domenica 4 aprile 2010

Riciclo uova di cioccolato, pronti... via!

Diamo il via alle varie ricettine per smaltire il cioccolato delle uova pasquali? Noi avevamo un uovo di ben 4 chilogrammi e si accettano consigli e ricette facili per utilizzarlo per evitare di arrivare a Natale con ancora qualche pezzo di cioccolato conservato in qualche contenitore o saccehtto. Oltrettutto il mega uovo era di cioccolato fondente e a me non piace tanto, il Topastro invece: basta che sia cioccolato! Questa mattina il cielo era grigio e subito dopo pranzo ha iniziato a piovere, piove anche adesso.  Visto che non si poteva uscire a passeggiare e non avevamo programmi particolari mi sono messa a sfogliare il raccoglitore in cui conservo le pagine di giornale con le ricette alla ricerca di qualcosa che mi ispirasse. Cercavo la ricetta di un dolce in cui poter mettere il cioccolato fondente ma anche qualche altro ingrediente che nascondesse un pochino l'amaro di questo tipo di cioccolato. E ho trovato questa!
Ho pensato che il cocco e il cioccolato fondente potevano sposarsi davvero bene. Il primo molto dolce e il secondo abbastanza amaro. In casa non avevo il burro e l'ho sostituito con olio di semi di girasole. Non ho utilizzato lo yogurt perchè in frigo ce n'era solo un barattolo alla fragola e insieme al cocco e cioccolato non mi pareva il caso... Diciamo che il mio dolce del plumcake aveva solo la forma! Gli ingredienti che ho usato:
200 gr farina per dolci
3 uova
130 gr zucchero
80 gr olio di semi di girasole
50 gr cocco in scaglie
120 gr cioccolato fondente dell'uovo di Pasqua tagliato a pezzetti piccoli
1 bustina di lievito per dolci
Siccome ai fornelli non sono bravissima, come spesso mi succede, ho calcolato male i tempi di cottura. La ricetta riportata in alto per dosi leggermente inferiori consigliava 25 minuti di cottura. Io ho impostato il timer a 30 minuti, forno a 200 gradi, quando è suonata la campanella ho provato ad infilare uno stecchino di legno nel mio plumcake che era ancora piuttosto molliccio. 
 
Quindi ho lasciato il plumcake in forno per altri 15 minuti e quando sono andata a controllare, beh la crosta era di un color marroncino bruciacchiato :-)
Ho lasciato raffreddare il mio dolce e poi l'ho assaggiato: buono! L'interno non è neppure troppo duro, anche se la prossima volta lo lascio in forno qualche minuto in meno.
Comunque credo mi riescano meglio i lavoretti con la carta e la colla rispetto alle torte! Ho anche preparato delle barrette con il cioccolato ed il muesli, quando le assaggio vi dico se sono buone almeno quelle! Se avete delle ricette facili facili per riciclare il cioccolato, fate sapere! Grazie!
Aggiornamento 05/04/201:
le barrette con il muesli e il cioccolato fondente sono buone. Avevo riposto uno strato di cioccolato fuso mescolato al muesli sulla carta da forno e poi in congelatore. Oggi l'ho spezzato in tante parti e riposto in frigorifero.

Al Topastro le barrette sono piaciute molto mentre a me meno, perchè il cioccolato fondente è troppo amaro per i miei gusti. Forse avrei potuto aggiungere un po' di zucchero o scaglie di cocco...

4 commenti:

  1. Dall'aspetto sembra riuscitissimo, slurp!! Anche qui tante uova, ma non so se il marito mi darà il tempo di riciclarle in qualche ricetta :-P!

    RispondiElimina
  2. E pensare che quest'anno non mi son portata a casa niente perchè non sapevo mai che farci ... beh, mi sa che dovrò aspettare il prossimo anno o lo propvo lo stesso prima con dell'altro cioccolato, al cocco non resisto! Grazie della ricetta :-)

    RispondiElimina
  3. Grazie Pollon! Cercavo proprio delle ricette per come riutilizzare il cioccolato delle uova di Pasqua, che qs. anno si sono moltiplicate come per magia! Ciao Gabriella

    RispondiElimina
  4. Grazie anche da parte mia

    RispondiElimina

Commenti ANONIMI momentaneamente SOSPESI causa spam.