giovedì 8 aprile 2010

Parco Naturale di Cervia

Un’altra giornata di sole! Quando il Topastro si è svegliato dal riposino pomeridiano gli ho chiesto se voleva andare a Montebello o al Parco degli animali e chiaramente lui ha scelto il Parco Naturale di Cervia! Quindi Montebello lo scoprirete prossimamente...
Ho legato il Topastro sul seggiolino auto e ci siamo diretti verso la Strada statale 16 "Adriatica" poi in direzione Ravenna. Siamo partiti da Viserba e dopo una decina di minuti ci siamo lasciati alle spalle il canale di Cesenatico con le sue imbarcazioni antiche e colorate che durante il periodo natalizio ospitano il Presepe galleggiante. Qualche foto qui. Abbiamo sorpassato Tagliata e Pinarella, note località turistiche e dopo 25 minuti di strada siamo giunti a Cervia dove viene prodotto il famoso sale chiamato anche oro bianco. La nostra destinazione era il Parco Naturale di Cervia.
Si tratta di un enorme parco, 27 ettari di terreno, immerso nella pineta, ovvero una grande distesa di alberi della specie pino marittimo. Quando ero piccola e le mie cugine della brianza venivano in vacanza al mare in agosto i nostri genitori ci portavano in questo parco a vedere le caprette e ho dei bellissimi ricordi. In estate la pineta offre ombra e un po' di fresco e soprattutto relax.
Il Parco Naturale di Cervia ha sia un percorso botanico che uno dedicato agli animali, soprattutto quelli che si trovano in fattoria  ma non solo. Alcuni animali sono liberi all'interno del parco che è completamente recintato. Altri animali sono chiusi in gabbie alte come daini e cervi, altri ancora in recinti bassi come le caprette.
Tutti i bimbi adorano le capre tibetane che sono davvero carine e socievoli ma ci sono anche pecore, mufloni, cavalli, poni, asini, muli, qualche vacca romagnola, galline, galli, pavoni, conigli, anatre, cigni, molte voliere con diversi tipi di uccelli, daini, cervi e altri animali.
In questi ultimi anni una piccola parte del Parco Naturale è stata attrezzata per poter effettuare un percorso sugli alberi tramite ponti, scalette e corde: CerviAvventura.
Noi ci siamo dedicati alla sola visita degli animali, non tutti... Il Topastro ha voluto stazionare un bel po' di tempo davanti alle caprette per dar loro da mangiare gli aghi di pino.  
Durante il tragitto prestate attenzione al terreno perchè ci sono numerose radici di alberi che spuntano dal terreno ed è facile ritrovarsi stesi a terra.
All'interno del parco c'è un bar ed una piccola area attrezzata per pic nic. L'ingresso al parco naturale è gratuito, si paga solo il parcheggio. Attenzione agli orari di chiusura, sono indicati sul cancello di ingresso e comunque chiude verso il tramonto.

Solitamente il custode passa in bicicletta in lungo e in largo per il parco poco prima della chiusura del cancello per avvisare i visitatori ritardatari.
Ci sono diversi laghetti artificiali che ospitano anatre, pesci, tartarughe d'acqua e cigni. E' molto divertente incontrare sul sentiero un galletto, un coniglietto o un  pavone che mostra la sua meravigliosa coda.
In estate il parco è sempre pieno di bimbi ma è talmente grande che non è mai affollato ed è un bellissimo posto dove portare i bimbi a fare una corsa.
Purtroppo il parco non si trova proprio molto vicino a casa nostra. In questo periodo non ci sono turisti e le strade non sono trafficate quindi in 25 minuti di auto riusciamo a raggiungerlo ma quando inizia la stagione estiva c'è un po' troppo traffico e quindi non ci andiamo spesso. Però in questa stagione il parco è tutto nostro!
Cervia ha molti altri posti interessanti da visitare ma ve ne parlerò un'altra volta. Al momento vi segnalo il Festival internazionale dell' aquilone che si svolgerà dal 23 Aprile al 2 Maggio.

14 commenti:

  1. Bellissimo anche questo giretto, grazie! Mi hai fatto finalmente localizzare una gita della mia infanzia in compagnia delle mie cugine, ricordavo gli animali ma non dove fossimo :-)!

    RispondiElimina
  2. Anche tu da piccola andavi al parco di Cervia con le cugine? Ma dai, ...che coincidenza!

