venerdì 9 novembre 2012

Venerdì del libro: Una giornata di primavera in città

Nella scuola che frequenta Topastro c'è una piccola biblioteca. I libri non sono pochi ma neppure tanti e le maestre hanno chiesto ai genitori di regalare un libro per arricchire la biblioteca. Hanno dato un tema ad ogni sezione e libera scelta riguardo il tipo, la grandezza e il prezzo. Il tema del libro che dovevamo portare io e Topastro era l'ambiente, (in natura).
La maggior parte dei libri per me e Topastro, e anche quelli da regalare, li compro online. Solitamente su IBS. Non voglio far pubblicità ma mi trovo molto bene ad acquistare su questo sito. Trovo tutto ciò che cerco, prezzi buoni e le spese di spedizione non le pago mai.
Questa premessa per dirvi che spesso i libri che ricevo sono una sorpresa. Magari ho letto la recensione su qualche blog, li ho visti in biblioteca, ne ho sentito parlare o mi ispira la copertina ma come saranno? Lo scopro quando apro il pacco. Per il libro da regalare alla scuola ho fatto una breve ricerca tra i libri scontati e questo mi ispirava e mi pareva adatto: Una giornata di primavera in città (link Anobii) ISBN: 9788879276726.
Quando è arrivato a casa mi è piaciuto il formato, molto grande, e le pagine cartonate, (ottime per resistere a tante manine). L'ho aperto e... non c'erano le parole!
L'ho dato a Topastro per avere il suo giudizio e a lui è piaciuto tantissimo! Libro senza parole: approvato al 100%. Questa mattina lo abbiamo portato a scuola e mentre aspettavamo che aprissero la porta lo abbiamo sfogliato. Io, Topastro, la sua amichetta e poi altri due bimbi arrivati poco dopo. Un libro senza parole ma con tante belle e dettagliatissime figure si presta ad essere usato in diverso modo. Prima ho chiesto a Topastro di scegliere una pagina, una piccola figura, (una stanza, una zona del giardino, una fetta di cielo...), e di raccontarmi una storia. Topastro e la sua amichetta, a turno, hanno inventato storie guardando le figure del libro. 
Subito dopo abbiamo giocato a: trova un... bicchiere. Trova un camion. Trova una cariola. I dettagli delle immagini sono così tanti che è molto divertente ma anche difficile scovare un particolare notato da uno dei bimbi.
Abbiamo scoperto che un libro senza parole è bello quanto un libro che racconta una bella storia. Spero che gli altri bimbi apprezzino e trovino altri modi per leggere questo libro.
Come ogni venerdì: grazie Paola per la bella iniziativa e per l'ospitalità sul tuo blog: venerdì del libro.
A proposito di scuola infanzia: vi invito a leggere l'incredibile racconto di ciò che è successo a scuola di Topastro nelle ultime settimane: Avvistato un drago nei cieli di Rimini.

23 commenti:

  1. adoro i senza parole, ed molto bello come l'hanno accolto Topastro e amichetto. bello bello :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cì, io e Topastro abbiamo un altro libretto, (forse due?), senza parole ma che racconta una storia con le immagini. Questo libro invece, non l'ho specificato, è composto da disegni della città in primavera. Non contiene nessuna storia ma è bellissimo lo stesso!

      Elimina
  2. bella l'idea di arricchire la biblioteca scolastica portando un libro e quello che avete scelto è carinissimo, i libri senza parole stimolano fantasia e riflessioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, le maestre hanno chiesto un regalo davvero utile a tutti i bimbi: come si poteva dire no??

      Elimina
  3. Era capitato nelle nostre mani l'anno scorso insieme al suo gemello: "Una giornata d'inverno in città". Ci erano piaciuti entrambi proprio perchè essendo senza parole permettono di creare situazioni diverse.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sapevo ci fosse pure il libro sull'inverno, grazie per avermelo segnalato!

