mercoledì 6 febbraio 2013

Di tutto un po'...

La festa di Carnevale è andata bene ed è inutile dire che ciò mi ha reso molto felice. La fatica è stata ampiamente ripagata e non posso che dire grazie a tutte le persone che hanno organizzato, cucinato, partecipato e donato! GRAZIE! C'erano musica, tanti dolci e tanti bimbi che correvano per la sala. Topastro si è divertito un bel po' e sono stata contenta di vedere alcune delle persone che avevo invitato :-)
Naturalmente qui gli impegni sono sempre tanti e non si sta certo con le mani in mano. Sabato scorso ho partecipato alla seconda riunione di sezione della scuola di Topastro e, come la prima volta, sono rimasta piacevolissimamente sorpresa delle tante e bellissime attività previste dal programma scolastico. Tra pochi giorni i bimbi conosceranno una figura che io non avevo mai sentito neppure nominare: atelierista. Potete leggere qualche informazione su questo volantino dedicato appunto al progetto ATELIER.
Il tema dell'anno è l'acqua e quindi l'atelierista approfondirà con i bambini il tema dell'acqua e dei suoi colori con esperimenti, giochi, videonarrazioni, ... esperienze che coinvolgeranno tutti i sensi del bambino. Un progetto davvero bellissimo che i bimbi potranno godersi perchè "lavoreranno" a piccoli gruppi in una stanza insieme all'atelierista. Al momento non credo di aver capito tutto quello che faranno ma aggiornerò il blog per tenere traccia di questa avventura del mio Topastro. Cercando in rete ho trovato molte informazioni e anche alcuni video delle esperienze Atelier degli anni passati, potete vederne uno qui.     
La settimana prossima i bimbi assisteranno alla video narrazione di una storia che sarà raccontata con l'aiuto di immagini e di un quadro di Keith Haring: L'avventura di Trasp. Sempre settimana prossima i bimbi realizzeranno un mandala a forma di spirale nel salone della scuola utilizzando ciotole di acqua su cui galleggerà una candelina accesa. Topastro non sa nulla di tutto ciò, così come non sa che sta per arrivare una signora che si presenterà con una lettera in parte scritta con inchiostro invisibile in cui Acquarello chiederà ai bimbi di scoprire quali sono i colori dell'acqua visto che lui, draghetto, conosce bene solo quelli del fuoco. Non aggiungo altro perchè spero di riuscire a dedicare un intero post a questo bellissimo progetto che viene realizzato nelle scuola comunali di Rimini. 
Aggiungo una cosa, sempre riguardo la scuola, una poesia di Tonino Guerra che i bimbi hanno imparato alcuni giorni fa: L'aqua te bicir, l'aqua te foss, l'aqua te fiom, e pu una volta a i ò tuchè sal spali l'aqua de mèr.
Non vedo l'ora arrivi la primavera per la grande festa che si terrà in onore dell'acqua di Viserba anche se son sicura che inizierò a essere un po' triste perchè vorrà dire che la scuola starà per chiudere e per Topastro si conclude un periodo, quello dei giochi...
video
Per ora però ci godiamo questa bella scuola e come potete vedere nella foto sotto, siamo solo in febbraio. Inserisco questa foto perchè voglio raccontare un piccolo aneddoto accaduto settimana scorsa.
Ho ritirato Topastro a scuola insieme a una sua amichetta. Siamo saliti in auto e Samu, (in mezzo a giochi, cuscini, occhiali, carte, macchinine, cartacce...), ha trovato un adesivo della Campagna sms Famiglie SMA.
La sua amica gli ha domandato cosa fosse e lui ha dato questa bella spiegazione: questo è il numero di Famiglie SMACK. Loro sono dei bambini con una malattia che non fa camminare, te devi telefonare a questo numero, poi un'altra persona telefona a un'altra famiglia e lei telefona a un'altra ancora e dopo si curano tutte le malattie :-)
La campagna sms è terminata, non è più possibile donare tramite sms ma se volete regalare un sorriso a un bimbo potete farlo collegandovi al sito Famiglie SMA e scegliendo di donare online, acquistare un gadget o offrendo il vostro tempo.
Dimenticavo: le lezioni di basket procedono bene e Topastro, piano piano, sta imparando a perdere. Non prendetemi per matta, so benissimo che lo scopo di del gioco è vincere ma più importante è partecipare e divertirsi insieme ai compagni. In autunno Topastro era così frustrato dalla sconfitta che spesso scoppiava in lacrime e affermava di non voler più giocare a basket. In questi mesi ha imparato a divertirsi e non piange quasi più quando la sua squadra perde ma non ha perso il vizio di "sgridare" i compagni per ogni azione che fa perdere punti alla sua squadra :-)

