giovedì 11 agosto 2011

Da una maglietta... pantaloncini corti!

Riciclo, riutilizzo... io non butto nulla! Questo è il mio stile di vita. Utilizzo ogni oggetto che entra in casa, lo riutilizzo, lo trasformo, lo uso e non lo butto via fino a quando è diventato assolutamente inutilizzabile. E' un bel modo per risparmiare ma anche per divertirsi a creare. Questo post lo avevo scritto ad inizio estate ed è rimasto dimenticato nelle bozze fino a quando non sono andata a cercarlo per linkarlo in un post con un lavoretto simile: da una maglietta... una gonnellina. :-)
I pantaloncini lunghi sportivi di Topastro, quelli primaverili e autunnali erano ormai troppo corti per essere utilizzati ancora una stagione. Però mi dispiaceva metterli nel sacco dei vestiti da riciclare per qualche lavoretto perchè erano ancora, stranamente, in buono stato. Avrei potuto regalarli a qualche amica con figli più piccoli di Topastro ma poi mi è venuta un'idea. Avrei potuto tagliarli e trasformarli in pantaloncini corti da usare in casa o da lasciare nel sacchetto del cambio del centro estivo. Non erano pantaloncini invernali, quindi il tessuto era piuttosto leggero e si potevano indossare anche in estate. 
Topastro in estate gioca volentieri e spessissimo con l'acqua. Si bagna in continuazione con l'acqua e spesso si cambia maglia e pantaloni più di tre o quattro volte in una giornata. Insomma, dei pantaloncini da casa fanno sempre comodo e oltre ai pantaloncini corti ricavati da pantaloni lunghi ho deciso di trasformare delle mie vecchie t-shirt che non usavo più. Ispirata da questo post di Mariaelena mi sono messsa all'opera.
Io non ho la macchina per cucire e come al solito cerco di cucire il meno possibile, (perchè lo devo fare a mano con ago e filo), quando realizzo un indumento o un giochino in stoffa. E così ho trovato il modo di cucire solo il cavallo e il fianco dei pantaloncini. Il primo paio di pantaloncini, quelli grigi, li ho ritagliati dalla parte centrale di una maglietta ma per quelli verdi ho fatto coincidere il fianco del pantalone con il fianco della maglia.
L'elastico invece l'ho infilato nel bordino che solitamente si trova in fondo alle magliette e quindi non ho dovuto cucire neppure quello! Certo, i pantaloni non hanno una gran vestibilità ma come pantaloncini da casa sono fin troppo belli!
Anche la maglietta blu, che indossavo prima della gravidanza e mi spiaceva buttar via perchè davvero carina, si è trasformata in una canotta per i giochi con l'acqua di Topastro :-)

8 commenti:

  1. Sei davvero bravissima!
    Io non mi cimento mai nel riutilizzo di abiti vecchi perché non ci so fare con ago e filo, ma dopo aver visto queste tue idee, mi sa che ci dovrò provare.
    Complimenti per l'inventiva e la manualità.

    RispondiElimina
  2. Sei proprio un vulcano di idee! Anche io da un pò di tempo non butto più nulla ma sto imparando adesso a cucire e quindi ancora non mi sono cimentata...ma tu sei proprio un'ispirazione!

    RispondiElimina
  3. Meraviglioso. Sei davvero brava ed instancabile considerando che una giornata è fatta di 24 ore e sei piena di impegni inderogabili!
    Felice giornata.
    Sandra

    RispondiElimina
  4. ti do un suggerimento, visto che sei brava, dovresti proprio seguirlo, prenditi una cucciola, una macchina da cucire dei cinesi, è piccolina, fa solo punto avanti e per fare indietro devi girare la stoffa... carichi la bobina di sotto a mano perchè quella automatica non è proprio l'ideale... ma costa dai 15 ai 35 euro (15 se la trovi dai cinesi, 35 in merceria ma è la stessa macchina), funziona benissimo, e le prime bambole le ho fatte con quella. Così dalle magliette potresti ricavare veri capolavori, e anche dai pantaloni, proprio perchè hanno un sacco di cuciture già fatte... :) anche le maniche delle magliette servono sempre...io le uso per fare le canotte alle bambole :P

    RispondiElimina
  5. che brava! io c'ho provato qualche volta ma non ci riesco proprio :( ma prima o poi... :)

    RispondiElimina
  6. @Monica: con i vecchi abiti si fanno davvero tantissime cose. Chissà che un giorno o l'altro non ti venga voglia di imparare a cucire :-)
    @MotoPerpetuo: grazie mille, sei gentile! A me piace davvero tanto riciclare vecchie cose per poterle usare nuovamente.
    @Sandra: è vero, il tempo a mia disposizione è poco ma per fare le cose che mi piacciono trovo sempre un ritaglio di tempo!
    @Sasha: grazie del suggerimento! E' già da un pochino che ho deciso di comprare una macchina per cucire ma sto aspettando che la mettano in vendita da LIDL. Ho comprato parecchie cose lì e sono tutte ottime (macchina per il pane, giocattoli, macchina per i waffel...) La macchina da cucire la mettono in vendita ogni tanto e costa 60/70 euro ma credo che abbia parecchie funzioni diverse. Aspetto fino a settembre-ottobre e se per allora non l'avranno messa in vedita proverò a cercare quella che mi consigli tu. Ogni tanto mi viene qualche idea ma visto che devo cucire a mano rinuncio. Però mi spiace perchè mi piace creare anche con la stoffa quindi è proprio ora che una macchina per cucire entri in casa mia, hai ragione!
    @Barba: anche a me spesso vengono fuori dei disastri ma io non mi arrendo, è troppo divertente creare.

    RispondiElimina
  7. un'idea da PIN! Ci sto lavorando anch'io!! Poi ci scambiamo le idee!ILE

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ilenia! Per lo scambio di idee: SI!

      Elimina

Commenti ANONIMI momentaneamente SOSPESI causa spam.