Diversità - Unicità

Che cos'è la diversità? Sul mio vecchio dizionario Zingarelli che risale al  1984 è così definita: qualità o condizione di chi, di ciò che è diverso. Il contrario di diverso è "uguale": detto di cosa, persona o animale che per natura, forma, dimensioni, qualità, quantità o valore, non differiscono sostanzialmente l'uno dall'altro.
Facile dedurre che siamo tutti diversi. Non esistono due essere umani uguali identici, se vogliamo possiamo dare questo onore ai gemelli monozigoti, (che però sono uguali fisicamente ma non certo per idee, carattere...). È così importante sentirsi uguali agli altri? Se leggiamo le notizie che riportano i quotidiani, assistiamo a scene al parco o altro luogo pubblico... direi che in parte è importante.
Come mamma mi sento responsabile del comportamento di mio figlio e cerco di trasmettergli i valori in cui credo. Uno di questi è che, nonostante siamo tutti diversi, ognuno di noi merita di essere trattato come fosse uguale a noi.
I bambini notano le differenze, non sono d'accordo con chi afferma che i bambini accettano tutto e tutti senza porsi domande. I bambini sono attenti osservatori e notano, come noi adulti, il colore della pelle, un difetto fisico, un comportamento che si discosta da quello che hanno la maggior parte delle persone. I bambini percepiscono odori diversi, colori diversi, forme diverse. Però non giudicano. Fanno domande perché sono curiosi, voglio sapere: perché io sono bianco e lui è marrone? Perché io cammino e lui usa la carrozzina? Perché a casa mia non vive un papà e a casa sua sì? 
Purtroppo in Italia siamo tanto indietro, rispetto ad altri Paesi, riguardo l'accettazione della diversità o unicità dell'individuo. Penso che spesso la colpa sia di noi adulti. A mio figlio, come a tanti altri, non importa se il bimbo al parco è bianco, nero, chiacchierone, magrolino, non vedente... A lui importa giocare! Possiamo fare un gioco insieme? Allora va bene. Non ti dico: "sei antipatico" o "non gioco con te" perché sei disabile. Mi sento in diritto di dirti "non gioco con te" se mi rubi il gioco preferito o decidi di usare l'altalena per un'ora intera se io sono lì vicino ad aspettare che tu scenda per farci un giro anche io. Cerchiamo di spiegare ai nostri bambini che è bello conoscere tante realtà diverse e provare a giocare con tutti indipendentemente dall'aspetto fisico o altra diversità.
Questa pagina non vuole essere nulla di più di uno spunto di riflessione per gli adulti. La diversità a volte, a noi adulti, fa paura. Ci fa paura perché non conosciamo bene la persona. Evitiamo di avvicinarci, di capire, di fare domande, e così, senza sapere nulla, accontentandoci di uno sguardo da lontano, privi di informazioni, decidiamo che non vogliamo avere nulla a che fare con quella cosa sconosciuta che sembra brutta e spaventosa. Non sappiamo rispondere a un bambino che in mezzo a una folla chiede ad alta voce: "perché quella signora ha una mano così strana?" 
Lo zittiamo e gli intimiamo di abbassare la voce, pensiamo a una risposta intelligente ma spesso non c'è altro che silenzio e parole farfugliate a vanvera.
Non prendete me come buon esempio perché mi è sicuramente capitato di dare giudizi affrettati e approssimativi riguardo le persone originarie di un particolare Paese o di non saper rispondere a mio figlio. Però io ci provo, mi impegno e, insieme a mio figlio, provo a informarmi per non avere paura. Perché ciò che conosciamo non ci spaventa, ci fa sentire bene, al sicuro. 
Insomma in questa pagina ho deciso di raccogliere libri, video, post e altro materiale sul tema della diversità, unicità, disabilità. 
Un pochino diversi lo siamo anche io e Topastro visto che lui fa parte di due famiglie distinte. Una famiglia siamo io e lui soli, un'altra famiglia è composta da lui, suo papà e la compagna del papà. Le famiglie, le persone, le abitudini di vita, ... Sono diverse!


