venerdì 2 novembre 2012

I FILINI

Il cibo è decisamente una mia passione, mi piace mangiare, mi piace “cucinare”, mi piace guardate tutti i programmi di cucina esistenti sulla terra. Il cibo unisce, crea armonia e porta gioia. a volte consola anche. Il mio rapporto con il cibo è stato una vera e propria evoluzione. Da piccolissima mangiavo tutto, non ho mai fatto capricci per mangiare, capitava che mi ammalavo e per lunghi periodi non potevo mangiare o meglio non riuscivo. Ah si, dimenticavo. Mi chiamo Anita ho 23 anni e ho la SMA (in questi giorni ne avete sentito parlare), come dicevo quando mi ammalavo (bronchiti ecc) non riuscivo a mangiare, troppa tosse, troppo debole, poi il cibo dell’ospedale non è che sia molto invitante. 
Ma succedeva sempre che appena stavo meglio io mamma e papà (e infermieri) ci prendavamo una bella pizza e la mangiavamo in corridoio, bè sentite quella pizza aveva un odore e un sapore unico. Per via di troppi malanni e mal gestiti dai medici (nella SMA la gestione è tutto), ero dimagrita un sacco, troppo, così il cibo è diventato una specie di lotta, tutti volevano farmi ingrassare ma io di mangiare tanto non me la sentivo. Pian piano mi sono rafforzata e ho iniziato davvero ad apprezzare il cibo, proprio il gusto di mangiare non il dovere. Così negli anni del liceo è iniziato il rito del cappuccino e cornetto al bar della scuola, la piadina alle 12, la corsa a casa e mamma che ti fa trovare il piatto caldo. L’immancabile merenda pomeridiano che varia da gelato, caffelatte con biscotti, thè. 
Da qualche anno però un altro passo della mia evoluzione culinaria, ho iniziato a “cucinare” ovviamente non in prima persona, io trovo ricette magari le modifico e faccio eseguire a mamma. Da i dolci, cavallo di battaglia tipo tiramisù e cheesecake, alle cose salate. C’è un altro aspetto di questa evoluzione, la SMA porta un indebolimento dei muscoli quindi anche di quelli della deglutizione e masticatori, per cui molti cibi non riesco a mangiarli più, per esempio arachidi, prosciutto, pasta grossa, carne. Ma mica è un problema si può cucinare tutto in modo diverso, si frulla, si passa, e poi si mangiano un sacco di filini (la mia pasta preferita). Forse il cibo è un pò una metafora della mia vita,   basta inventare modi diversi e godersi la vita a pieno! Buon appetito a tutti e ricordatevi sms al 45599! Anita

Anita ha già detto tutto e ma non resta che farvi sapere che i filini piacciono tanto anche a me! Da buona romagnola preferisco passatelli e cappelletti ma i filini mi ricordano la mia infanzia. La sera, in inverno, capitava molto spesso di cenare con una minestrina leggera composta da brodo e filini oppure quadrettini o stelline.
Anche Topastro adora questa pastina da brodo o minestrina :-)
E se il cibo, come dice Anita, unisce, crea armonia e porta gioia, e fa pensare ad una bella cena in famiglia o con gli amici... beh forse è il caso di parlare di Famiglie SMA. Quando ho conosciuto questa associazione non ho pensato che il nome scelto aveva un doppio significato. Le persone che fanno parte di Famiglie SMA sono davvero una grande famiglia e io sono orgogliosa di farne parte. Per questo vi parlo così spesso di loro. Sono persone a cui voglio bene e con cui mangerei volentieri un bel piatto di filini. Se anche voi volete fare qualcosa di bello per questa grande famiglia potete mandare un sms al 45599. Famiglie SMA, (oppure SMACK, come dice Topastro), vi ringrazierà.
Se vi è piaciuto il racconto di Anita potete leggerne un altro qui: Tutti in pista! 

Terminata la campagna sms vi ricordo che  sarà possibile continuare a donare in tanti modi: acquistando un gadget, (il kit Baby Security, cd, calendario, bomboniere, libri, matite, portachiavi...), tramite un versamento PAYPAL, bonifico postale o bancario. Tutte le coordinate su questa pagina del sito Famiglie SMA.

7 commenti:

  1. Anita che attitudine positiva, complimenti!
    Queste testimonianze sono così intense, a volte è difficile commentare ma leggere lascia sempre molto su cui riflettere.
    Un abbraccio a tutte le famiglie SMA!

    RispondiElimina
  2. Anche noi superfans dei filini!!!! e di Anita naturalmente!
    grazie per la testimonianza!!
    ciao

    RispondiElimina
  3. Grazie a tutte per i commenti :-)
    Stasera filini?

    RispondiElimina
  4. E' ammirevole il tuo impegno ... ma anche perché per te non è nemmeno un impegno si vede che lo fai davvero con amore. Quest'evoluzione alimentare di Anita è ammirevole per la positività con cui la descrive... c'è una grande forza nelle sue parole :) Brava Claudia..... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. MissMeletta io non ho fatto molto. Ho messo a disposizione un po' del mio tempo e il blog ma ti assicuro che farlo per me è stato un onore :-)
      Anita è una GRANDE!

      Elimina

Commenti ANONIMI momentaneamente SOSPESI causa spam.