domenica 20 aprile 2014

Buona Pasqua

Serena Pasqua a tutti, con il tempo bello o brutto :-)
Grazie a Daniele Bartolucci per il regalo!
Ora vado a farmi la doccia e poi a comprare il quotidiano. Se volete leggere di più sui parchi giochi inclusivi seguite me e Raffaella sulla pagina facebook o su questa pagina sul blog.

lunedì 14 aprile 2014

Si sveglia la spiaggia

Metà aprile e qui al mare la spiaggia si sveglia! Sono state spianate le dune che in inverno impediscono al mare di portarsi via tutta la sabbia e i bagnini son già all'opera da un po'. 
Chi passeggia con la macchina per pulire la spiaggia, chi vernicia a nuovo le porte delle cabine, chi installa giochi per i bambini. C'è già qualcuno in costume che, al riparo dal vento, si fa un pisolino al sole. Il cielo oggi è proprio bello, un blu intenso. 
Il mare calmo e anche lui di un bellissimo colore, ancora non ci sono i bagnanti e la spiaggia vuota è bellissima. Sono davvero fortunata a vivere così vicino al mare. Basta uscire di casa per prendere una buona boccata d'aria!
Ieri a Rimini si è svolto il festival degli aquiloni ma Samuele, dopo il banchetto di sabato, ha deciso che voleva riposare, stare a casa... ma soprattutto giocare con il suo nuovo piccolo Lego, è impazzito per la serie Chima. Non fa altro che parlare di animali leggedari, Laval, del re degli Scorpioni e del CHI. 
Anche Pasqua sta per arrivare e noi non abbiamo fatto nessun lavoretto, la scuola finisce alle 16:15 e quindi il tempo libero è proprio poco. Talvolta leggiamo un libro, qualche volta una passeggiata e i fine settimana volano sempre troppo in fretta! 
Però vi lascio il link di un lavoretto di anno scorso: uova pannolenci, passamaneria e bottoni e queste belle immagini della nostra spiaggia che presto si riempirà di turisti per le vacanze pasquali e per il primo maggio. Breve tregua, la spiaggia sarà di nuovo tutta nostra e poi inizierà l'estate!
Buone giornate primaverili a tutti :-)

venerdì 11 aprile 2014

Venerdì del libro: Anche i dinosauri facevano la cacca

Buongiorno e buon venerdì. Per il consueto appuntamento proposto da HomeMadeMamma vi propongo un altro libro che ho acquistato alla Children's Book Fair: "Anche i dinosauri facevano la cacca" di Dino Ticli, edizioni Lapis Volevo portare un bel regalo a Samuele e questo, quando l'ho sfogliato, mi è parso perfetto. Mi ha ricordato molto, come stile, il libro Tutto dal principio. Cellule, dinosauri, uomini perchè anche in questo ci sono spiegazioni, curiosità e storia ma il tutto impostato in maniera divertente. 
Ai bambini viene proposto di diventare piccoli cacca-detective, (è una vera scuola per investigatori scientifici), e ho ripensato allo spettacolo sulla cacca a cui abbiamo assistito al MuSe messo in scena da Sterco Holmes e dalla sua assistente Caccons, (un brevissimo video qui: nanna al MuSe). Il libro è indicato per bambini dagli 8 anni ma a Samuele, che ne ha quasi 7 è piaciuto tanto e riesce a leggere brevi parti da solo. I testi sono sicuramente pensati per bambini non troppo piccoli ma non fa di certo male imparare parole nuove e quindi ogni tanti ci fermiamo e cerchiamo di capire cosa significa "mataria prima, riprodursi, organismi, autorità, vegetali, paleontologi...". 
Nel libro, con alcune pagine pop-up, si parla di curiosità: quali sono gli animali che producono più cacca, quali la fanno raramente, quali sono le cacche più grandi e strane. Cosa sono i coproliti, quali sostanze contengono le cacche degli erbivori e dei carnivori. Alternate alle spiegazioni ci sono gli esami da superare per diventare dei veri cacca-detective e che permettono ai piccoli lettori di dimostrare che hanno appreso le nozioni riportate nel libro. Domande con diverse opzioni come risposte e naturalmente in fondo al libro ci sono gli adesivi per creare i distintivi dei vari livelli di conoscenza raggiunti. Davvero simpatico! Voi lo sapevate che la parola "coproliti" è più antica di "dinosauri"? Io no! E che nel regno animale gli erbivori sono in maggioranza rispetto ai carnivori? Io non ci avevo mai pensato...
Anche le immagini sono molto piacevoli e in fondo al libro c'è anche una busta con una lettera scritta dall'amico dinosauro che prega tutti i bimbi di visitare questa pagina: http://www.letturegiovani.it/coproliti per scoprire gli intrusi che sono stati inseriti insieme ai coproliti. Non posso far altro che consigliare questo libro che permette ai bambini di imparare tante cose divertendosi. Amo i libri di questo genere perchè sono un grande stimolo per imparare cose nuove e per amare i libri stessi. Io sono una grande lettrice e naturalmente propongo a mio figlio libri da quando era piccino ma sempre con una particolare attenzione. Prediligo libri belli e istruttivi, speciali e piacevoli da sfogliare. 
Per fortuna oggi, rispetto a quando ero piccina io, le proposte per i bambini e ragazzi sono davvero tantissime e di alto livello. Sempre di Lapis ho adocchiato, e Samuele pure, Due mostri che penso sarà presto nostro! Buon fine settimana a tutti! Per i riminesi: questo fine settimana in spiaggia ci sarà l'aquilonata, sia sabato che domenica zona spiaggia dal bagno 15 al bagno 25. Un evento da non perdere. Se invece siete in giro a fare spesa non dimenticate che ci sono i banchetti solidali UILDM: io e Samuele saremo al centro commerciale I Malatesta sabato pomeriggio: Le farfalle della solidarietà.
E poi ancora, se vi va, seguiteci sulla pagina facebook: Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini e magari leggete la prima parte dell'intervista a me e Raffaella, (a cura di Stefania D'Elia), su Baby Bazar Magazine.    

