lunedì 14 gennaio 2019

Incontro Cartamarea gennaio 2019 - BUGIE

Dopo tanto tempo siamo riuscite a incontrarci davanti a un the caldo e biscotti per scambiarci consigli su libri belli; il tema di oggi: BUGIE. Un tema un po' particolare, ecco il significato del termine "bugia" dal sito Treccani: 1. Falsa affermazione, fatta intenzionalmente per trarre altri in errore, o per nascondere una propria colpa, ... 
Ecco i libri che abbiamo portato da Cartamarea:
° Blu. Un'altra storia di Barbablù - Beatrice Masini. Tutte le fiabe sono inquietanti, molte mettono paura. «Barbablù» è di certo una delle più potenti: una macchia di sangue su una chiave d'oro, le mogli uccise e appese come mantelli ai ganci nella segreta, e tutto ciò, come succede nelle fiabe, senza che ne sappiamo il perché. La moglie di Barbablù mente: afferma di non essere mai entrata nella stanza proibita...
° Che schifo le lumacheMichael Escoffier e Kris Di Giacomo. Classica bugia raccontata dai genitori per far mangiare le verdure ai figli. Ma ti pare che ho nascosto delle verdure, (carne, lumache, ...), nella tua torta buonissima preparata con amore?! Davvero simpaticissimo e alla fine la bugia si ritorce contro il papà rospo!
° È stata lei! Io non ho fatto niente! L'amico immaginarioIlona Lammertink e E. Vermeltfoort. Una bimba ne combina quasi si tutti i colori ma incolpa di ogni marachella l'amica immaginaria, peccato che ad un certo punto essa sparisce e la protagonista dovrà ammettere di essere stata proprio lei a combinare un pasticcio.
° Giacomo di cristallo - Gianni Rodari. Giacomo non può dire bugie perché è un bambino trasparente e tutti possono vedere attraverso la sua pelle sia gli organi che i pensieri. Un giorno in città arrivò un dittatore e anche se Giacomo evitava di esprimere a voce il proprio disappunto, i pensieri dentro di lui erano visibili a tutti...
° La bambina che salvava i libriMarkus Zusak. Fu a nove anni che Liesel iniziò la sua brillante carriera di ladra. Certo, aveva fame e rubava mele, ma quello a cui teneva veramente erano i libri, e più che rubarli li salvava. 
° La bugiaCatherine Grive e Frédérique Bertrand. Cosa succede quando il protagonista della storia racconta una bugia? Essa lo insegue, si ingrandisce, è sempre presente in ogni stanza in cui lui si trovi fino a quando diventa davvero troppo grande per essere mantenuta e finalmente arriva l'occasione per farla scoppiare
° L'anno in cui imparai a raccontare storieLauren Wolk. Ambientato negli anni '40 vede protagonista Annabelle che incontra una ragazzina che si trasferisce in città e inizia la scuola, una ragazzina cattiva che poterà Annabelle a imparare a raccontare bugie. Annabelle che credeva fermamente nella giustizia inizia ad avere dei dubbi, non sa più se tenere nascosto ciò che ha scoperto o dire la verità per proteggere un amico che da tutti viene dipinto come un personaggio un po' oscuro. Un libro ricco di descrizioni, pieno di suspense, coinvolgente.
° La pazienza dei sassi Ierma Sega e Michela Molinari. Non un libro sulle bugie ma, parole di Rossella, un libro onesto, sincero! La storia è quella di una madre che si ammala di cancro e i figli ne sono al corrente, certo soffrono con lei, si preoccupano, vedono la propria vita e quella della mamma stravolta ma hanno la possibilità, (cosa che non accade spesso), di conoscere la verità. Belle illustrazioni, molta cura dei particolari e naturalmente qualche lacrima.
° Le avventure di Pinocchio - Carlo Collodi.