    RispondiElimina
  3. Ma io ti adoro!! Quanto mi piacciono questi post, praticamente si può dire che mi stai organizzando tutto un futuro weekend. Vediamo Santarcangelo, il Parco... grazie di cuore. per tutte le informazioni utilissime, le foto, le notizie davvero interessanti. e poi sei bravissima, coinvolgente, insomma lo sai quanto amo viaggiare e leggere queste cose mi emoziona! ;) Il presepe galleggiante di Cesenatico era nei nostri programmi l'anno scorso tronando dalle Marche ma purtroppo non ci è rientrato. Ma lo riasegno per l'anno prossimo.
    Continua così... ci ho preso gusto.
    'notte

    RispondiElimina
  4. che bello...c'è un piccolo pensiero per Te sul mio blog...

    RispondiElimina
  5. che bello! quante gite da fare!!! un abbraccio

    RispondiElimina
  6. Ma quante belle gite con il Topastro!!! E' davvero un bimbo fortunato con una mamma così che lo porta a zonzo e che incentiva la sua creatività!!! Non vedo l'ora di vivere anch'io queste avventure con Pietro... per ora noi siamo stati solo in campagna e tra l'altro il tempo era talmente uggioso che siamo rimasti in casa avvolti nelle coperte e circondati da stufe!!!!!

    RispondiElimina
  7. ciao contenta che hai trascorso una bella giornata sai che anche i mei figli mi chiamano amico? ah stì maschi...;-)

    RispondiElimina
  8. Ciao!! Che bello, adoro i parchi naturali, soprattutto così ampi ben organizzati e con gli animali tenuti con tutto il rispetto che meritano! Non amo gli zoo con animali esotici tenuti in microgabbie e in climi che proprio non gli appartengono (se ci vado per me è una valle di lacrime :( ).

    Si prende e si parte con il proprio cucciolo! Sei proprio una brava mamma!
    Un bacio!

    RispondiElimina
  9. @Mammagiramondo: per il prossimo Natale segna anche il presepe di sabbia :-) Qualche foto nel mio primo post di questo blog.
    @Mammolina: grazie mille.
    @MrsApple: sono sicura che presto potrai portare il piccolo Pietro in giro a passeggiare, non è necessario andare tanto lontano, però speriamo che il sole si decida ad avere la meglio sulla pioggia.
    @supermamma: evviva gli amici, eh eh
    @Una cuccia per gatti e bambini: lo zoo non piace molto neppure a me, questo parco è grande e gli animali hanno parecchio spazio a disposizione

    RispondiElimina
  10. bello!!! :-)
    segnalo un parco per le lombarde: l'oasi di sant'alessio (PV) è stupendo! spero di tornarci presto :-)

    RispondiElimina
  11. Grazie Francy! Noi mamme potremmo scrivere una guida turistica, ...dedicata ai luoghi per bimbi!

    RispondiElimina
  12. ma che carino... peccato non sia comodissimo, ma chissà.... ciao!

    RispondiElimina
  13. Ciao pollon, questo fine settimana eravamo davvero vicine a quanto sembra!Noi siamo andati come potrai vedere dal nostro ultimo post a Cesenatico, non sapevo di questo parco a Cervia, dev'essere davvero bello così immerso nel verde. Grazie dei tuoi preziosi consigli, la prossima volta spero di incontrarti.... noi per il prossimo fine settimana abbiamo due opzioni, parco Oltremare oppure bagno di romagna e gnomi al seguito!!tu che consigli?

    RispondiElimina
  14. @Robertina: non ho ancora letto il tuo post ma aspettami! Mi piace Cesenatico. Dagli gnomi a Bagno di Romagna non sono mai stata, ad Oltremare invece ci sono stata un paio di volte. Mi piace quel parco e penso che i bimbi dai 5 anni in su apprezzino le attrazioni, se frequentano già la scuola ancora di più. Gli spettacoli dei delfini e degli animali della fattoria sono carini e le altre attrazioni come la riproduzione della foresta all'epoca di dinosauri o poco dopo, bella. Inoltre penso che visitare un parco in bassa stagione, come è ora, sia mille volte meglio che quando è stra pieno di turisti. Se vai a bagno di Romagna fammi sapere com'è!

    RispondiElimina

Commenti ANONIMI momentaneamente SOSPESI causa spam.