venerdì 26 aprile 2013

Venerdì del libro: La prima patente del buon conducente

Oggi partecipo al venerdì del libro di Paola con un piccolo libretto che ha già recensito mammozza. Il libro è: La prima patente del buon conducente ISBN: 9788860796165. Ho molti altri libri da segnalare, alcuni davvero carini, ma oggi vorrei riproporre questo perchè ho alcune considerazioni da condividere. Di solito propongo libri che mi sono piaciuti per il testo, le immagini, la storia, l'autore o qualche altra particolarità. Raramente scrivo di libri che non mi sono piaciuti. In realtà questo libretto, scritto da Andrea Strappa e illustrato da Raffaella Bolaffio è carino.
Le illustrazioni molto simpatiche e sicuramente piacevoli per i bambini. In questo libretto vengono presentati con brevi testi in rima alcuni segnali stradali: limite massimo di velocità, parcheggio, dosso, divieto di sosta, stop, rotatoria, attraversamento pedonale... Nelle ultime pagine è possibile rispondere ad alcune domande riguardanti i segnali stradali presentati e poi attaccare la foto su una pagina che rappresenta la patente del buon conducente. Nelle varie pagine ci sono diversi mezzi di trasporto: automobili, barchette, navicelle spaziali. E altrettanti simpatici animali alla guida: elefanti, coccodrilli, orsi... Però, a mio parere, manca una cosa molto importante!
Io ricordo ancora che durante le prime lezioni di guida l'istruttore ci disse che la prima cosa che bisogna fare subito dopo essersi seduti dietro al volante è allacciare la cintura di sicurezza! Lo so che questo libretto è per bambini e non si tratta di un libro di scuola guida ma penso che sarebbe stato molto utile aggiungere una filastrocca riguardante la cintura di sicurezza o accennare al fatto che va sempre indossata. La cintura di sicurezza deve essere usata sia adulti che bambini, (questi ultimi devono viaggiare su seggiolini a loro riservati in base a peso ed età). 
Nessuno dei simpatici animaletti alla guida indossa la cintura di sicurezza. Sicuramente l'autore e l'illustratrice si sono concentrati sui segnali stradali e non hanno pensato che una delle cose più importanti per un guidatore è allacciare la cintura di sicurezza. Penso sia importante che i bimbi apprendano da un simpatico libricino il significato dei cartelli stradali ma ancora più importante è sapere che bisogna sempre viaggiare in sicurezza. Chissà... magari in una nuova edizione il libro potrebbe contenere una nuova pagina...
Se si fosse trattato di un libretto con un tema non legato alla guida di automezzi e ai cartelli stradali forse avrei chiuso un occhio riguardo le immagini dei pupazzetti al volante senza cintura. Trattandosi di un libro che, mi pare, abbia come scopo insegnare ai bimbi le regole per circolare in maniera corretta sulle strade, credo che invece sia una mancanza importante.
E poi si sa, i bimbi imparano giocando. Loro apprendono le regole, i comportamenti corretti  e ciò che è giusto fare giocando e osservando. Quindi trovo importante che i libri a loro dedicati contengano informazioni che rispecchino le regole del mondo in cui viviamo.
28/04/13. Questa mattina ho ricevuto una bellissima sorpresa! Raffaella Bolaffio, che ringrazio tantissimo, ha risposto al mio messaggio spiegandomi che in questo libro si parla solo di alcuni argomenti che riguardano la sicurezza stradale. Sono stati privilegiati alcuni segnali stradali perchè il libro, essendo composto da 48 facciate, non poteva contenere tutto. Anche nelle illustrazioni, mi ha spiegato Raffaella, viene fatta una scelta. Non è possibile disegnare tutto. Infatti, mi ha fatto notare, mancano altri particolari come le frecce per indicare la direzione di svolta e, mi sono accorta in seguito, gli specchietti retrovisori.
Insieme al messaggio di risposta Raffaella mi ha inviato l'illustrazione che vedete qui sopra in cui i due simpatici personaggi del libro indossano le cinture di sicurezza :-)
GRAZIE RAFFAELLA!!!

Oggi è una giornata ricca di sorprese... Andrea Strappa mi ha inviato la filastrocca che ha ricevuto dal vigile fischietto, il personaggio che nel libro spiega i segnali stradali:

CINTURA DI SICUREZZA

È come un abbraccio
quel solido laccio
a norma di legge
che ben ti protegge.

Insieme al cappello,
la sciarpa e il mantello,
fa un po' di calore
se hai il raffreddore.

Previene i malanni,
protegge nei danni.
Allacciala bene,
di certo conviene.

La strada è sicura
se hai la cintura
e ogni avventura
non fa più paura.

Non posso fare altro che ringraziare immensamente Raffaella Bolaffio e Andrea Strappa che si sono dimostrati molto sensibili all'argomento sicurezza stradale ed hanno risposto in brevissimo tempo al mio messaggio.

14 commenti:

  1. ma no, sembra troppo carino questo libro ...ma mi son caduti proprio sulla cintura, che persino Peppa Pig e famiglia usano! Disegnale tu e poi fai una foto e mandala all'editore. un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già... sono caduti proprio sulla cintura! Proprio un peccato perchè questo libro era una bella occasione per mostrare ai bimbi che tutti devono usare la cintura, adulti, elefanti, topi e guidatori di navicelle spaziali. Quasi quasi le disegno davvero...

      Elimina
    2. Ti stavo dando lo stesso suggerimento, poi ho letto il commento di Graziana che mi ha opreceduta! Io disegnerei e manderei all'editore come suggerito. Facci sapere cosa dice. ;)
      Un abbraccio,
      Monica

      Elimina
    3. grazie monicaalessia!

      Elimina
  2. Hai fatto bene a notarlo e precisarlo, io non c'ero mica arrivata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarà che sono severissima riguardo la sicurezza in auto, io e Topastro sempre la cintura, anche per fare 50 metri e quindi mi sono accorta subito della mancanza...

      Elimina
  3. Un peccato decisamente questa mancanza che segnali... anch'io tengo molto all'uso delle cinture... si direi che sarebbe da segnalare all'editore come dice Graziana.
    Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Daria, quasi quasi se trovo l'indirizzo dell'autore provo a scrivergli.

      Elimina
  4. Ciao Claudia!

    Ti va di partecipare alla mia iniziativa? Sono certa che le idee non ti mancano!
    Vieni a vedere di cosa si tratta:
    http://vogliadivitavera.blogspot.it/2013/04/io-colleziono-e-tu.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cinzia ti ringrazio per l'invito ma purtroppo non ho moltissimo tempo e sono impegnata con altri progetti che sto seguendo e che voglio portare a termine

      Elimina
  5. WOW! L'autrice è stata gentilissima! Mi piace quando gli autori sono cosi' disponibili!! :-D
    Sai che non mi ero accorta che mancavano gli specchietti retrovisori? Che grande osservatrice che sono!! ;-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Raffaella è stata super gentilissima e disponibile! Io ho notato la mancanza degli specchietti solo dopo che lei mi ha scritto che mancano pure le frecce. Però la cintura, per me, era una mancanza tanto evidente e l'ho notata subito :-)

      Elimina

Commenti ANONIMI momentaneamente SOSPESI causa spam.