mercoledì 17 novembre 2010

Casetta-paravento

Alcuni giorni fa Topastro ha trovato in casa un pezzo di cartone rigido con una piega nel mezzo. L'ha messo "in piedi" e si è nascosto dietro, usandolo come  paravento e fingendo di essere in una casetta. Ma era un cartoncino veramente piccino, forse cm 60x60. In questo periodo spesso è il Topastro a darmi le idee per creare giochi o fare un lavoretto insieme, a modo suo mi mostra cosa gli piacerebbe avere, fare, costruire.... Gli ho chiesto se voleva una casetta più grande e lui ha iniziato a saltellare.
In garage abbiamo recuperato due pannelli di un materiale tipo plastica, ma molto flessibili e anche piuttosto morbidi al tatto, (materiale di recupero). Li ho tagliati a metà con un cutter per ottenere quattro pareti per la sua casina-paravento. Con una vite appuntita ho creato dei fori lungo i bordi che volevo unire, semplicemente avvitando e poi togliendo la vite. Tre buchi: in alto, in basso e al centro. Ho messo i pannelli uno di fianco all'altro e con ago e filo ho unito le pareti della casetta. Ho lasciato il filo abbastanza morbido, in modo che i pannelli si potessero  comunque muovere con facilità e piegare fino a chiudersi come un libro.
Ho unito il primo pannello al secondo, il secondo pannello al terzo e il terzo pannello al quarto. Il primo pannello non è unito al quarto. Praticamente ho creato un paravento con quattro elementi mobili. Ad uno dei pannelli, sul lato aperto, ho anche messo una maniglia per simulare la porta della casetta. Topastro si è subito messo al lavoro provando ad aprire e chiudere i pannelli più di una volta. Non credo avesse mai visto un paravento e forse voleva capire bene il funzionamento. Alla fine abbiamo sistemato i pannelli in modo da formare uno spazio quadrato, chiuso da quattro pareti.
Abbiamo arredato la casetta con figurine sulle pareti, un fornello da campeggio per cucinare, una scatolina appesa con una pinza fermafogli in cui mettere il biberon di Pinga, fogli e penna per scrivere, (Topastro compila il menù del giorno, come fanno le maestre a scuola la mattina). Un telecomando fatto di tessuto e bottoni, un adesivo con la cornice di un televisore e altre pinze fermafogli per appendere tutto quello che serve in una casetta.
Se non avete dei pannelli di plastica, penso che del cartone di un buon spessore vada benissimo ugualmente, anche meglio perchè si possono disegnare le finestre, colorare l'esterno... Fuori dalla porta abbiamo messo anche la campanella, così se Pingu va a far visita al Topastro può avvisare del suo arrivo. Con dei pezzi di plastica attraverso cui passavano le cinghie per sollevare le tapparelle ho fatto la serratura e Topastro apre e chiude la sua casina con le chiavi.

24 commenti:

  1. ma è stupenda!!!
    sei sempre piena di inventiva, complimenti!

    RispondiElimina
  2. ciao ti ho vista su anobii e sono venuta a trovarti...

    RispondiElimina
  3. che carina come idea...i miei twins cercano sempre di costruirsi una casetta con le coperte..adorano queste cose.

    RispondiElimina
  4. Bella, bravissimi!
    Anche noi ne abbiamo costruita una la scorsa settimana (galeotto fu la lontanza del papà e il nostro disordine sovrano); non l'ho fissata in maniera permanente perchè a 18 mesi cambia gusti di arredamento e di grandezza a seconda del momento :D

    RispondiElimina
  5. Ma come l'hai attrezzata bene! Sai cosa usava il Pulce (quando ancora ci stava) per costruirsi la casetta? Questo bel libro fisarmonica gigante! http://www.webalice.it/tognolini/famondo.html

    RispondiElimina
  6. Che casetta carinissima!
    Buon divertimento al topastro :D

    Laura

    RispondiElimina
  7. Stupenda. Moooolto iù bella di tutti quei "plasticoni orrendi" che vendono. Ma straodinario gioco è l'arredo dell'interno che ...può essere sempre nuovo e ogni giorno stimolante. Tu devi scrivere un libro e brevettare , mia cara.