SITI, PAGINE, ARTICOLI E POST SULLA DIVERSITÁ-UNICITÁ

Il primo post che vi voglio linkare riporta delle riflessioni che mi hanno spiazzata e lasciata quasi senza parole. Vi invito a leggerlo:
- L'ascia sull'uscio - Cosa non sopporto della media Si parla di: "...spesso assisto al "naturale ed inevitabile" viaggio verso l'omologazione. 
È un processo sottile, impercettibile, implacabile. Quante volte avete sentito la frase "ogni bambino ha i suoi tempi". È un concetto apparentemente innocuo, persino condivisibile perché presuppone il rifiuto al confronto (quello delle terribili "mamme del parco") e il rispetto delle esigenze del singolo. Ma in realtà presuppone che - pur con i suoi modi e i suoi tempi - questo bambino arriverà là, dove si ritiene "naturale" che arrivino tutti. Solo che non tutti ci arriveranno, là. Perdonate la crudezza. Magari arriveranno altrove, in un universo positivo parallelo..." Qui sotto altri post interessanti in ordine alfabetico
- Friend on the moon - La diversità. Dal post: "Mio figlio è diverso. Un bimbo che nasce e cresce con genitori separati è diverso"
- Guarda con il cuore - Libri sulla diversità – per bambini. Un elenco di libri interessanti tra cui Colla, Un fratellino diverso dagli altri, Il pinguino verde, La gallina nera, Mia sorella è un quadrifoglio, La cosa più importante, Elmer l'elefante variopinto.
- Il mondo di Cì - Diversa sensibilità. Le scuole sono pronte ad accogliere i disabili?
- Il mondo di Cì - Libri per bambini e adulti: ancora sulle differenze.
- Il mondo di Cì - Rispettiamo l'amore. Rispetto per ogni forma d'amore.
- In viaggio con Nina - Di Iliade, Odissea e parcheggio invalidi. Per ricordarci che il rispetto è alla base di ogni rapporto, sia tra uguali che diversi!
- L'ascia sull'uscio - Diversità, # seconda parte: ma il potenziale cognitivo cos’è?. "Qualche volta in questi anni mi è stato chiesto se fossi interessata a saperne di più su questo fantomatico sviluppo cognitivo, se volessi conoscere il QI di mio figlio. Ho sempre pensato che no, non me ne fregava niente, che un numero non avrebbe cambiato i fatti sia che fosse sotto o sopra il famoso 130 che distingue i "plusdotati". Perché ho sempre pensato che l’intelligenza fosse qualcosa di non parametrabile, composta da mille aspetti diversi e connessi a formare una personalità completa."
- L'ascia sull'uscio - Ferite e appelli. Dovremmo ricordarci tutti di pensare tanto prima di parlare e magari di non giudicare situazioni 
- Madre Creativa - 15 libri su intercultura e diversità per bambini. Dal blog di mamma creativa: "voglio proporvi quindici libri su intercultura e diversità per bambini, perché non possiamo più far finta che si tratti di storie di paesi lontani, che non ci riguardano"
- mamma fatta così - il post con la foto in fondo. Da leggere! Non vi anticipo proprio nulla e se avete tempo leggete anche il post qui sotto scritto sempre da Barbara.
- mamma fatta così - Killò, Sindrome di Down, e un amore senza se e senza ma.
- mammamsterdam - Shaken, not stirred: il patema del figlio speciale Tratto dal post: "Voi avete idea di cosa significhi per un bambino che va a scuola essere più intelligente della media? E cosa significhi essere più intelligente della media ed estremamente sensibile?"
- Nati per leggere - Intercultura e diversità nei libri illustrati per bambini, esempi e riflessioni  
- Pollicina - Cristian “300 parole al secondo”. Un post sul nostro amico Cri. Un bambino unico e speciale, intelligente, simpatico ma anche tanto chiacchierone, testardo e a volte birichino! Proprio come tutti i bimbi del mondo!
- The Queen Fatherun papà gay determinato ad abbattere ogni pregiudizio, uno stereotipo alla volta. Bigodini compresi. Non c'è nulla da aggiungere visto che la presentazione del blog dice tutto!
- The Yummy mom - COPPIE GAY, FIGLI E GENITORIALITÁ.
- Una mammetta pasticciona - Rain Man è l’unico modello di autismo possibile?
- Yummymummy e matteo - Il declino della scuola italiana dipende da noi. Un importante post per ricordare che il rispetto viene prima di ogni cosa: "...RISPETTO della disabilità e della diversità intesi come risorsa e non come problema..."