° L'albero delle bugieFrances Hardinge. Fin da quando era piccola Faith ha imparato a nascondere dietro le buone maniere la sua intelligenza acuta e ardente: nell'Inghilterra vittoriana questo è ciò che devono fare le brave signorine. Figlia del reverendo Sunderly, esperto studioso di fossili, Faith deve fingere di non essere attratta dai misteri della scienza, di non avere fame di conoscenza, di non sognare la libertà. Tutto cambia dopo la morte del padre: frugando tra oggetti e documenti misteriosi, Faith scopre l'esistenza di un albero incredibile, che si nutre di bugie per dar vita a frutti magici capaci di rivelare segreti. 
° Lupo Cattivo - Maria Loretta Giraldo e Nicoletta Bertelle. Lupo Cattivo è davvero cattivo? E Biscia Velenosa è davvero velenosa? E Porcello Puzzolente, puzza? I loro nomi sono bugie...
° Non ho fatto i compiti perché....Davide Calì e Benjamin Chaud. Simpatiche e fantasiose scuse illustrate che hanno impedito al protagonista di fare i compiti come ad esempio il rapimento da parte di alieni. 
° Se vuoi vedere una balenaJulie Fogliano e Erin E. Stead. Se vuoi raggiungere un obiettivo devi essere sincero con te stesso, non puoi raccontarti bugie.
° Sono arrivato in ritardo perché.... Davide Calì e Benjamin Chaud. Simpatiche e fantasiose scuse illustrate che hanno impedito al protagonista di arrivare in orario a scuola. 
° Storia di Fiordaliso - Loredana Frescura e Marco Tomatis. In questo libro la protagonista, (ebrea/tedesca), mente per salvarsi la vita! Si fingerà tedesca pura e verrà anche scelta per portare a Hitler il fiordaliso in occasione dell'apertura delle olimpiadi di Berlino
° Totto-Chan, la bambina alla finestra - Tetsuko Kuroyanagi. A volte le bugie sono buone, servono a proteggere una bambina che è stata espulsa da scuola, la mamma sceglie di raccontare alla figlia che ha deciso di cambiarle scuola, la manderà in una scuola più bella! Tratto dalla storia vera di Tetsuko Kuroyanagi è un'attrice molto nota in Giappone, una anchor-woman con un talk-show quotidiano seguitissimo famosa per il suo impegno ambientalista e per essere Goodwill Ambassador per l'UNICEF dal 1984. Figlia di un celebre violinista, ha frequentato da bambina una scuola sperimentale fortemente voluta e fondata dal preside Sosaku Kobayashi, un geniale educatore innamorato dei bambini. Qui Totto-chan scopre che si può fare scuola in modo diverso e non noioso scegliendo in libertà gli argomenti che più interessano ai bambini senza divisioni nette e prestabilite, che si può imparare ad avere una corretta alimentazione giocando, che si può scoprire la natura facendo bellissime passeggiate istruttive e la bellezza della musica componendo un inno per la scuola...
° Un piccolo cappuccetto rossoMarjolaine Leray. Chi racconta più bugie? Il lupo o Cappuccetto Rosso che in questa versione è una bimba che sa come affrontare il lupo? Risate assicurate!
° Quanto pesa una bugia? Tea - Silvia Serreli

Qui sotto potete trovare l'elenco dei libri proposti durante gli scorsi incontri libreschi presso Cartamarea:

Aprile 2018 - Coraggio
Marzo 2018 - Mistero
Gennaio 2018 - Leggerezza
Marzo 2017 - Fuoco
Gennaio/Febbraio 2017 - Pietre
Dicembre 2016 - trasformazione
Novembre 2016 - tempo
Ottobre 2016 - silenzio
Aprile 2016 - colori
Marzo 2016 - notte
Gennaio 2016 - viaggio
Dicembre 2015 - ironia
Ottobre 2015 - sogni

Settembre 2015 - amicizia

Nessun commento:

Posta un commento

Commenti ANONIMI momentaneamente SOSPESI causa spam.