mercoledì 18 maggio 2011

Vivere in Romagna

La settimana scorsa, durante la riunione per genitori, ci avevano comunicato che piccoli e mezzani sarebbero andati in gita, che bello! Purtroppo il tempo ha iniziato a fare capricci e domenica pioveva, soffiava il vento ed era freddo... Per fortuna lunedì mattina il tempo era solo nuvoloso e piccoli e mezzani sono partiti con il pullman per raggiungere la fattoria "La quiete del Rio"
Quando sono andata a riprendere Topastro alle 15.00 era distrutto! Solitamente alla scuola materna i bimbi dormono e una giornata intera trascorsa in fattoria e senza riposino, lo ha messo ko.  
In auto si è addormentato e ha continuato a dormire mentre lo trasportavo in casa. Dopo un paio di ore l'ho svegliato e per fortuna era bello riposato. Ho cercato di estorcere qualche informazione riguardo la gita ma Topastro non racconta tanto di quello che fa a scuola :-(
Sono riuscita a sapere che hanno raccolto le fragole, e naturalmente le hanno anche mangiate... e questo si poteva dedurre dalle macchie sulla sua maglia. I bimbi hanno anche visto una mucca, hanno fatto un giro sul trattore e hanno mangiato panini.  
Insieme a Marco hanno costruito uno spaventapasseri, nella prima foto, accanto alla nostra pianta di fragole sul balcone. Ci serviva proprio uno spaventamerli: nella nostra zona ce ne sono tanti e spesso, quando non ci siamo, vengono a zampettare sul balcone e fanno buchi nella terra nei vasi con i fiori.Dopo essersi riposato e ripreso dalle fatiche della fattoria Topastro aveva voglia di giocare e quindi siamo scesi in cortile dove due vicini di pianerottolo stavano potando una pianta. Topastro entusiasta si è messo a giocare in mezzo ai rami.  
Ha saltellato, tagliuzzato foglie con le forbici, pulito il cortile con il suo piccolo rastrello e raccolto rami con la sua cariola di plastica. Una giornata trascorsa in mezzo alla natura dalla mattina alla sera. Certo... noi non abitiamo in campagna, anche se i campi sono a pochi chilometri da casa nostra, ma fare giardinaggio in cortile è stato ugualmente bello! Soprattutto dopo aver trascorso la prima parte della giornata in fattoria. E' bello vivere vicino al mare e alla campagna e alle colline, non credo che riuscirei mai ad adattarmi in un posto diverso. Sono nata e cresciuta qui, a Viserba, in Romagna. Sono convinta che si tratti davvero di un bel posto!
Quando ero piccola c'erano tanti campi coltivati vicino a casa mia mentre oggi al loro posto ci sono strade e condomini. Di campi però ce ne sono ancora, solo un pochino più lontano. Non è strano veder passare un trattore e coprare frutta o verdura prodotta nel nostro territorio. E poi abbiamo il mare, che anche se non è quello azzurro del sud Italia, è bello! E poi tanti castelli e altrettanti piccoli paesini che io adoro, come Santarcangelo, (nella foto sotto). 
A proposito di aria aperta e fattorie, vi segnalo che il 22 Maggio sarà l'ultima domenica in cui alcune delle fattorie didattiche saranno aperte per al pubblico per l'iniziativa "Fattorie Aperte - Edizione 2011". Qui potete trovare l'elenco delle fattorie di Rimini che aderiscono all'iniziativa: Fattorie Aperte Rimini. Cliccando sulle città troverete l'elenco delle altre fattorie dell'Emilia Romagna. 
Sempre a proposito di Romagna vi segnalo questo post di Ninfa: La borgata danza... e voi? su una festa che si svolge a Bellaria dal 20 al 23 Maggio.

16 commenti:

  1. bellissima giornata!
    Nessuno dei miei figli mi racconta granché della scuola... Pazienza, vivono molto il presente! Buona giornata!

    RispondiElimina
  2. Che fai metti il dito nella piaga? Per me ogni scusa è buona per fare un salto in Romagna. E' vero il mare è un po' "Gange" ma il resto, soprattutto fuori stagione è piaceolissimo: la gente, la cucina, i servizi per famiglie e bambini. I paesini all'inteno sarebbero poi da valorizzare. Conosco S. Arcangelo, ma amo anche Bertinoro, Bagno di Romagna. Insomma un gran bel posto per viverci.

    RispondiElimina
  3. Che bella esperienza!!! Io ormai sono rassegnata: i miei raccontano poco di ciò che fanno soprattutto quando tento di sapere qualche cosa. Se invece li lascio stare e faccio vedere di essere solo leggermente interessata a ciò che fanno in mia assenza allora qualcosina lo raccontano... Tu mi tenti per il 22 maggio... Non sono poi così lontana, no?