      Elimina
  4. Sei sempre originale, ma questa batte tutto.
    L'idea comunque mi sembra buona e stimolante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giorgio questo libro mi è arrivato a casa come sorpresa perchè non avevo capito fosse senza parole ma è davvero carino

      Elimina
  5. Giocare con i libri è un'esperienza davvero significativa... che lascerà al Topastro l'amore per i libri e la lettura! Ultimamante non ho più molto tempo per "girare" tra i blog... come va? Tutto bene?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Palmy, qui tutto bene! Topastro ama i libri e questo mi rende felice! Spero che continui a pensare che sono belli e magici!

      Elimina
  6. Questo venerdì ho trovato molti libri senza parole e mi sono accorta che noi non ne abbiamo nessuno, devo rimediare!la fantasia ce la mettono i bambini e sanno superare le storie stampate!:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Federicasole ce ne sono di carinissimi. Questo qui ad esempio non contiene una storia ma altri si. Noi ad esempio ne abbiamo uno, senza parole, che racconta la storia di una volpe che rapisce una gallina e viene inseguita da altri animali che la vogliono salvare... non ti racconto il finale perchè è simpaticissimo

      Elimina
  7. Ciao! Anche a noi piacciono i libri senza parole! e quanti giochi avete inventato, bello!

    RispondiElimina
  8. Ottima scelta quella tua e del topastro ( che ha una faccia da furbetto deliziosa ^_^).
    Noto che le varie biblioteche si arricchiscono come meglio possono, in tempo di crisi.
    Se in quella del mio paese (comunale, dunque, ma non cambia niente in fatto di fondi disponibili...) non potranno acquistare i testi che ho passato a chi di dovere, credo che dovrò escogitare qualcosa di simile a quello che racconti, per vedere i libri che desidero sugli scaffali.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Letizia, Topastro è un grandissimo furbetto :-)
      Purtroppo credo che uno dei "difetti" delle scuole comunali e statali sia la mancanza di fondi per acquistare materiale. Però se dovessi scegliere tra una scuola piena di giocattoli, materiale didattico e libri nuovi e una in cui ci sono pochi libri ma maestre che riescono a coinvolgere i bimbi in storie come quella dell'uovo di drago... scelgo sicuramente la seconda!!! Tra l'altro oggi si trovano libri di tutte le fasce di prezzo e quindi regalare un libro alla scuola non è troppo impegnativo. Ad esempio questo libro era in offerta a metà prezzo e mi pare di averlo pagato 5 o 6 euro.

      Elimina
  9. Bellissimi i libri senza parole, noi ne abbiamo tanti, quasi tutti così, perché i miei bimbi li preferiscono e scelgono quasi sempre quelli (le figure e i colori attirano tantissimo). Grazie lo cercherò senz'altro ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noi invece ne abbiamo pochi. Hai qualche titolo interessante da consigliarci? Il vostro libro senza parole preferito?

      Elimina
    2. quelli delle edizioni la coccinella (il bosco, la casa, etc) anche se hanno pochissimo testo loro li adorano, finestrelle da aprire e curiosare, alcuni libri presi in una libreria che vende solo libri fuori catalogo di cui non ricordo il nome perchè sono a casa della nonna, anche questi con parti da scoprire e parti pop-up, un libro in cui si racconta la storia di un albero di natale senza parole ma solo con disegni (anche quello a casa della nonna), comunque quelli in cui possono fare e scoprire qualcosa senza dover necessariamente leggere.

      Elimina
    3. Scusa non potr essere più precisa :(

      Elimina
    4. Va benissimo così! Grazie Starsdancer.

      Elimina
  10. Sempre molto stimolanti i senza parole....Chissà che il drago della vostra scuola non sia stato il nostro Carlo? ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chissà Stefania.. se torna gli chiediamo come si chiama! Il libro che avevi proposto sui draghi mi piaceva troppo e l'ho ordinato. Arrivato pochi giorni fa: davvero bello!!!

      Elimina

Commenti ANONIMI momentaneamente SOSPESI causa spam.