martedì 8 aprile 2014

Le farfalle della solidarietà

Ritorna il progetto Assente Ingiustificato, per l'abbattimento delle barriere a scuola. Dal 7 al 26 aprile sostienilo inviando un sms o chiamando da telefono fisso il 45509 e cercando i banchetti UILDM con le Farfalle-shopper della Solidarietà! 
mamma Claudia: Samu sabato siamo al banchetto.
Samuele: per la SMA?
mamma Claudia: sì, anche per la SMA
Samuele: ma non si può curare!
mamma Claudia: oggi no, ma un giorno troveranno una cura
Samuele: ma per trovare una cura devi chiamare il numero!
Quale numero? 45509 :-)
Se abitate a Rimini, siete in vacanza a Rimini o vi trovate a Rimini per caso, qui sotto sono elencate le date e i luoghi dove trovare le farfalle-shoppers. Io e Samuele saremo al banchetto del centro commerciale I Malatesta sabato pomeriggio, veniteci a trovare! 
Qui l'elenco delle piazze e dei centri commerciali, forse non completamente aggiornato, dove potete trovare le farfalle: piazze. Da poco è nata anche la pagina facebook UILDM della sezione di Rimini. Naturalmente se mettete Mi Piace lì, mettetene uno anche qui: Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini.

lunedì 7 aprile 2014

Domenica tra i bottoni 2

Ieri a Santarcangelo di Romagna si è svolto il secondo raduno dei collezionisti e amanti dei bottoni organizzato da Giorgio Gallavotti, direttore del Museo del Bottone. Come anno scorso sono andata ad aiutare Giorgio mettendo a disposizione il mio tempo libero per scattare foto durante tutta la giornata. Anno scorso ero rimasta stupita da quanto fossero appassionate queste persone che collezionano piccoli oggetti, quanto potessero spendere per avere un bottone e quante cose potesse rivelare a un esperto. 
Quest'anno ero preparata ed entusiasta di partecipare al raduno e ammetto che mi son divertita addirittura più di anno scorso. Ho conosciuto persone nuove che non hanno solo l'hobby dei bottoni antichi e/ particolari ma anche cucito, libri, moda, web. La giornata è volata via in fretta tra una chiacchera e l'altra, scambio di indirizzi mail, biglietti da visita e "teniamoci in contatto". La mattina abbiamo visitato la bellissima città di Santarcangelo di Romagna che a me piace tanto e non smetterei mai di ascoltare la storia degli ipogei che si trovano sotto il paese, la storia di Papa Ganganelli, della rocca Malatestiana o della Porta Cervese e dei granai sotterranei.
Dopo aver ammirato la bellezza che era fuori ci siamo concentrati dentro al Museo per ascoltare qualche breve storia raccontata da Giorgio sui bottoni antichi e moderni ma non c'era tanto tempo perchè era quasi ora di pranzo e ci siamo trasferiti al Ristorante I Lazaroun dove abbiamo mangiato benissimo. Io sono rimasta strabiliata dallo sformatino di squacquerone ai porcini ma anche dalle tagliatelle, dalle verdurine e dal dolce :-)
Durante il pranzo mi son divertita a postare sulla pagina facebook del Museo del Bottone le varie portate ma mica sono riuscita ad assaggiare tutto anche se sono sicura che fosse tutto squisito. Con la pancia piena siamo usciti dal ristorante ed era spuntato anche il sole che la mattina era nascosto dietro le nuvole e ci siamo trasferiti sotto ai portici dello IAT dove i collezionisti si sono accomodati sui tavoli per gli scambi dei bottoni.
Io di bottoni non me ne intendo, a me piacciono le storie che racconta Giorgio sui bottoni, ma ho osservato, fotografato e continuato a postare foto su facebook per aggiornare chi non è potuto venire all'incontro fino a quando non si è scaricata la batteria del telefono. Sono riuscita a scambiare ancora due chiacchere con alcuni collezionisti e ad ammirare con quanta cura alcuni di loro avevano cucito i bottoni su pagine di velluto arricchite da bordini di passamaneria.
Verso le 17:00 la giornata era quasi giunta al termine perchè alcuni collezionisti dovevano rientrare a casa e la strada era lunga, alcuni sono arrivati da Milano, Firenze, Roma e così io e Giorgio siamo tornati al Museo con i pasticcini ancora tutti nella scatola perchè dopo il lauto pranzo nessuno aveva voglia di mangiare nulla. Due chiacchere ancora con il mio amico dei bottoni e poi via verso casa a scaricare le immagini, tagliare, incollare e condividere.
Proprio una bella giornata e per finire, alle 20:00 il mio amico Giorgio era in tv! Non una tv regionale ma un servizio, neppure troppo corto, al TG1! Se avete voglia potete rivedere il servizio su Rai Replay qui: 06/04/14 TG1 ore 20:00 dal minuto 27:55 protagonisti i bottoni! Arrivederci al prossimo raduno2015! Per i partecipanti al raduno e per i curiosi qui potete visionare tutte le foto: facebook o Google Foto

