lunedì 8 novembre 2010

Biscotti finti o biscotti veri?

A Topastro piace molto pasticciare in cucina. Mi aiuta a fare ciambelle, a stendere la piadina e a fare i biscotti. Recentemente ci siamo procurati le formine per fare i biscotti. In questo periodo cuciniamo molto perchè Topastro deve mangiare solo alcuni tipi di alimenti e meglio ancora se sono genuini, non confezionati e con pochi ingredienti.
E così sforniamo biscotti, focaccia salata, muffin, piadine tutte le sere e anche marmellata fatta in casa, (si trattava di una via di mezzo tra marmellata e purea di frutta ma era buona). L'idea dei biscottini finti me l'ha data Topastro che un pomeriggio ha estratto da un cassetto i ciondoli di pasta di sale che avevamo fatto più di sei mesi fa, (sono ancora in ottimo stato). Fingeva fossero dei biscotti e li dava a Pingu per merenda. Così gli ho proposto di preparare dei biscottini uguali a quelli che avevamo preparato per noi, uguali uguali. 
Abbiamo usato la macchina per il pane per impastare e poi abbiamo steso con il mattarello e usato le nostre formine per biscotti. Topastro questa volta si è divertito più a pasticciare che a preparare i biscotti. Riempiva le formine di impasto e poi le vuotava, schiacciava, appiattiva e appallottolava l'impastro mentre io "lavoravo". Ho preparato una decina di biscotti con varie forme, le più piccole, ed ho infornato a temperatura bassa fino a quando i biscottini non si sono asciugati completamente. Non volevo smentire le mie doti di cuoca, (in cucina faccio spesso esperimenti che dalla pentola finiscono direttamente nel bidone), infatti ne ho bruciati parecchi, quelli più sottili. 
A Topastro ho detto che quelli color marrone erano al cioccolato! Gli sono piaciuti così tanto che mi ha chiesto di poterli assaggiare e ho dovuto spiegargli  più di una volta che non poteva, che erano biscotti finti, per la sua cucina giocattolo.I biscottini sono stati messi nel forno di Topastro che ha aspettato che si cuocessero per finta e poi li ha serviti insieme al the ai suoi pinguini.
I biscotti veri che ci siamo mangiati invece erano senza uova, senza burro, senza scorza di limone, una tristezza... Li abbiamo ingolositi preparando una specie di marmellata. Abbiamo tagliato le mele a pezzettini e le abbiamo messe a bollire in poca acqua e un bel po' di zucchero per un'ora e mezza. Questa salsa-marmellata non era male, e spalmata sui biscotti era ancora meglio!
Dopo aver preparato i biscottini finti, era avanzato parecchia pasta di sale e l'abbiamo messa in un sacchettino per fare qualche lavoretto nei giorni successivi. E sono comparsi: facacce e torte salate, altri biscotti e una piadina, non che sia così tanto somigliante a quella vera, ma Pingu ha partecipato ad un pranzetto con i fiocchi! Quando abbiamo creato piadine e focacce non volevo accendere il forno per far seccare la pasta di sale, (la prima volta abbiamo approfittato del forno perchè dovevo accenderlo anche per cucinare), e così ho messo tutto in microonde! Fantastico, in pochi minuti le nostre creazioni si sono seccate, quindi con poco spreco di energia elettrica.
08/01/2012: Violette mi ha inviato la foto dei biscottini che ha preparato con la sua bimba, potete ammirarli qui sopra, insiema a pizzette davvero invitanti!

28 commenti:

  1. Non vedo l'ora di cucinare anch'io con Pietro, nel senso che mi aiuta, collabora o paciuga per conto suo. Ieri ho preparato le lasagne e non c'era verso che stesse ne' sul suo tappeto, ne' sul seggiolone.... insomma ho lavorato con lui sempre in braccio ed è stata una faticaccia perchè ci sono alcune cose che è impossibile fare con una mano sola.... per non parlare della difficoltà di tenerlo ben lontano dal fuoco o cose calde.... ero stremata mai una lasagna mi ha fatto bruciare così tante calorie ih ih!!!!

    RispondiElimina
  2. Siete meravigliosi, vi immagino intenti a pasticciare tra cose vere e cose finte, vedo manine tenerissime appiccicose e sporche e soddisfatte... Che bello !
    Mi devi dire come fai la piadina, una volta ho provato ma e'venuto fuori uno schifo!
    Ciao Cara buon lunedi

    RispondiElimina
  3. che bella idea fare i biscottini con la pasta di sale.
    Anche noi amiamo molto pasticciare in cucina, in questi gironi faremo il nostro San Martino a cavallo, in pasta frolla, Francesco si diverte molto soprattutto nella decorazione, perchè poi assaggia i confettini e caramelle colorate...
    Anch'io vorrei se non ti dispiace la ricetta della piadina, una volta l'ho fatta ed è venuta troppo croccante, non ci è piaciuta.
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  4. Povero Top, hanno un aspetto così invitante che non so come faccia a resistere a dargli un'assaggiata!