    RispondiElimina
  4. Anche a noi piace andare nelle fattorie, soprattutto dove fanno anche il gelato!!Mia figlia ogni giorno alla domanda: cosa hai fatto al nido? risponde: pappa e nanna. Non una parola in più, omertà!!!
    Mami

    RispondiElimina
  5. @6cuorieunacasetta: mi consolo, in effetti so che ci sono bimbi che raccontano tutto. E altri che non condividono le esperienze con il linguaggio.
    @mammozza: sono contenta che piacciano i posti che io vedo tutti i giorni! Se capiti da qua, avvisami :-)
    @Stefania: nella vostra regione non esiste un'iniziativa simile? Qui lo fanno tutti gli anni. Se trovi una fattoria non tanto lontano... noi non abbiamo ancora deciso dove andremo. Allora anche i tuoi bimbi come Topastro. Si, anche a me ogni tanto racconta qualcosa, ad esempio se capita che facciamo qualcosa che lui ha già fatto mi dice: lo sai che l'ho fatto anche a scuola! Con i colori... c'era questo bimbo... e poi abbiamo.... Ma diversamente: niente!!
    @Mami: beh, scopro che i bimbi che non raccontano le esperienza della scuola sono tanti! Topastro, se gli domando qualcosa, risponde: non lo so, non mi ricordo, non te lo posso dire, ... eh eh!

    RispondiElimina
  6. Che bello!! Viserba in particlare non ci sono mai stata...(mi fa venire in mente le storie raccontate di mio papà che ci snadava da piccolo in cologna) sono spesso nella zona di Comacchio...anche dalle mie parti ci sono un sacco di fattorie didattiche, devo solo aspettare che il monello cresca ancora un pochino! ora ci limitimo ad andare a prendere i formaggi al caseificio e guardare mucche, vitellini, cavalli e galline!

    RispondiElimina
  7. Se in Romagna non ci vivessi, mi sarei sicuramente incuriosita a leggere il tuo post, perchè è proprio vero: abbiamo mare, collina, città e paesini tutto a portata di mano. Certo il nostro mare in estate lascia un pò a desiderare, ma fino a luglio si sta benissimo: l'acqua è, quasi, trasparente e in spiaggia non c'è il pienone. E poi come dici tu per i bambini c'è ora la bella iniziativa delle fattorie didattiche a cui sempre più scuole materne e famiglie si rivolgono. Beh, anch'io ho fatto la mia bella sviolinata, quindi finisco dicendo che è stato interessante leggere anche come avete trascorso la seconda parte della giornata, il giardinaggio si può fare anche in città e certo per Topastro è stata una bella giornata a contatto con la natura. Ciao, Claudia.

    RispondiElimina
  8. Fai un salto nel mio blog hai due premi da ritirare...

    RispondiElimina
  9. Pensa, noi sabato scorso siamo venuti a Riccione con la gita della scuola materna al parco "Oltremare"! I bambini erano distrutti, ma si sono divertiti un mondo!

    RispondiElimina
  10. @mami: Viserba non è tanto conosciuta. A parte la spiaggia... forse conosci Italia in miniatura. E' a Viserba!
    @Ninfa: Siamo davvero fortunate! E poi, non è che il mare non sia bello, è solo che è diverso da quello del sud che è trasparente ed azzurro. Ma vuoi mettere le nostre mille attrazioni? Eh eh. Ogni spiaggia offre giochi, balli, struttere per intrattenere i bimbi, merende, feste! Hai ragione, fare giardinaggio è bello ovunque: in città e in campagna!
    @Ele: grazie dei premi.
    @Elena: bello Oltremare! Anche se forse è più adatto ai bimbi delle elementari.

    RispondiElimina
  11. Una bellissima giornata! Quando al pomeriggio sono a casa dal lavoro anche noi ce ne stiamo in giardino sistemiamo fiori, tagliamo erbacce, Lucia mi aiuta a piantare fiori mentre Filippo li calpesta poi mi aiutano ad annaffiare, già già .. penso proprio che siamo fortunate :)
    Sai che anche Lucia a novembre è stata ad una fattoria didattica a Rio Marano, non ricordo se è la stessa, ma anche lei ha portato a casa il suo spaventapasseri :) Essendo autunno non hanno raccolto cachi anzichè fragole :)
    C'è tanto cemento, ma per fortuna i campi si vedono ancora :)

    ciao ciao
    Maeva

    RispondiElimina
  12. @mae: Molto fortunate! Chi abita nelle grandi città non puù godere di tanto verde. Ma dai, anche la tua bimba è andata alla fattoria... se hanno fatto lo spaventapasseri, immagino sia la stessa!Noi forse domenica ci torniamo.

    RispondiElimina
  13. Sei stata gentile ad aggiungere il link del mio post. Grazie, Claudia. Ciao, corro a lavorare!

    RispondiElimina
  14. che bello...anche i miei twins fine mese faranno una gita in una fattoria...hanno già sperimentato queste visite ma con la scuola e gli amichetti sarà tutta un altra cosa...e poi il prossimo anno ci hanno detto che vogliono creare un orto didattico nel periodo scolastico...verrà personale preparato che si occuperà di aiutare alla preparazione..mi sembra un ottimo modo di avvicinare i bimbi alla Natura...ciao

    RispondiElimina
  15. Ciao Claudia hai ricevuto un premio da me :)
    http://creargiocando.blogspot.com/2011/05/il-premio-one-lovely-blog.html

    RispondiElimina
  16. @Ninfa: ma figurati! A presto :-)
    @Twins(bi)mamma: che bella iniziativa nella vostra scuola! Mi piace molto il fatto di permettere ai bimbi di imparare come nasce una piantina, un frutto o una verdura. Non tutti hanno la fortuna di vivere in campagna e assistere ogni giorno a questo bellissimo processo!
    @Stella: grazie!!!!

    RispondiElimina

Commenti ANONIMI momentaneamente SOSPESI causa spam.