LIBRI CHE TRATTANO IL TEMA DELLA DIVERSITÁ-UNICITÁ

- Ad abbracciar nessuno, Arianna Papini. Per bambini. L'incontro di due bimbi alla scuola infanzia: uno adottato e uno autistico. Recensione: SuperAbile.
- Amico Ragnolo, Gloria Francella. Per bambini. Una storia di amicizia tra due specie che solitamente sono predatore e cibo: un papero e un ragno. Recensioni: Nuvole in scatolaun'altra cosa bella
- ANIMALI di VERSIIsabella Christina Felline, illustrazioni di Roberta Angeletti. Per bambini. Un libro con tanti brevi storie in rima che parlano di animali un po' strani: lupi vegetariani, lepri che corrono piano, elefanti leggeri, farfalle a due teste... Storie che spiegano che non importa se si hanno caratteristiche o gusti diversi dalla proprie specie, ognuno di noi è e rimane speciale. Recensioni: Mamma Claudia e TopastroMangialibri. 
Banchogi solo metàSo Jung Ae, illustrazioni di Han Byung Ho. Per bambini. Dalla tradizione coreana un racconto avventuroso che parla del coraggio della diversità. Banchogi per uno scherzo del destino è nato solo a metà: un solo occhio, un solo braccio e una sola gamba. Ma è onesto e forte, e ha un cuore coraggioso e generoso. Recensione: Di.To. 
- Basta guardare il cieloRodman Philbrick. Per ragazzi.  Kavin è un ragazzo affetto da una malattia, molto intelligente. Max invece è un ragazzo dalla corporatura robusta, timido. Naturalmente nasce un'amicizia tra i due... Dal libro è stato tratto anche un  film. Recensione: La voce dell'olubra.
- Bice speciale. La pecora a strisce, Miriam Koch. Per bambini. Bice Speciale è una pecora. Una pecora particolare. Si sente sola, perché non è come le altre. Nel profondo del cuore, però, sa che deve pure esistere un posto dove va bene essere speciale.
- Carlo alla scuola per draghiAlex Cousseau & Philippe-Henri Turin. Per bambini. Un draghetto un po' particolare che non riesce a fare tutto ciò che i draghi dovrebbero fare. Recensini: Libri ed emozioni.
- Che forza papàIsabella Paglia. Per bambini. Storia di papà moderni che sono in bravi sul lavoro e aiutano anche la mamma in casa. Contro gli stereotipi di ruolo. E inoltre le famiglie moderne non sono composte solo da una mamma, papà e bimbo... Recensioni: FedericasoleLe nuove mamme.
- C'è qualcosa di più noioso che essere una principessa rosa?Raquel Diaz Reguera. Per bambini. Carlotta è una principessa e nel regno dove vive le principesse sono rosa. A lei però il rosa non piace e vorrebbe poter indossare anche altri colori... Recensioni: Le "M" cronacheSettenove.
- Con la testa e con il cuore si va ovunque, Giusy Versace. Per adulti.  La storia di chi ha tanta forza per continuare a inseguire i sogni della propria vita. Recensioni: Il mondo di Cì.
- Diverso come ugualeVergari Luana e Semerano Massimo. Per bambini. La storia di Leone, un bimbo che ha tanti amici che gli somigliano ma hanno anche una caratteristica che li rende unici e speciali. Recensioni: Le librerie invisibili.
- E con Tango siamo in tre, Justin Richardson. Per bambini. Un libro che racconta la storia vera di due pinguini maschi che covano un uovo. Recensioni: Libri e MarmellataMamma Claudia e TopastroFigli moderni.
- È così e basta, Rebecca Elliott. Per bambini. Un libro cartonato per affrontare il tema della disabilità. Con uno sguardo delicato e affettuoso, grazie anche alle accattivanti immagini, l'autrice racconta l'amicizia che lega un bambino alla sua sorellina maggiore, Martina, costretta sulla sedia a rotelle.
- E li chiamano disabili, Candido Cannavò. Per adulti. Sedici intense storie di persone che raccontano la propria vita. Recensioni: Lieto Colle.  
- Effetto Christian, Silvano Bertaina. Per bambini. La storia di un bimbo bellissimo con occhi che sanno trasmettere emozioni e parole, un bimbo che non può muoversi né parlare ma ha tante cose da raccontare. Recensioni: Mamma Claudia e Topastro
- Elmer, l'elefante variopintoMcKee David. Per bambini. Elmer è l'unico elefante del branco a non esser di colore grigio, lui è di tanti colori e per sentirsi uguale ai suoi amici decide di dipingersi di grigio... Recensioni: Il mondo di CìBallando con Sofia. Mamma Moglie Donna.
- Fior di giuggiolaAnne Wilsdorf. Per bambini. Una storia sul tema delle adozioni. Recensione: Genitori si diventa.
- Gisella pipistrellaJeanne Willis e Tony Ross. Per bambini. "Gisella vive a testa in giù, ciò che per gli altri sta sopra per lei sta sotto. E viceversa. E tutti a dirle "ma va là, che ti sbagli!" "ma che vai dicendo?!?" "tu hai torto e noi abbiam ragione".Finchè un giorno il gufo saggio insinua il dubbio nei pensieri di zebre, giraffe, scimmie e compagnia e tutti si mettono nei suoi panni. E nella sua posizione provano a vedere il mondo dal suo punto di vista." Recensini: shaulalala.
- Hello Daddy, Claudio Rossi Marcelli. Per adulti. L'autore racconta la sua avventura di adozione intrapresa insieme al suo compagno. Recensioni: Mamma Claudia e Topastro.