    RispondiElimina
  5. anche noi adoriamo le formine per i biscotti..e per i biscottini veri..e anche per quelli " di sale"...che bello pasticciare...EVVIVA!anche io voglio la ricetta per la piadina..la adoro...!un abbraccio!

    RispondiElimina
  6. l'idea di preparare i biscotti è splendida ,peccato che a mio figlio dell'intera operazione piaccia solo l'ultima ,ossia mangiarli...ciao un saluto Chiara

    RispondiElimina
  7. @MrsApple: me li ricordo bene quei momenti, quando il Topastro era più piccino, anche se lui era abbastanza tranquillo, ma comunque non si fa nulla senza averli vicini vicini. Docce lampo con le ante del box doccia aperte e lui legato nel passeggino in bagno con 10 giocattoli per intrattenerlo 5 minuti...
    @Federica: ok, nei prossimi giorni scrivo un bel post dedicato alla nostra piadina romagnola con la mia ricetta :-)
    @Amalia: qua non si festeggia San Martino facendo dolci, però a Santarcangelo c'è una grandissima fiera con stand gastronomici, bancarelle con prodotti tipici romagnoli... Post sulla piadina nei prossimi giorni, promesso!
    @VerdeSalvia: se non vuole perdere un dentino da latte a tre anni e mezzo... i biscotti di pasta di sale son duri come sassi, eh eh.
    @sly: caspiterina, tutti amano la piadina!
    @viaggiareconibambini: furbo il tuo bimbo! Anche io amo molto l'ultima parte: mangiare!

    RispondiElimina
  8. che brava!!!
    poi soprattutto in questi giorni di pioggia tenerli occupati è una fatica almeno così si divertono!!

    RispondiElimina
  9. che idee belle, come sempre! sai, sto leggendo un bel libro sul cucinare con i bambini e l'educazione alimentare! a questo proposito volevo cucire per chiara un gembiule da cucina e mi ricordo che tu ne avevi "creato" uno ma non ritrovo il post! me lo segnali per favore? grazie!!!

    RispondiElimina
  10. @biancifiore: si, cucinare con i bambini fa benissimo per tanti motivi, sono d'accordo. Lo sai che il grembiule da cucina è una delle poche cose che non ho fatto... Forse l'hai visto su qualche altro blog, anche io ne ho visti parecchi. In particolare ne ricordo uno creato usando una vecchia camicia. Io ne avevo fatto uno al laboratorio del nido. Le maestre ci avevano fatto lavorare tutto un pomeriggio con dei vecchi lenzuoli e stampini ricavati dalle patate per decorarli. Ce l'ho ancora il grembiulino ma non credo di aver mai messo le foto qui nel blog. Quello che usa Topastro lo abbiamo comprato in una catena di negozi che vendono oggetti per la casa.

    RispondiElimina
  11. E io non vedo l'ora di impastare e pasticciare con Filippo. Già ora , quando impasto il pane (io uso il Bimby) mi chiede di appollaiarsi sul seggiolone che io avvicino al piano di cucina ed osserva attentissimo tutte le operazioni. Poi accompagna con il suo "brum-brum" il rumore del motore dell'impastatrice.
    Queste manipolazioni sono importantissime per gli apprendimenti e tuo figlio è un bimbo fortunato.

    RispondiElimina
  12. Anch'io ho un sacco di formine. Alcune le uso per i biscotti "veri", altre, quelle in plastica, per la pasta di sale. Quando usavo quelle in metallo, ne ho fatte arrugginire parecchie! Dev'essere stato molto divertente per il Topastro preparare da mangiare con te e penso che Pingu abbia gradito anche i biscotti più bruciacchiati... Ciao!

    RispondiElimina
  13. accidenti, ero sicura che l'avessi fatto tu!!! e ora mentre scrivo mi sa che m'è venuto in mente chi l'ha fatto!!! che tonta! ; ) un abbraccio

    RispondiElimina
  14. @Sandra: ci sono delle cose che piacciono proprio a tutti bimbi, e impastare è una di queste :-)
    @Ninfa: in effetti le mie sono di latta, non so quanto dureranno. Da qualche parte ho letto che non arrugginiscono se dopo averle lavate si mettono nel forno dopo aver tolto i biscotti. Il calore asciuga bene anche le parte delle giunture.
    @biancifiore: non sai quanti post perdo io... mi viene in mente di fare una cosa che ho visto su qualche blog e non riesco assolutamente a ritrovarlo...