13 commenti:

  1. Sono davvero bellissime le iniziative che organizzano le scuole di rimini! magari anche qui!
    e bravo Samu a basket, certo si gioca per vincere, ma saper accettare una sconfitta è un traguardo importantissimo nella crescita emozionale di un bimbo!
    io spero Sofia riesca a partecipare a qualche festa di carnevale ... si è ammalata di nuovo! :-(
    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Smile1510, super bellissime le proposte delle scuole e tieni conto che non racconto mai tutto ciò che fanno quindi c'è altro :-)
      Io sono proprio soddisfatta! Mi spiace per Sofia, per fortuna manca ancora un pochino alla fine del Carnevale... incrocio le dita!

      Elimina
  2. Quante cose alla scuola di Samu. Ora che la canaglietta è alla primaria tutte queste attività non ci sono più, si scrive,si colora (tantissimo), si legge, ogni tanto un lavoretto. Godetevi gli ultimi mesi di materna.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao mammozza, certo che ci godiamo questi mesi. Penso che mi mancheranno tantissimo queste attività, giochi, proposte... credo che i bimbi abbiano diritto di giocare e imparare divertendosi ma ho paura che il prossimo anno sarà tutto diverso e più serio...

      Elimina
  3. Anche i Child hanno iniziato a giocare a basket è un po presto per sapere come andranno, perché hanno fatto solo due lezioni però sembra che si divertano e quello è l'unica cosa importante. L'altro giorno parlavo con una mamma secondo cui è tutto inutile perché tanto non diventeranno degli atleti 0_O io non sono per niente d'accordo gli faccio fare sport perché gli fa bene al fisico e alla mente non perché mi aspetto che i miei figli facciano le olimpiadi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai come si dice... il mondo è bello perchè è vario! Ogni mamma ha le sue idee. Io, come te, faccio fare sport a mio figlio perchè si sfoghi, perchè possa correre, divertirsi, fare amicizia con altri bambini, imparare a far parte di una squadra, ...
      Che diventi un atleta proprio non mi interessa :-)

      Elimina
    2. :-) infatti è proprio per amicizia che First ci è andato lui non è per niente sportivo, ma non si può essere bravi in tutto no?

      Elimina
  4. come ti ho già detto altrove: semplicemente WOW, che bello, sono molto molto contenta per voi!

    RispondiElimina
  5. ciao sono contenta che proceda tutto bene...bravissima per la festa...mi ero persa un pò di questi tempi navigo poco per problemi accessi dall'ufficio ma ci provo ogni tanto....sei sempre super.....che bella la scuola del topastro...io incrocio le dita che li prendano nella primaria che ho scelto, me ne hanno parlato bene e una cosa che mi ha impressionato favorevolmente è che cercano di fare spesso attività che coinvolgano tutte le classi del plesso (è una piccola scuola) per far capire ai piccoli come si diventa grandi e ai grandi come ci si comporta con i piccoli...parlano di tante attività che coinvolgono genitori e alunni per creare una bel gruppo...insomma speriamo bene...un salutone

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La scuola a cui hai iscritto i tuoi bimbi sembra davvero bella, incrocio le dita per voi! E grazie per il saluto :-)

      Elimina
  6. beh.... sei sempre attivissima... che forza!
    Che belle che sono queste attività... spero che quando il mio soldino di cacio andrà alla materna posso godere anche lei di queste iniziative :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te lo auguro Chiara, ... ci sono scuola in cui il programma è davvero bello e le insegnanti motivate e con tanto amore da donare ai bimbi.

      Elimina

Commenti ANONIMI momentaneamente SOSPESI causa spam.