venerdì 18 gennaio 2013

Venerdì del libro: Hello daddy!

Buongiorno e buon compleanno a me! Oggi compio 41 anni e visto che è venerdì direi che la maniera più bella per festeggiare è con un libro partecipando all'iniziativa di HomeMadeMamma. Ho finito di leggere pochi giorni fa un libro che mi è piaciuto tanto: Hello daddy! ISBN:  9788804612971.  Il libro racconta la storia di una famiglia un pochino fuori dal comune che decide di avere un figlio. Molti anni addietro avevo letto un libro con una storia simile, Due uomini e una culla, molto interessante. Ma torniamo al libro di Claudio: personalmente non ho mai pensato che le coppie gay fossero diverse da quelle formate da un uomo e una donna. Una coppia, come è scritto nel bellissimo libro per bambini E con Tango siamo in tre è formata da due persone che si vogliono bene, punto! 
Qualche piccola riserva, lo ammetto, l'avevo invece sul fatto che fosse "giusto" che due uomini o due donne decidessero di allevare un bambino. Come avrebbe reagito il bambino, crescendo e realizzando che la sua famiglia era fuori dai canoni comuni? Come mai i suoi compagni avevano una mamma e un papà e lui due papà, (o due mamme)? Il fatto di non avere vicino una figura materna o paterna avrebbe avuto risvolti psicologici? Ho riflettuto spesso su queste domande senza risposta e per fortuna la rete, con tanti articoli basati su studi, mi ha permesso di capire che i figli che crescono con due papà non hanno nessun problema o meglio: non hanno più o meno problemi rispetto a chi vive con una mamma e un papà. E se vogliamo parlare di discriminazione,chi al giorno d'oggi non ha mai subito alcuna discriminazione? Accade che siano discriminati i figli di genitori separati, stranieri, disabili, che vivono in un quartiere "sbagliato", che vivono in famiglie povere... 
Il libro di Claudio ha chiarito definitivamente i miei dubbi. Un libro leggero e piacevole da leggere, romantico e divertente. Mi è piaciuto anche lo stile che alterna capitoli in cui viene raccontata la storia delle gemelle con altri in cui si scopre come si sono conosciuti Claudio e il suo compagno Manlio, come hanno deciso di avere un figlio... Verso la fine del libro i due racconti raggiungono entrambi il presente e si ha la visione completa della loro storia. Consiglio a tutti di leggere questo libro, specialmente a chi ha dubbi riguardo il fatto che due uomini possano crescere serenamente un figlio, in questo caso due gemelle. Non so cosa mi aspettavo prima di leggere il libro, che era nella mia wish list da un po' di tempo, ma dopo averlo finito ho pensato che fosse così... "normale"! Normale che due figlie chiamassero i propri genitori "papà Claudio" e "papà Manlio". Non è certo per il fatto che le bimbe non hanno una "mamma" che cresceranno meno bene rispetto ad altri bambini. Grazie Claudio per aver scritto un libro così semplice e bello! Un libro che mi piace paragonare a una tazza di cioccolata calda in una fredda e piovosa giornata invernale. Aver acquisito un po' di apertura mentale in più è un bellissimo regalo di compleanno.

A proposito del mio compleanno voglio raccontarvi cosa mi ha detto il mio Topastro un paio di giorni fa dopo aver saputo che a breve sarebbe stato il mio compleanno. Mi ha domandato: quanti anni compi? Io: 41. Topastro: eh seeeee... allora muori!
Penso di aver riso per 5 minuti buoni :-) Chissà che enorme numero gli deve essere sembrato 41 rispetto ai suoi 5 anni. 
Buon fine settimana a tutti!

40 commenti:

  1. Per prima cosa tanti auguri carissima Claudia.
    Anche S. è perplessa davanti al mio numero di anni, simile al tuo. Quando però le ho detto che lei aveva una mano di anni e io le nostre due mani più anche le dita dei piedi ha smesso di sembrare un numero inimmaginabile (spaventa quello che non conosciamo, in questo caso che non sappiamo misurare) e ha ripreso a sorridere. Prova! ;)

    Quanto al libro come sai la tematica mi incuriosisce molto, la questione è delicata, io parto dal tuo stesso punto di vista, quindi va subito nella lista dei desideri.