venerdì 4 aprile 2014

Venerdì del libro: ANIMALI di VERSI

Buongiorno a tutti e buon venerdì del libro! A Rimini piove ma io oggi sono stanca, settimana impegnativa, ma molto contenta! Sole o pioggia non importa, mi sento bene. Oggi vi voglio parlare di un libro che ho acquistato durante la bellissima giornata trascorsa alla Children's Book Fair di Bologna. Ho comprato questo libro, "ANIMALI di VERSI" nello stand della casa editrice uovonero che stampa libri per tutti i bambini. 
Sul loro sito si definiscono così: "Amiamo i libri e la lettura. Crediamo che leggere sia un diritto di tutti: aiuta a capire il mondo che ci circonda e la comprensione aiuta a essere liberi. E poi è anche e soprattutto un piacere. Molte persone, a causa di difficoltà di vario genere, restano escluse dalla possibilità di godere dei libri: sono le persone con autismo, da un lato; i dislessici e le persone con disturbi dell'apprendimento, dall'altro; o, ancora, bambini con ritardo cognitivo. Noi di uovonero vogliamo che chiunque, nessuno escluso, possa esercitare il proprio diritto alla lettura."
Uovonero stampa anche libri che "utilizzano strumenti di CAA (comunicazione aumentativa e alternativa), per bimbi in età prescolare o con difficoltà cognitive (pesci parlanti); libri che raccontano varie forme di disturbo da parte di chi lo vive in prima persona (i raggi); libri che aiutano gli altri a capire e ad accettare chi è diverso (i geodi); materiali dedicati in particolare a persone con autismo per sviluppare le autonomie personali (piccoli passi) o le abilità sociali (i bottoni). Infine, una collana di giochi per divertirsi e imparare, nel rispetto delle diversità e della collaborazione non competitiva (altrimenti).
Son passata davanti allo stand una volta e ho sfogliato alcuni libri. Poi sono tornata a sfogliare ANIMALI di VERSI, ho scattato alcune foto e infine, la terza volta, l'ho comprato. Di che libro si tratta? Naturalmente di un libro sulla diversità-unicità. Un libro con tanti brevi storie in rima scritte da Isabella Christina Felline. Le storie parlano di animali un po' strani che non rispecchiano le caratteristiche a loro legate: ci son lupi vegetariani, lepri che corrono piano, elefanti leggeri, farfalle a due teste e pinguini agili che sanno danzare. 
Storie che spiegano che non importa se non si è identici al proprio simile, se si hanno caratteristiche o gusti diversi dalla proprie specie, ognuno di noi è e rimane speciale. Dolcissimo il lupo che diventa vegetariano perchè è innamorato, saggia la lepre che corre piano e quindi si gode tutte le cose che la circondano, l'elefante leggero ha la possibilità di arrampicarsi su un albero e andare sullo scivolo mentre la farfalla, con i suoi quattro occhi, aiuta la talpa a fare un giretto. Un libro davvero bello. Carine le storie e anche le rime, simpatiche le illustrazioni. Strepitoso il titolo: storie di animali diversi in versi!
Potete sfogliarlo qui: issuu.com Animali diversi. Per quanto riguarda ciò che ho scritto a inizio post, ovvero che sono felice, e quello che dichiara la casa editrice uovonero: "Crediamo che leggere sia un diritto di tutti" vi voglio comunicare il motivo della mia felicità. Io e Raffaella stiamo cercando di portare giochi accessibili anche a bambini disabili a Santarcangelo perchè "crediamo che giocare sia un diritto di tutti". Ci stiamo impegnando tanto e i risultati piano pianino arrivano.
Abbiamo creato una pagina facebook: parchi con giochi accessibili per tutti i bambini per sensibilizzare le persone e far conoscere a tutti la realtà del parco inclusivo. In alcune città esistono già parchi in cui tutti i bambini possono giocare insieme, noi li vorremmo in tante tante altre città! Un sogno che piano piano si avvererà. Se cliccate Mi Piace sulla pagina facebook, (che in due settimane è passata da 0 a 1.900 followers), mi regalate un sorriso e una speranza in più. Buon fine settimana!