- I cinque malfatti, Beatrice Alemagna. Per bambini. "Quelli che noi consideriamo i nostri peggiori difetti sono in realtà i nostri punti di forza. È l'elogio dell'imperfezione il vero protagonista dell'albo." Recensioni: Genitori LettoriSu e giù per la pianura padana.
- I nani di Mantova, Gianni Rodari. Per bambini. Una storia che "è meravigliosa parla di diversità, di accettazione di sè, di crescita, dell’importanza dell’amicizia e della solidarietà". Descrizione dalla recensione di HomeMadeMamma.
- Ignazio che non ci vedeva bene, Cristina Petit. Per bambini. Un bimbo che non ci vede bene ma quando Babbo Natale gli porta un paio di occhiali rossi finalmente vede bene tutto! Recensioni: Il MosaicoMammaMoglieDonna. Potete sfogliare il libro qui.
- Il coraggio di essere io, Domenico Barrilà ed Emanuela Bussolati. Un libro speciale che narra la storia di una bimba di 5 anni, di suo fratello di 7 anni e di alcuni amichetti. Il libro vuole spiegare ai bambini che ognuno di noi è speciale e vuole attenzioni particolari così come vuole essere apprezzato per i propri pregi e difetti. Per bambini. Recensioni Mamma Claudia e Topastro.
Il mondo è anche di Tobias, Elena Spagnoli Fritze. Per bambini. Il racconto di una mamma che partorisce e ben presto si accorge che qualcosa nel suo bambino non va, dopo varie visite i medici le dicono che il bambino è autistico. La mamma cerca di aiutare il suo bimbo in ogni modo ma sopratutto gli legge la storia di Lancillotto e del Piccolo Principe. Un giorno Tobias esce dalla stanza e torna con una corona in testa e una scatola vuota da mettere in testa alla mamma: lei diventerà Lancillotto e lui il Piccolo Principe. Un libro che descrive le battaglie che quotidianamente questa mamma deve combattere per far accettare Tobias nel mondo. Recensione: Figli moderni.
- Il pentolino di AntoninoIsabelle Carrier. Per bambini. Antonino è un bambino che trascina sempre dietro di sé il suo pentolino. Un giorno gli è caduto sulla testa e da allora Antonino non è più come tutti gli altri...deve faticare molto di più, e talvolta vorrebbe sbarazzarsi del pentolino... Un giorno Antonino incontra una persona speciale che gli fa capire l’unico modo per essere felice... Dietro Il Pentolino di Antonino, si cela la diversità, l’handicap, la difficoltà che può nascere da differenti situazioni della vita
- Il pianeta dei calzini spaiati, La Pina. Per grandi e bambini. "Questo libro affronta due temi importanti in questa sfera: il diritto di amare chi si vuole, e implicitamente di mostrarsi per come si è, e il diritto al riconoscimento, e quindi alla felicità, delle famiglie arcobaleno, ed offre l'occasione per parlarne con i bambini.". Recensioni: Il mondo di Cì.
- Il signor Tazzina, M.Sole Machia. Per bambini. Un disegnatore distratto disegna un personaggio senza un orecchio. Il personaggio comincia a vivere la sua storia ed esce per strada inconsapevole della sua mancanza. Ma un ragazzino la guarda e la addita ai passanti dicendo che sembra una tazzina. Da quel momento il poverino diventa per tutti il Signor Tazzina.
- In una notte di temporaleYuichi Kimura. Per bambini. Una sera una capretta si rifugia in una capanna durante un temporale. Dopo poco arriva un altro animale a cercare rifugio e i due iniziano a parlare. Sono entrambi spaventati dai tuoni e dal buio. Nessuno dei due può vedere l'altro. La capra racconta del luogo dove vive, cosa preferisce mangiare... il compagno scopre che hanno tante cose in comune. La capretta però non sa che il suo compagno è un lupo. E il lupo non sa che sta parlando con una capra... Recensioni: Mamma Claudia e Topastro. Link: Falconetto
- Io non mi separoBeatrice Masini e Monica Zani. Per bambini. Parlare ai bambini di cambiamento e separazione. Recensioni: Baby Talk.
- Io sono nato così, Veronica Budano. Per adulti. Come imparare a guardare oltre la differenza. Un libro che racconta la storia di una mamma e un bambino. Recensioni: Guarda con il cuore.
- L'aura di tutti i giorni, Laura Boerci. Per adulti. Questo libro scritto stupendamente parla di disabilità ma solo come sottofondo perchè sono sicura noterete molto più i racconti di Laura riguardanti la sua felice infanzia insieme agli amici, i progetti, i viaggi... Recensioni: Mamma Claudia e TopastroUna siciliana al nord.
- La cosa più importanteAbbatiello Antonella. Per bambini. Un giorno gli animali del bosco si incontrano e iniziano a discutere su quali siano le caratteristiche più importanti che ognuno dovrebbe avere. Le orecchie lunghe, dice il coniglio. Gli aculei, ribatte il riccio. Avere il collo lungo, dice la giraffa... Recensioni: Ballando con SofiaRoma dei bambiniMamma Claudia e Topastro.
- La scimmiaDavide Calì e Gianluca Folì. Per bambini. La storia di una scimmietta che vorrebbe diventare una persona e incomincia a indossare abiti e scarpe, impara a parlare e a comportarsi come un essere umano... Recensioni: MammaMoglieDonna.