    E bellissima la tua frase:
    "Aver acquisito un po' di apertura mentale in più è un bellissimo regalo di compleanno."
    Te ne ringrazio, buona giornata e buon week end!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cì! Grazie per il tuo bel commento. Topastro non era spaventato, avresti dovuto sentire con che tono ha pronunciato quella frase. Era semplicemente "sorpresa" e presa di coscenza che sono molto più vecchia di lui. Non era triste nè spaventato. Forse avrebbe mostrato la stessa sorpresa incontrando un cane con cinque zampe :-D
      D'accordissimo che il libro tratta un tema molto delicato ma proprio per questo sarebbe bello che tante persone lo leggessero. Claudio non cerca di convincere nessuno, (a me non è sembrato), che la sua è una scelta giusta. E' il racconto della sua storia. Bello sapere che il mondo è tanto vario! Mi farebbe davvero piacere sapere il tuo giudizio sul libro!

      Elimina
  2. Molto carino il libro.Cose giuste per un bambino:farlo crescere sereno e con tanto amore ma non importa da chi?

    RispondiElimina
  3. Innanzitutto...AUGURONIIIII!!! Di cuore, davvero.
    E poi sono contenta che tu abbia recensito questo libro: dovrei leggerlo, ho bisogno di confrontarmi anche io con una realtà che conosco assai poco e che mi suscita qualche perplessità, nonostante io sia abbastanza aperta mentalmente.
    Sono certa che se a te è piaciuto tanto e se dici che ha chiarito molti tuoi dubbi sia un libro che merita!

    Un caro abbraccio di Buon Compleanno :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per gli auguri Maris! Se ti capita, potrebbero averlo in qualche biblioteca, spero lo leggerai e mi dirai se ti è piaciuto.

      Elimina
  4. Auguri Claudia, bella giovincella.
    Qualche giorno fa Siria mi ha detto che sono "popio vecchiarella", non sapevo se ridere o disperarmi per gli anni che passano, ma alla fine ho scelto di ridere :-).
    Come sempre un bel suggerimento di lettura. Anche io ho avuto i tuoi stessi dubbi e ancora oggi non riesco a trovare una risposta univoca. Credo proprio che leggerò questo libro.
    Auguri ancora e buon weekend!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao MotoPerpetuo. Non siamo più delle ragazzine ma a me non da troppo fastidio che mi dicano: sei vecchietta. Contenta che pure tu trovi interessante il libro. I dubbi possono rimanere e non devi per forza decidere di essere favorevole o contraria. Il solo fatto di interessarsi all'argomento e volerne sapere di più è bello: voglia di capire e crescere!

      Elimina
  5. Ora sono un pò di corsa per leggere con calma il post però gli AUGURI non possono aspettare.
    Buon Compleanno

    RispondiElimina
  6. Tanti auguri, prima di tutto! Che forte Topastro, in effetti per i nostri figli noi siamo già abbastanza "stagionati" ;)
    Il libro lo avevo guardato in libreria ma non mi ero decisa, devo dire che la tua recensione mi fa propendere per l'acquisto, il tema molto attuale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Marzia! Io sono proprio stagionatissima ah ah.
      Nella mia zona era disponibile anche in una biblioteca ma parecchio lontana da casa quindi ho deciso di acquistarlo. Tu potresti provare a controllare se lo trovi nella biblioteca più vicina. Va a finire che qualcuno pensa che io prenda una percentuale visto la tanta pubblicità che ho fatto al libro :-)

      Elimina
  7. Auguroni Claudia!

    Di recente in Francia c'è stata un manifestazione contro la nuova legge di Hollande circa il diritto di adozione da parte di coppie omosessuali. Io sono profondamente contraria a questo tipo di decisione e incuriosita da questa manifestazione ho scoperto che hanno partecipato interi movimenti di omosessuali. Mi ha colpito particolarmente Nathalie de Williencourt, portavoce di Homovox (collettivo di cittadini francesi che porta la voce degli omosessuali che si oppongono al progetto di legge Taubira) che ha dichiarato: “Noi crediamo che i bambini abbiano il diritto ad avere un padre e una madre, possibilmente biologici, che possibilmente si amino. Un figlio nasce dal frutto dell’amore di suo padre e di sua madre e ha il diritto di conoscerli. Se le coppie omosessuali adottano dei bambini che sono già privati dei loro genitori biologici, allora li si priva di un padre e di una madre una seconda volta. L’adozione non è un diritto degli adulti, serve a donare dei genitori ai bambini che non ne hanno, ma oggi non è più così”.
    Tutto il discorso è stato interessantissimo (così come quello di altri portavoce di associazioni omosessuali), ma mi sono sentita di sottoscrivere a pieno questa frase.