    RispondiElimina
  8. Ma è bellissima!! i miei per ora s'accontentano della tenda attaccando un mega pile con delle mollette alle loro seggioline, e già così mi portano via mezzo salotto (perchè guai distruggerla!)...

    RispondiElimina
  9. troppo carino! first invece ha il foglio delle presenze ci sono i nomi dei familiari e lui scrive se sono assenti o presenti ;-)io a casa ho una tenda tipo quella degli indiani e loro ci si divertono tantissimo a volte l'abbattono e fanno finta che è un razzo spazziale :-)

    RispondiElimina
  10. I miei bimbi adorano realizzare "casette" in cui rifugiarsi con tutto quello che trovano. Dai cuscini dei divani alle sedie su cui appoggiare delle coperte. Prediligono gli scatoloni ma alla fine iniziano a scriverci su e le pareti vengono arricchite con dei singolari murales!

    RispondiElimina
  11. anche i miei adorano farsi la capanna con lenzuola! è un'idea stupenda.baci

    RispondiElimina
  12. mi sono arrivate le palline mò le posto in foto per afrl evedere a tutti sono bellissime grazie :-)

    RispondiElimina
  13. è bellisima!!! ho trovato il tuo blog per caso cercando cose carine da fare per la mia funghetta!!! Davvero complimenti per le belle idee e per le spiegazioni chiare...ti verrò a trovare spesso!!

    http://mammavio.wordpress.com/

    RispondiElimina
  14. @francesca: mi piace anobii, gironzolo spesso alla ricerca di libri belli da leggere :-)
    @Mamma_volipindarici: si, hai ragione, anche Topastro la monta, smonta, la gira....
    @Vogliounamelablu: vado a dare una sbirciatina al libro-casetta! Anche Topastro ci sta stretto in questa casetta ma credo che gli spazi piccoli gli piacciano.
    @Sandra: si, si, è una casetta che può mutare di forma e arredamento in base all'umore e al tipo di gioco :-) Grazie, sei sempre gentilissima, troppi complimenti!
    @supermamma: bravo postino!
    @mammavio: benvenuta!

    Grazie a tutte come sempre per i complimenti! Anche a Topastro piace giocare con la tenda ikea o creare tunnel e lenzuola usando le sedie. E anche io ci giocavo da piccola!

    RispondiElimina
  15. cara ma scherzi! sono carinissimi anche io le metterò sull'albero poi ti farò vedere :-)quelle che faccio io sono semplicissime, se avessi la pazienza di cucire potrei farle doppie imbottite ma io la pazienza non ce l'ho ;-)

    RispondiElimina
  16. I bimbi hanno bisogno dei piccoli spazi dove rifugiarsi e poter osservare il mondo da un ambiente protetto e su misura...

    RispondiElimina
  17. ogni volta che vengo qui trovo fantastiche idee... io da piccola amavo crearmi le casette in mille modi, con teloni, mezzeri, coperte...... è bello che ora sia il Topastro stesso a suggerirti delle idee ... significa cara Muciaccia.... ehm scusa Claudia che sei riuscita a trasmettergli i tuoi attacchi d'arte!!!! P.S. Devo sempre provare la piadina....

    RispondiElimina
  18. fantastica. stupenda. bellissima idea!

    RispondiElimina
  19. Che carina! Penso che mi divertirò a fare queste cose con Fili tra qualche anno...

    RispondiElimina
  20. Penso che il tuo Topastro è molto fortunato.
    Baci

    RispondiElimina
  21. ciao pollon:)
    oggi mentre ero a far spesa....e compravo le piadine...ho pensato a te...
    ma se facessi quelle di claudia...mmmm
    2 secondi e via..ho preso quelle già fatte:)
    ma le proverò le tue prima.....o poi...
    baci!
    bella la capanna di topastroooooo!!!

    RispondiElimina
  22. @supermamma: anche io non ho troppa pazienza...
    @palmy: si, è vero.
    @MissMeletta: gli ho trasmesso troppa voglia di fare, ogni tanto vede qualcosa su un catalogo o in un giornale e mi dice: lo facciamo?? Quando provi la piadina, fammi sapere!
    @manuela: eh eh, certamente quelle precotte sono più veloci da preparare. Ma sono sicura che prima o poi le farai anche tu in casa!

    RispondiElimina

Commenti ANONIMI momentaneamente SOSPESI causa spam.