- Le parole di Bianca sono farfalle, Chiara Lorenzoni, illustrazioni di Sophie Fatus. Per bambini. Bianca non sente e non parla, non nella maniera classica... Recensione: Libri e marmellata.
- Lo zaino di Emma, Martina Fuga. Per adulti. Martina Fuga, mamma di una bimba con sindrome di Down, racconta la sua storia di vita possibile. Ricordi, episodi, riflessioni. Un libro che offre spunti di riflessione a chiunque si interroghi sul senso vero della vita. Recensioni: mimangiolallergiaMamma Claudia e Topastro.
- Lupo Cattivo, Maria Loretta Giraldo. Per bambini. La storia di un lupo che di nome si chiama Lupo Cattivo ma non è cattivo! E di una biscia di nome Biscia Velenosa che non è velenosa...
- Maria e io, Marìa Gallardo & Miguel Gallardo. Per bambini e per adulti. In questo libro viene raccontata tramite disegni, frasi, strisce e fumetti la storia di Maria. Maria ha 12 anni ed è autistica. Un libro un po' fuori dal comune per come è scritto ma soprattutto un libro per sfatare i luoghi comuni e capire qualcosa in più sull'autismo. Recensioni: comicusstoriesociali.itSuperAbile. Youtube: Maria's journey.
- Mia sorella è un quadrifoglio, Beatrice Masini e Svjetlan Junakovic. Per bambini. Una mamma triste, il papà silenzioso e una piccola bambina con le guanciotte. Recensioni: Guarda con il cuore.
- Nei panni di Zaff, Manuela Salvi. Per bambini. Un libro che parla di come la gente sia vittima di stereotipi, tanto da condizionare anche i momenti di gioco dei bambini. Recensioni: Il mondo di CìMamma Claudia e Topastro
Nel paese delle pulcette, Beatrice Alemagna. Per bambini. Un libro che tutti i bambini dovrebbero leggere, anzi farsi leggere dai genitori. Il messaggio è bellissimo: "Perchè nel paese delle pulcette, come in tutti gli altri paesi del mondo, non si può scegliere: si nasce come si nasce, uno diverso dall'altro." Recensioni: Ballando con SofiaMamma Claudia e Topastro.
Nicola a modo suo, Guido Quarzo. Per bambini. La storia di Nicola che vuole fare tutto da solo, combinando un sacco di disastri. La madre si rivolge ad un mago affinché Nicola possa farsi aiutare da lui ma ben presto non riconoscerà più in quel bambino suo figlio, perciò tornerà dal mago per far annullare la magia. Nicola da quel momento tornerà il bambino pasticcione e felice di sempre! Un libro dedicato ai bambini con difficoltà di comunicazione che stanno iniziando a utilizzare la Comunicazione Aumentativa e Alternativa (C.A.A.)Recensione: Figli moderni.
Noi, Elisa Mazzoli. Per bambini. Un bellissimo e delicatissimo libro che parla di diversità attraverso le immagini e le parole della bravissima Elisa Mazzoli. Nei due video potete ascoltare una piccola parte della storia di Filippo e Occhione. Recensioni: Bacini di farfallaDi.ToIl mosaicoLibri e MarmellataMamma Claudia e TopastroLe nuove mammeTropico del libroFigli moderniMilk BookUn libro ancora.
- Orecchie di farfalla, Luisa Aguilar. Per bambini. "Spesso i bambini, gli amici, i compagni di scuola, si divertono a canzonare chi è diverso, chi veste differentemente, chi non è abbiente quanto loro, o chi fisicamente ha qualche piccolo difetto." Recensioni: Libri e MarmellataMamma Claudia e Topastro.
- PapàPhilippe Corentin. Per bambini. "Un bimbo umano e un bimbo di mostro si ritrovano nello stesso letto, identicamente spaventati scoprendosi l'uno accanto all'altro chiamano i rispettivi papà, che li porteranno dalla mamma che li liquiderà in pochi minuti rispedendoli in camera quasi con le stesse parole. E alla fine ...un lieto fine alla maniera dei bambini: per i più piccoli è più semplice che per noi adulti gestire le differenze..." Recensioni: Il mondo di Cì.
- Piccolo blu e piccolo giallo, Leo Lionni. Per bambini. Due piccole macchie di colore che amano correre, saltare, andare a scuola e fare insieme il girotondo. Una macchia blu e una gialla, per fortuna il colore non impedisce di essere amici. Recensioni: strambafamiglia.
Pistaaaaa!, Robert Munsch. Per bambini. La storia di  Lauretta, una bambina che un giorno insieme alla mamma si reca nel negozio di sedie a rotelle per comprare una nuova carrozzina ma non si accontenta del modello base... Recensioni: Mamma Claudia e Topastro
- Ranocchi nel fango, Luigi Dal Cin. Per bambini. La storia di un giovane ranocchio sperduto che non ricorda il suo passato. Una coppia lo trova e lo accoglie e scopre con stupore la sua avversione per il fango: a differenza di tutti gli altri che adorano sguazzare nel fango lurido, il piccolo ranocchio non ama sporcarsi. I due sapranno rispettarlo in questa sua diversità... Il libro affronta, con delicatezza e brillante ironia, tematiche care al mondo dei bambini, quali il gioco, il desiderio di sporcarsi liberamente, l'accoglienza dell'altro, l'amicizia...