    Non sono assolutamente omofoba e sono certa che molti omosessuali siano capaci di voler bene e trattare bene un bambino (questa è la "ragione" che di solito viene utilizzata come bandiera per arrogarsi questo diritto). Il diritto è diverso dal capriccio e non si tratta di discriminazione ma di preservare ciò che è l'andamento naturale della vita.
    Sono certa di essere controcorrente (cattiva pubblicità la mia...) ma ho deciso di rischiare ;-)
    Penso che per curiosità leggerò il libro.

    A presto (scusa per la lungaggine!!!).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rita, tu puoi esprimere liberamente il tuo punto di vista e i tuoi dubbi :-)
      La frase che hai riportato è bella ma personalmente la trovo poco vera. Non tutti i bambini nascono dal frutto dell'amore di un uomo e una donna. Ci sono bimbi che nascono per sbaglio, altri che vengono abbandanati... Ci sono bimbi che crescono senza poter godere della propria infanzia. Ci sono bimbi nati grazie alla fecondazione assistita, bimbi che vengono adottati... Allora anche i bimbi adottati o quelli nati grazie alla fecondazione assistita sono frutto di un capriccio? Ci sono molte donne che secondo la natura non potrebbero mai partorire...
      E' vero che questi bimbi avranno come famiglia due uomini o due donne ma non significa che a loro mancherà la mamma o il papà Loro hanno due papà o due mamme :-)
      E i bimbi di genitori separati? A mio figlio spesso manca il suo papà... Non ti voglio convincere che io ho ragione e tu torto, e sono felice che tu ti sia sentita libera di esprimere il tuo pensiero sul mio blog! Spero leggerai il libro e tornerai a dirmi cosa ne pensi. Grazie mille per gli auguri e a presto!

      Elimina
    2. Ti farò sapere sicuramente! Ogni bambino merita di essere vivo e se (è vero, non ci avevo pensato) non tutti sono frutto di amore meritano di avere un padre e una madre perchè la natura (che tanto difendiamo) dice questo, tua figlio ha una madre e un padre e senza dubbio sa di essere amato (se come dici, tu e suo padre cercate di mantenere buoni rapporti) questo è impagabile...sì, mi sento di dire che tutto ciò che non rispetta l'ordine naturale delle cose è egoistico. Conosco coppie che non possono avere figli e con immenso dolore lo hanno accettato e hanno intrapreso il duro e lungo (e dispendioso) percorso dell'adozione e bambini maltrattati ora possono di nuovo avere un padre e una madre che la vita gli ha negato durante l'infanzia e questo bene, questo amore così equilibrato, così fatto di diversità, di maschile e di femminile, riempie nuovamente il loro cuore. La diversità è una ricchezza, essere uomo e donna è una ricchezza per i nostri figli.
      Grazie mille per il confronto e l'ospitalità!

      Elimina
    3. Credo che abbiamo idee differenti riguardo l'ordine naturale delle cose ma rispetto il tuo punto di vista. Io però credo che a volte l'uomo, facendo cose che in natura non sarebbero possibili, abbia fatto cose belle. E poi la natura non sempre la conosciamo a fondo... non so se hai letto il post che ho scritto su un libro per bambini che racconta la storia di due pinguini maschi che covano un uovo. E' una storia vera! D'accordissimo con te che la diversità è ricchezza e spero ci saranno altre occasioni di confronto!

      Elimina
  8. Discorso che da tempo di ripropongo di approfondire. A caldo direi di lasciare ai bambini l'opportunità di una famiglia madre/padre ma, con l'esperienza dell'affido, l'idea di famiglia per un bambino già sofferente credo possa essere anche un single o una coppia omo ma altrettanto amorevole e accogliente. Di questo libro ho letto un articolo e forse varrebbe la pena leggerlo, anche solo per quell'apertuta mentale di cui dici......

    Ehi Claudia AUGURISSSIMI!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per gli auguri! Se ti capita di leggerlo fammi sapere cosa ne pensi. Penso che sia un libro piacevole da leggere per tutti, indipendentemente da ciò che si pensa riguardo una coppia omo che vuole avere figli. E' giusto sapere che queste realtà esistono così come capire che le gemelle che stanno crescendo con Claudio e Manlio non hanno di certo meno affetto nè meno possibilità di diventare persone adulte felici!

      Elimina
  9. Io penso che il crescere sereni e equilibrati dipenda della qualità delle PERSONE e non dal loro sesso.
    Buon compleanno Claudia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per gli auguri Sandra! Bellissima la tua frase!