    RispondiElimina
  15. adesso che stà facendo la dieta il topastro non ha più le bollicine? com'è la macchina del pane? sono indecisa se comprarla o meno, magari me la faccio portare da babbo natale e approposito di natale stamattina ti ho spedito la letterina :-D

    RispondiElimina
  16. con i tuoi biscotti di pasta di sale puoi farci bellissime decorazioni di natale! noi le abbiamo fatte 3 anni fa e si conservano ancora! ma dopo la lettura di questo post mi è venuto in mente che forse me ne servono altre!! ;-)

    RispondiElimina
  17. brava..anche i miei twins sono stati contenti quando hanno fatto i biscotti con la mamma...ma alla versione biscotti per i pupazzi questa non avevo pensato...me la segno...baci

    RispondiElimina
  18. @supermamma: si, al momento senza bollicine ma ha finito la cura con antistaminico ieri... speriamo bene! La macchina per il pane io la uso molto. Sia per fare il pane, (ma si fa solo quello a cassetta, con molta mollica, anche se con farine diverse e ingrendienti aggiuntivi assume sapori diversi), per impastare la pizza o la focaccia, per fare un pluncake veloce. però se non ti piace il pane con tanta mollica, non prenderla.
    Anche io ho spedito oggi pomeriggio!!!!!
    @vogliounamelablu: sai che ci avevo pensato??? Di fare delle formine colorate da appendere all'albero di Natale, vedo che siamo in sintonia!
    @Twins(bi)mamma: prova anche le decorazioni suggerite da Vogliounamelablu.

    RispondiElimina
  19. Che bella questa attività! Io non vedo l'ora che il mio piccolo Q cresca un po' per poter pasticciare con lui e creare mille cose! Hai mica consigli per trascorrere in modo creativo le giornate di pioggia chiusi in casa con un nanetto di 11 mesi????????
    Rossana
    ...e grazie per essere passata a trovarmi :)

    RispondiElimina
  20. @R: ci credo, pasticciare con i bimbi è bellissimo, io a volte mi diverto più di lui. Ci credi che non mi ricordo più come trascorrevamo le giornate quando Topastro aveva 11 mesi? Lui è nato il 28 maggio quindi a 11 mesi era primavera e noi uscivamo spesso con il passeggino. Mi pare che all'epoca giocasse molto con le costruzioni morbide, giochini con pulsanti, luci e suoni e aveva iniziato a gattonare, quindi non faceva altro che gironzolare per casa. Forse al tuo bimbo potrebbero piacere giochi da incastro? Scatole di cartone di diverse misure da mettere una dentro l'altra?

    RispondiElimina
  21. io le decorazioni le ho lasciate così, "dorate" dal forno, e facevano già un bell'effetto. Ho avuto solo l'accortezza di fare il buco (dove infilare i nastri colorati per appenderle) prima di cuocerle. Chissà se hanno resistito anche all'ultimo trasloco? In tutta sincerità ho provato a colorare successive infornate (quando il Pulce era piccolo preferivo la pasta di sale al didò..) ma con poco successo: sconsiglio tempera, ok pennarelli su lavoro asciutto, ma non ho mai ottenuto un risultato accettabile. Aspetto le tue prove!!!!!!

    RispondiElimina
  22. ciao claudia!!
    io non riesco a tenerti dietro!!!:)
    ...poco tempo ma di qui ci passo sempre volentieri!!!
    baci!!

    RispondiElimina
  23. @vogliounamelablu: io pensavo di usare la stessa tecnica che avevo utilizzato per i medaglioni, linkata in questo post. Avevo mescolato del colore all'impasto e come te, bucato con uno stuzzicadenti prima di infornare. I colori rimangono più naturali e non c'è quell'effetto copertura che si nota se li colori dopo la cottura. Ma vedremo... magari stavolta viene fuori un pasticcio!
    @manuela: grazie!!!!

    RispondiElimina
  24. grazie per il consiglio in effetti sono andata avedere nel negozio e ilpane in cassetta mio marito lo odio a lui piace quello al forno a legna figurati

    RispondiElimina
  25. @supermamma: allora non ti conviene proprio prenderla. :-)

    RispondiElimina
  26. Ciao!Buona idea!Appena riesco lo voglio fare anche io!!!Che ricetta hai usato per la pasta di sale?(anche questa mai fatta....)
    Ah non sono riuscita a trovare il famoso pulsante per ricevere i commenti sulla mail...sono una frana.....

    RispondiElimina
  27. @Violette: sai che non ricordo quale ricetta ho usato? In rete ne trovi tantissime, credo vadano bene tutte. Prova questa se vuoi: 1 bicchiere di sale fino, 2 bicchieri di farina e 1 bicchiere di acqua. L'impasto deve essere molto sodo. Se mi mandi una mail ti rispondo e invio l'immagine della scritta dove devi cliccare.

    RispondiElimina
  28. non ho il server preimpostato e quindi non mi fa accedere alla tua mail te la scrivo qui tanto non penso sia un problema: marielisa06@yahoo.it

    RispondiElimina

Commenti ANONIMI momentaneamente SOSPESI causa spam.