- RikkiGuido Van Genechten. Per bambini. Ci sono conigli grassi e conigli magri, conigli alti e conigli bassi, conigli intelligenti e conigli sciocchi, conigli puliti e conigli sporchi, conigli maschi e coniglie femmine. E tutti hanno due lunghi orecchi. Anche Rikki ha due lunghi orecchi, solo che uno è piegato all'ingiù. 
- RositaPimm Van Hest e Nynke Talsma. Per bambini. La mamma e il papà di Rosita hanno la pelle bianca. Rosita, invece, ha la pelle nera. Ma Rosita non crede sia così speciale. Fino a quando scopre che non è nata dalla pancia della mamma. Mamma e papà le raccontano così dei suoi genitori che vivono in un paese lontano. Wow! Questo sì che è speciale! Una tenera storia sull'adozione.
Sai dirmi perché abbiamo la pelle di tanti colori diversi?, Sara Agostini, illustrazioni di Marta Tonin. Per bambini. In una scuola come tante arriva una nuova bimba dalla pelle scura e gli scolari si domandano come mai i bimbi abbiano diversi colori della pelle, diversi tipi di nasi e capelli. Recensione: Mamma Claudia e Topastro.
Serena, la mia amica, Anna Genni Miliotti, illustrazioni di Cinzia Ghigliano. Per bambini. Il libro racconta l’amicizia tra Chiara e Serena, due ragazzine speciali, e solo nell’ultima illustrazione scopriamo che Serena è una bambina con la Sindrome di Down. Un discorso sulla diversità alla rovescia, quasi sia Chiara un po’ gelosa delle qualità di Serena, pur conoscendone i problemi e i limiti. Il tema della diversità si ritrova anche in storia dentro la storia, nel divertente racconto a fumetti... Editoriale Scienza.
- Talpa lumaca pesciolinoGuido Quarzo, illustrazioni di Nicoletta Ceccoli. Per bambini. Un libro che sa trasportare nel mondo della diversità con leggerezza, tre racconti molto intensi ed emozionanti, tre storie che, accompagnate da splendide e dolcissime illustrazioni, incantano i bambini facendo loro capire che i compagni, magari un po diversi, hanno tutti in realtà delle caratteristiche molto speciali. Recensione: Figli moderni
- Tico e le ali d'oro, Leo Lionni. Per bambini. Tico è un uccellino senza ali, è nato così. Quando ha la possibilità di esprimere un desiderio chiede di avere le ali d'oro! Recensioni: MammaMoglieDonna
- Tutt'altro che tipicoRaleigh Baskin Norah. Per ragazzi. "Il romanzo narra la storia di Jason un bambino "speciale" di 12 anni che attraverso la sua sfera emotiva ci racconta un mondo sconosciuto a molti, il mondo dell'autismo. Il bambino a stento comprende le persone che gli ruota intorno..." Recensione: Priorità e Passioni.
- Un bacio per BicioInne Van den Bossche. Per bambini. Fabrizio, detto Bicio, non scrive molto volentieri. Non riesce a ricordare l'ordine delle lettere, la loro disposizione e la loro forma. Sbaglia perfino a scrivere il suo nome. Bicio crede che gli altri bambini lo considerino stupido. Ma, per fortuna, la sua maestra capisce il problema. 
Un fratellino diverso dagli altriMarie-Hélène Delval. Per bambini. Toto, il fratellino più piccolo della leprotta Lilli, è diverso dagli altri leprottini: parla male, spesso sbava e si sporca quando mangia, fa strane smorfie. Lilli è preoccupata e si confida con la sua mamma: le viene così spiegato che Toto non sarà mai uguale agli altri, ma può migliorare, se seguito con amore e pazienza. Sopratutto, va accettato ed amato per quello che è, senza idealismi o false speranze.
Un nuovo amico di Anna, M. Loretta Giraldo. Per bambini. Un libro sull'integrazione di un bambino africano in una classe italiana. I bambini sono curiosi del nuovo compagno di classe e insieme alla loro maestra inizieranno a conoscere le differenze tra l'Italia e il Paese dal quale proviene Emmanuel tramite. Alla fine sogneranno un po' d'Africa! Recensione: Figli moderni.
- Un sogno vero, Laura Boerci. Per adulti e bambini. "Amore e disabilità: due termini che la nostra odierna società, così apparentemente evoluta, ma nel contempo saldamente aggrappata ai suoi stereotipi, il più delle volte stenta ancora a coniugare ed elaborare con la dovuta serenità ed apertura". Recensioni: BimbìgolemMamma Claudia e Topastro.
- Una mamma e basta, Francesca Pardi e Ursula Bucher. Per bambini. A casa di Camilla sono in tre: lei, sua mamma e il cane Gimmy. Come per tutti, la sua è la famiglia più bella del mondo, eppure un giorno a scuola la supplente le assegna un compito veramente impossibile: disegno il papà che vorrei avere... Un libro che parla di bambini con un solo genitore, per sottolineare come ogni famiglia abbia la sua forma particolare, un intero da rispettareRecensione: Figli moderni.
- Uno per tutti tutti per unoBrigitte Weninger e Éve Tharlet. Per bambini. Il topolino Tango, abbastanza grande per girare il mondo, lascia la sua famiglia e si mette in cammino. Tango è speciale, perché zoppica e cade in continuazione, e per strada incontra amici speciali come lui: una talpa mezza cieca, una rana quasi sorda, un riccio fifone

