giovedì 18 marzo 2010

Pinguino!

Io adoro Paola e il suo sito HomeMadeMamma. E' una persona allegra e simpaticissima ed ha sempre tantissime idee per giochi da fare insieme ai bimbi. Pochi giorni fa ha pubblicato un post sui pinguini, il Topastro ama i pinguini!
Sono il suo amore da quando aveva circa un anno e mezzo e casa nostra, per chi ancora non lo sapesse, è invasa da pinguini di ogni tipo. Non ci manca quasi niente, dai peluches ai bicchieri, asciugamani, libri, dvd, cuscini, pigiami, coperte... Topastro vede un oggetto a forma di pinguino ad un chilometro di distanza, poi mi guarda con gli occhioni grandi e la bocca aperta ...posso non comprarglielo? In questo post Paola spiega come costruire Pingu e la sorellina Pinga con un vasetto di yogurt da bere, tappi di una confezione di panna spray e pochi altri materiali. Io e il Topastro siamo segregati in casa da martedì mattina, (il Topo ha la febbre, la gola rossa e una leggera otite...), e ci stiamo dando da fare per passare il tempo con bastoni della pioggia, caleidoscopi, libri, cartoni animati e tanto altro.
Questa mattina ho chiesto al Topastro se voleva costuire un pinguino e naturalmente ha detto SI. Bottigliette di plastica di yogurt da bere ne abbiamo in abbondanza perchè il Topastro dopo aver bevuto il contenuto me le consegna per il lavaggio e quando sono pulite e asciutte le mette nella sua credenza.
Il contenitore del nostro yogurt da bere era di plastica molto leggera e quindi ho chiesto al Topo di riempirlo con della carta di giornale in modo da renderlo resistente agli abbracci una volta terminato il pinguino.
Invece del pennarello indelebile nero abbiamo recuperato un vecchio gambaletto nero e ci abbiamo infilato dentro il contenitore dello yogurt, tagliato all'altezza del collo del contenitore e richiuso con ago e filo. Per la testa abbiamo seguito le istruzioni di Paola: due tappi di plastica incollati uno contro l'altro, (noi abbiamo usato quelli delle bottiglie del latte). Abbiamo ricoperto i due tappi con un pezzetto di gambaletto nero e fissato con ago e filo.
Ho fissato la testa al corpo con la colla a caldo. Per i piedini ho usato un pezzo del nostro tappeto morbidoso. Anche i piedini sono stati fissati con la colla a caldo. Per le ali ho ritagliato due pezzettini di tappeto morbidoso arancione a forma di goccia e le ho ricoperte con il tessuto nero usando ancora ago e filo. Le ali sono state fissate al corpo con ago e filo quindi sono mobili, si alzano e si abbassano.
Il becco rosso ricavato da quattro triangolini di pile rosso cuciti gli uni sugli altri per creare spessore e poi cuciti sulla testa del pinguino. Gli occhietti mobili noi non li avevamo e quindi ho ritagliato due cerchietti da un barattolo di yogurt e ho disegnato le pupille con il pennarello indelebile nero. Con una strisciolina di pile rosso abbiamo fatto una sciarpetta. Un pezzetto di stoffa bianca per il pancino ed il pinguino è pronto per essere abbracciato! Non è bello?
a proposito... ho finito la colla a caldo! Non è uno scherzo, mi sono rimasti davvero pochissimi stick, appena possiamo mettere il naso fuori casa andiamo a fare scorta perchè è utilissima per tutti i lavoretti che stiamo facendo. Non sporca, tranne un po' di fili, incolla  molto bene ed in fretta.
Grazie mille Paola, adesso abbiamo un pinguino in più! :-)

3 commenti:

  1. Che carino Cla' se hai bisogno di qualcosa fa sapere....per gli occhietti quando vieni al parco te li allungo io

    RispondiElimina
  2. e bravo topastro che ora ha un nuovo amico!!! non dubitavo fosse un pinguino!!! bhè le passioni son passioni!!!laura

    RispondiElimina
  3. Quanti splendidi giochi da realizzare per i bimbi, qui a casa tua!
    Ancora una volta mi rammarico che la mia Claudia sia ormai un pò grandina per queste cose: mi divertirei come una pazza a farle con lei.
    Magari però, un caleidoscopio...
    Ciaooo!

    RispondiElimina

Commenti ANONIMI momentaneamente SOSPESI causa spam.