venerdì 24 febbraio 2012

Venerdì del libro: BOTTONI

Questo venerdì vi presento un libro particolare, un libro sui bottoni! Vi avevo già parlato del Museo di bottoni di Santarcangelo e delle storie di bottoni raccontate da Giorgio Gallavotti. Questo è uno dei suoi libri.
BOTTONI ARTE, MODA, COSTUME, SOCIETA', SEDUZIONE, STORIA (ISBN: 9788862570626).
Un libro di un centinaio di pagine suddiviso in cinque capitoli: 
  I. Importanza sociale del bottone nei rapporti interpersonali.
 II. Costume e società. Influenza della vita politica e sociale. 
III. I materiali.
 IV. Il bottone nell'arte e l'arte del bottone.
  V. Mio padre.
Il libro contiene tante immagini a colori di bottoni dedicati al mondo femminile: fiori, conchiglie, visi di donna, farfalle... e a quello maschile: bocce da biliardo, cartelle da lavoro, carte da gioco, simboli di partiti politici...
Se i bottoni vi incuriosiscono questo è un libro che fa per voi perchè potrete ammirare tanti diversi tipi di bottoni, scoprire aneddoti, curiosità e quali materiali si usano per fare questi piccoli oggetti che si cuciono sugli abiti. Materiali più o meno poveri a seconda del periodo storico in cui sono stati creati ma soprattutto a seconda della persona che li doveva indosssare. 
Il libricino dell'immagini qui sopra invece contiene poche immagini e in bianco e nero. Ma in compenso è pieno di storie che parlano di bottoni e a me piace davvero tantissimo. 
Questo post partecipa al venerdì del libro di Homemademamma!
Nei prossimi giorni vi parlerò ancora di bottoni che racchiudono storie interessanti. Ho trovato due piccoli oggetti sconosciuti nella scatola dei bottoni che apparteneva alla mia nonna e io e Giorgio abbiamo giocato agli investigatori :-)
Se dediderate avere altre informazioni riguardo i libri o vi piacerebbe acquistarli potete scrivere a Giorgio Gallavotti: giorgio35(at)teletu.it

15 commenti:

  1. Mi piace tantissimo pensare a te e il signor Giorgio che investigate :)
    Curiosa segnalazione, segno perchè mi interessa molto e anche a eSSe come sai... :) ciao!

    RispondiElimina
  2. ps: ovviamente aspetto con interesse di sapere che avete scoperto! :)

    RispondiElimina
  3. Insolito argomento per un libro.

    RispondiElimina
  4. @Cì: è stato molto interessante e anche divertente venire a capo di un piccolo rebus. Nei prossimi giorni pubblico il post :-)
    Secondo me ti piacerebbe di più il secondo libretto perchè lì ci sono tutte le storie sui bottoni.
    @kemate: fino poco tempo fa mi sarei chiesta cosa potesse esserci scritto su un libro dedicato ai bottoni ma ti assicuro che ci sono davvero tante cose interessanti da raccontare :-)

    RispondiElimina
  5. Ma sai che mi intriga moltissimo?!
    Mi piacciono tantissimo i bottoni. Ne avevo scatole e scatole...ereditati da mia suocera (una delle sue cognate aveva una fabbrica a Piacenza). Ne ho "perduti" parecchi a scuola: si prestano a mille attività classificatorie, di gioco, di calcolo.... ma ne ho ancora una discreta quantità. Lo cercherò, questo libro.
    E poi mi era sfuggito il tuo post sul museo.... :O)))

    RispondiElimina
  6. Ciao Claudia,

    ricordo il tuo post al museo dei bottoni. Sai che anchio ho un po' la fissa dei bottoni? mi capita di acquistare vestiario a cui cambio i bottoni!!!

    Di questo libro trovo interessante il capitolo "Importanza sociale del bottone nei rapporti interpersonali."

    RispondiElimina
  7. Curioso libro..non me lo immagino per niente..storie di bottoni?mi incuriosisci

    RispondiElimina
  8. @Sandra: ma dai... pure tu amante dei bottoni! Chissà come sono belli quelli che hai ereditato, magari sono particolari, hanno disegni o intarsi... sono curiosa!!! Anche Topastro adora giocare con i bottoni. Il primo libro è ricco di foto mentre il secondo è ricco di storie. Alcune sono quelle che ho raccontato nel post "Storie di bottoni".
    @Alessandra: Cambi bottoni a indumenti che compri sostituendoli con altri di tuo gusto? Interessante!
    @sly: in effetti è difficile immaginare quante cose si possono scrivere riguardo i bottoni. Il secondo libro, quello che contiene le storie, è il mio preferito! Certo, raccontate di persona da Giorgio sono più belle ma non tutti hanno la possibilità di andare a visitare il museo :-)

    RispondiElimina
  9. giorgio gallavotti24/02/12, 22:51

    Nessuno pensa che dietro ad un bottone vi sia tanta storia, tanta, arte e tanta cultura. Il bottone è stato in tutti i luoghi del mondo: dai palazzi dove venivano decisi i destini dei popoli, alle carceri dove venivano martoriati i detenuti. Il bottone è in grado di raccontare la storia dell' umanità.
    Ogni cosa ha un senso e parla di noi. Che bello quando ce lo dice un piccolo bottone

    RispondiElimina
  10. Ma pensa te... Che libro particolare!

    RispondiElimina
  11. Interessante questo libro, ci ricorda che la storia si fa a partire da qualsiasi 'reperto'. Aspettiamo news sulle investigazioni!

    RispondiElimina
  12. @Giorgio: neppure io immaginavo quante storie raccontano i bottoni prima di venire al tuo Museo. Però i bottoni mi sono sempre piaciuti. Ci giocavo da piccola, li usava la mia nonna, mia mamma...
    @Stefania: si, molto particolare.
    @la povna: verissima la tua affermazione! Lunedì il post con la storia delle investigazioni :-)
    Forse un anticipo anche domani, chissà!

    RispondiElimina
  13. Questa è veramente un particolarità. Io ho avuto la fortuna di vedere il museo dei bottono quando siamo venuti a Santarcangelo e di ascoltare Giorgio e le sue storie. Abbiamo anche lasciato una dedica nel suo librone all'uscita. Forse non te lo avevo raccontato perchè noi ci eravamo viste il giorno prima.

    RispondiElimina
  14. Molto interessante!!!Non vedo l'ora di venire a visitare il museo...l'altro giorno ho comprato un po' di bottoni ed ho pensato a te ed alle tante attività che ci hai proposto!!
    Grazie!!
    Laura

    RispondiElimina
  15. @Giorgia: forse me lo avevi raccontato per mail dopo il nostro incontro... ma non sono sicura! Dal vivo è sicuramente un'altra cosa ma per chi non può recarsi al Museo è un libro davvero carino!
    @CreaFamily: se vai al museo devi farmi sapere se ti è piaciuto :-)
    Che bello, anche voi giocate con i bottoni?

    RispondiElimina

Commenti ANONIMI momentaneamente SOSPESI causa spam.