FILM CHE TRATTANO IL TEMA DELLA DIVERSITÁ-UNICITÁ

C'è un bellissimo film, (per grandi), forse non tanto conosciuto, che ho visto tempo fa e mi è piaciuto tanto: Taare Zameen Par, (Stelle sulla Terra), che racconta la storia di un bambino indiano di otto anni che ha grandi difficoltà a stare al passo con il programma scolastico. L'incontro con un nuovo maestro d'arte cambierà la  sua vita. Su youtube potete vedere un pezzo del film: Stelle sulla Terra.
Un film per bambini che è piaciuto moltissimo sia a me che Samuele è Dragon Trainer. Hiccup è un ragazzino intelligente, figlio del capo di un villaggio di vichinghi impegnati quotidianamente nel cacciare i draghi per evitare che essi distruggano il villaggio e rubino il bestiame. Hiccup è magrolino e a differenza degli altri ragazzini del villaggio non è bravo nella lotta contro i draghi. Un giorno si imbatte nel drago più terribile descritto nei libri: Furia Buia. Il drago è a terra e non riesce a volare così il ragazzino si avvicina incuriosito...
Un bellissimo corto Pixar: "Quando il Giorno Incontra La Notte" che ho scoperto grazie Stefania D'Elia. Il giorno e la notte si incontrano e inizialmente notano che sono tanti diversi uno dall'altro e per questo motivo non si piacciono a vicenda ma poi...
Un altro film, che mi è stato segnalato da Stefania D'Elia è "La storia di Leo": "un leone vegetariano che viene deriso dal branco ma che poi trova il suo posto nel mondo aiutando un gruppo di cuccioli."
Un altro bellissimo corto, di Pedro Solís García, è "Cuerdas". è in lingua spagnola ma il significato è comprensibilissimo! A me ha fatto scendere una lacrima... Potete vederne una piccola parte qui: Cuerdas corto animado de Pedro Solís García.
Raffaella - Piadina & Empanada: ...tutti simili anche se con differenze. La diversità che contraddistingue gli esseri viventi è proprio alla base della nostra unicità! 
Pagina online da ottobre 2013 e in costante, ma lento, aggiornamento.

26 commenti:

  1. Ciao Claudia,
    Ovviamente non posso che essere d'accordo con te sui concetti che hai espresso in questo post. Non posso che farti i complimenti per aver aperto questa pagina. E non posso che ringraziarti per avermi citato.
    La diversità e' bella. Se fossimo tutti uguali sia che noia????
    La diversità e' ricchezza, perché ognuno di noi può prendere il meglio dagli altri.
    La diversità va esaltata....che persone saremmo se fossimo tutte stereotipate????
    Dobbiamo continuare a sostenere che la diversità non deve fare paura....ma soprattutto dobbiamo continuare a lottare contro i pregiudizi.
    Un abbraccio
    Moonlitgirl

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie moonlitgirl, il tuo commento è bellissimo e sono d'accodo con tutto quello che hai scritto! Peccato che non tutti la pensino come me e te ma insieme possiamo provare a convincere qualche altra persona che... diversità è ricchezza!