      Elimina
    2. Volevo, ovviamente, dire "DALLA qualità" e non "DELLA"; con la tastiera ne combino....scusami. Quanto alla frase ...è quello che penso e che ho verificato , anche, in 40 anni alla scuola elementare. Baci di buona domenica.

      Elimina
    3. Grazie per la tua esperienza Sandra!

      Elimina
  10. Peppereppepè :) arrivo in ritardo ma arrivo! Augurissimi cara cara Claudia. A me 41, non fa impressione, sono pochi :)))))))
    In quanto ad aprire la mente, che poi è interrogarsi sul mondo, sapendo di non sapere, è mettersi in ascolto senza giudicare, tu sei maestra.
    È un esempio questo blog e lo sei tu.
    Per questo è bello seguirti, è una ricchezza conoscerti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Barbara! Dici che 41 sono pochi? In effetti io non mi sento per niente vecchia! Grazie mille per i complimenti, penso che la mia apertura mentale derivi dall'aver conosciuto tante splendide persone in rete che mi hanno mostrato mondi di tutti i colori! Tu naturalmente sei una di queste stupende persone

      Elimina
  11. Ciao cara! hai un bellissimo blog! se ti interessa sul mio blog : http://grafica-template.blogspot.it/
    ci sono dei template perfetti per il tuo blog! io ti consiglio quello verde acqua e arancione con l' aquilone! se ti interessa vai a a dare un occhiatina! baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maria fiori, ti ringrazio ma non mi interessano template, preferisco uno stile semplice semplice. Ciao :-)

      Elimina
  12. Auguroni! Se ti consola ti sto per raggiungere e mia figlia mi ha chiesto se le lascio poi i miei gioielli! gRAZIE ANCHE DEL SUGGERIMENTO LETTERARIO!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao A Tea For U... simpatica la tua bimba!

      Elimina
  13. Apprezzo sempre le tue proposte fuori dal comune, l'amore non ha limiti, credo che non sia una frase fatta ma un vero e proprio insegnamento che possiamo dare ai nostri figli, senza pregiudizi. Sull'onda della tua proposta della settimana scorsa ho letto anch'io "Le difettose", ti lascio il link dell'intervista che ho fatto alla scrittrice, dimmi che en pensi:http://www.lenuovemamme.it/lopinionedellemamme/le-difettose-intervista-allautrice/
    buona domenica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero Federica, l'amore non ha limiti! Ho letto la bellissima intervista che hai fatto all'autrice del libro "Le difettose", i pare di averla pure linkata, (successivamente alla pubblicazione del post), nella mia recensione :-)

      Elimina
  14. Augurissimi cara dai sembri una ragazzina :-D

    RispondiElimina
  15. Auguri, anche se un pò in ritardo :) (portati benissimo


    Mammadifretta

    RispondiElimina
  16. Grazie supermamma e grazie Mammadifretta!!!

    RispondiElimina
  17. ...anche io arrivo tardi per gli auguri ma spero che li gradisca comunque... ammetto di aver riso anche io al pensiero del commento di tuo figlio ma ti tranquillizzo, anche i miei fanno spesso commenti di quel tenore ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Stefania, gli auguri sono sempre graditi! A me il commento di Samu ha fatto tanto ridere e poi non sono così tanto vecchia. E se anche lo fossi... l'importante è certamente altro, non la vecchiaia, ma la felicità

      Elimina
  18. Anche Bambino fa commenti di questo tipo a proposito della mia *veneranda* età!
    PS: ti avevo mandato una ecard di auguri nel giorno del tuo compleanno, ma forse non l'hai ricevuta...
    Auguroni comunque (all'epoca della ecard erano nel giorno giusto, ora sono in ritardo!!)
    Baci,
    Monica

    RispondiElimina
  19. Ciao Monica, in effetti non credo di aver ricevuto la ecard altrimenti ti avrei ringraziato. Immagino che la mail sia finita nella cartella spam e io elimino ogni cosa sospetta :-(
    Comunque gli auguri vanno benissimo anche oggi! Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Argh... Non avevo pensato alla possibilità che risultasse sospetta...
      In effetti non mi è arrivata la mail di conferma di lettura della ecard.
      Vabbé, se il pensiero conta, io ti ho pensata!
      Baci,
      Monica

      Elimina
    2. Ma certo che conta! Grazie del pensiero :-)

      Elimina

Commenti ANONIMI momentaneamente SOSPESI causa spam.