      Elimina
  2. Hai costruito una pagina bellissima che certamente frequenterò e da cui già ho iniziato a prendere qualche appunto. Mi prendi in un momento delicato, ho scritto di diversità anche ieri perché siamo ancora molto lontani da un sistema che individui nell'unicità dell'essere umano il suo punto di forza.
    Ma le persone come te mi danno un sacco di coraggio, per me e per il mio bambino.
    Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Marzia, grazie per le riflessioni che spesso condividi sul tuo blog! Spero che chiunque passi di qui decida di fare un piccolo passetto e decida di voler conoscere qualche diversità.

      Elimina
  3. Bel post, Claudia! Bellissima iniziativa!

    RispondiElimina
  4. Complimenti, post bellissimo, tanto ricco!

    RispondiElimina
  5. Grazie Moky e grazie MadreCreativa!

    RispondiElimina
  6. E' bellissimo Stelle sulla terra!!!! L'ho visto questa estate e me ne sono innamorata! E ho finalmente compreso cosa "non" vedono le persone affette da dislessia. Grazie per questa pagina in continuo aggiornamento: è veramente importante!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Angela. Quel film è veramente bellissimo, confermo! Se hai qualche suggerimento per questa pagina lo accetto volentieri, (libri, film, siti...)

      Elimina
  7. bello complimenti!
    (lo sai che "unità nella diversità" è uno dei grandi temi trasversali della biologia?)
    ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non lo sapevo Raffaella. Per me la biologia è un buco nero, non so niente di niente... Però mi piace la frase "unità nella diversità" sì!

      Elimina
    2. in realtà sappiamo tanto anche senza sapere chissà quali cose scientifiche, perchè la biologia è lo studio della VITA! e questo tema è uno dei miei preferiti: tutti simili anche se con differenze. La diversità che contraddistingue gli esseri viventi è proprio alla base della nostra unicità! (quindi vedi quanto ne sai!?!?) ;-)

      Elimina
    3. Bellissima la tua frase Raffaella. La copio in fondo al post :-)

      Elimina
  8. eccomi ancora qua che gironzolo al interno del tuo blog e non potevo non dedicarti un commento a questo bellissimo post...
    Io seguo i "miei ragazzi speciali", così li chiamo loro e da sempre ho cercato di avvicinare i miei figli a questi ragazzi un po' diversi, ho insegnato loro che il sorriso è uguale per tutti i bambini ...
    grazie per questi insegnamenti di vita
    Valeria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Valeria, grazie mille per il tuo commento e per la tua bellissima frase "il sorriso è uguale per tutti i bambini" :-)

      Elimina
    2. Claudia grazie.....sapevo che sei sensibile all'argomento e dedicargli una intera pagina è una cosa bellissima!

      Elimina
    3. Grazie a te AntonellaVi per essere passata di qui :-)
      Mi piace questa pagina, è nata l'autunno scorso, spero che sia utile a tante persone!

      Elimina
    4. Ehhhh ho perso tanti tuoi post.....mi rifarò. Sono stata una gran latitante....Tanti problemi e ad ottobre persi papà....

      Elimina
    5. Mi spiace Antonella...

      Elimina
  9. Wow! quessto post me l'ero proprio perso! stupendo! grazie!!!!

    RispondiElimina
  10. ma avevo scritto un poemaaaaaaaaaaaa! ora non riesco a ricordare cosa la mia mente sottosopra di sti tempi aveva immaginato ieri:( ora posso solo scrivere (sono di corsa) ottimo post che apre la mente, indica strade, ognuno per conto suo diversamente... ;) brava

    RispondiElimina
    Risposte
    1. peccato per il tuo commento perso ma non importa :-)
      Speriamo che questa pagina serva davvero ad aprire la mente!

      Elimina
  11. bellissimo post, grazie mille! ci sono un sacco di spunti interessantissimi :) recentemente in biblioteca mi hanno proposto "quelli di sopra e quelli di sotto" qualcuno di voi l'ha letto?
    vi lascio il link della versione letta e musicata https://www.youtube.com/watch?v=hV6EMnl-kJA
    nella sua semplicità lo trovo molto carino!
    complimentissimi per il blog!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giuliettina! Conosco quel libro che hai letto, l'ho sfogliato diverse volte ma non l'ho mail letto per intero, grazie mille per il link, lo condividerò sulla mia pagina facebook. Ciao

      Elimina
    2. grazie mille Claudia, a presto! :)

      Elimina

Commenti ANONIMI momentaneamente SOSPESI causa spam.