martedì 22 aprile 2014

Allarme sfida!

Io lo so che ogni periodo di calma si alterna a uno più difficile in cui quella testina dura di mio figlio mi sfida fino all'inverosimile e si comporta come un selvaggio senza regole. Però non mi ci abituerò mai. Venerdì sono venuti a trovarci degli amici e si è comportato davvero malissimo! Non gioco con lui, voglio stare da solo, non mi toccare, quello no, vai via, hai mangiato i miei cereali... Unica consolazione è che una mamma sa che i bimbi possono avere dei periodi così e quindi ti comprende. 
Spero si tratti di un periodo breve perchè anche io sono nervosa per un paio di motivi e lo so che i bimbi se ne accorgono e si comportano di conseguenza ma non si riesce mica sempre a nascondere tutto dietro a un finto sorriso. Samuele è un tipo tosto, lo è sempre stato e lo diventerà sempre di più. Sempre più spesso mi ripete che lui è grande e può prendere le sue decisioni, che io non posso comandare. Quando parlo non mi sente e forse pure questa è una fase. Dimentica di chiudere il pacco dei biscotti dopo la colazione, lascia i vestiti sul pavimento, anche in palestra, butta l'accappataio nel cesto dei panni da lavare invece che appenderlo al gancetto,... Stasera ho trovato il suo maialino salvadanaio nel bidone per puro caso. Naturalmente lui non è stato! Mai! 
Mai ammettere di aver sbagliato, (tempo fa mi ha detto, convinto, che forse era stato il gatto ad accendere, o spegnere, l'asciugatrice!) Non mangio, non mi lavo, non vado a letto, non me l'hai mai detto... Il "non me l'hai mai detto" è stata la sua "scusa e obiezione" alla mia sgridata dopo aver visto una bella e perfetta "X" sulla maglia grigia tracciata con la penna rossa. Colpa mia e non sua! Non gli ho mai detto che non si deve scrivere sulle maglie! E pensare che ero quasi tentata di non sgridarlo visto quanto era perfetta quella X... Tutto il contrario delle lettere scritte sul quaderno. Per fortuna le maestre sono pazienti anche se mi han già detto che deve curare molto di più i lavori. 
Stasera si è dovuto cambiare le calze tre volte perchè mentre faceva il bagno ha allagato il pavimento e dopo essersi vestito è rientrato bagnandosi di nuovo tutto per due volte. Io non pretendo che sia un bimbo obbediente e precisino, anche se ammetto che su certe cose sono pignola, però un pochino di responsabilità a quasi sette anni credo che si debba pretendere e così quando si comporta proprio male gli sequestro una costruzione Lego. Naturalmente, anche se ama i Lego, non gli importa niente. Passerà, lo so che passerà ma che fatica!!! 

16 commenti:

  1. E' vero, sono fasi e passano.... ma a volte che faticaaa... anche perchè quando ci sei dentro... anche se durano solo poche ore sembrano eterne....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti Francesca, sembra che ogni giornata vissuta così duri 72 ore!!!

      Elimina
  2. L' eterno contrasto fra mamme e figli che vogliono essere e comunque sempre al centro dell' attenzione. Credo che in quei casi non vale la pena di sgridare, sarebbe meglio far finta di niente ed ignorarli. Lo so che è difficile per una mamma. Credo che se lui si sentisse abbandonato cambierà alla svelta il suo comportamento e poi quando è calmo, anche due o tre giorni dopo con le buone gli si dice che lui ha fatto una brutta figura di fronte a tutti, e che tutti ridevono di lui. So anche che fra il dire ed il fare c'è di mezzo sempre il mare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giorgio tu lo conosci abbastanza bene e sai che quando decide di non cedere... non lo fa! Non serve a nulla sgridarlo, ignorarlo, metterlo in punizione, cercare di capire... Io sono più propensa a cercare di capire perchè si comporta così rispetto a dirgli che ha fatto brutta figura ma è dura! A volte penso semplicemente che anche i bimbi sono nervosi, magari per una serie di eventi, cambiamenti, dubbi... Noi adulti siamo in grado di controllarci, (anche se non sempre), e lo dichiariamo: sono nervosa! Loro non ci riescono e si comportano "male". Insomma è una gran fatica!

      Elimina
  3. queste sì che sono prove di resistenza... di pazienza... di calma e meditazione zen per non aggredirli ogni cinque minuti!!! mi sa che state attraversando un periodo parecchio faticoso: forza, so che si dice sempre che sono periodi e poi passa, ma è davvero dura a volte... solidarietà assoluta , cara Claudia ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per la solidarietà Carla!

      Elimina
  4. Non te le dico che questa "fase" per noi è eterna e aspetto solo che sia maggiorenne per fargli la valigia, giusto? :D
    A parte gli scherzi so bene cosa vuol dire ed essere la mamma rompiscatole che ogni due minuti ha qualche osservazione da fare talvolta mi va stretta ... ho provato anche ad ignorarlo ma ha una resistenza e una coerenza davvero olimpionica.
    Coraggio, non posso dire altro :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Marzia, grazie del conforto. Non è facile fare la mamma e no è facile essere figli ma in questi periodi mamma mia... Io gliel'ho detto sai? Naturalmente scherzando. A volte mi dice che sta poco con suo papà e così gli ho detto di farsi una valigia grande a andare a vivere con lui. Ha risposto "no" :-D

      Elimina
  5. Eh si... i nostri cuccioli ci mettono alla prova. Io con la grande sono nella fase della lagna continua. Ha sempre qualche cosa di cui lagnarsi, tutto è buono per brontolare... di continuo, tutto il giorno... Anche per lei spero che sia un periodo di passaggio perchè a volte non riesco a reggerla... Il piccoletto, invece, è nella fase creativa e inventa un sacco di cose (spesso dice certe cose in modo così credibile che... ci crediamo pure)...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In qualsiasi modo ci sfidano è dura! Io però a volte perdo la pazienza perchè mio figlio è un testone di quelli tosti e non cede nè con le buone nè con le cattive, neppure sotto tortura o ricatto :-D
      Dovremmo organizzare una gara di recitazione e, non lo dico con orgoglio perchè quando è troppo è troppo, forse mio figlio vincerebbe. Non hai idea di cosa si inventa e di come riesce a piangere, lacrime incluse. Mi è capitato di fare delle figuracce pazzesche con le maestre. Sia alla scuola infanzia che ora che è alla primaria. Riesce a fregare tutti sigh!

      Elimina
  6. Ma giovedì è stato un piacere vederli giocare e riempirsi di sabbia.
    Dai, sarà stato un momento di nervosismo a chi non capita?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero mammozza! Giovedì era abbastanza calmo mentre venerdì è stato tremendo :-D
      Anche per me è stato un piacere vederti, spero che ci saranno altri incontri!

      Elimina
  7. cara mamma come ti capisco!!
    in questi giorni di vacanza a casa la mia Michelle mi ha fatto sclerale più volte
    il disordine in assoluto
    io sono sempre di corsa mattina con lei pomeriggio a lavorare, ma sai che quello che metto in ordine al mattino alla sera lo trovo un caos
    prende i giochi, li cambia e me li lascia ovunque, fuori aveva appena piovuto e lei si è messa le paperine bianche, fango ovunque dalle scarpe hai pavimenti; ha fatto il bagno e c'era acqua ovunque....
    mio figlio più grande mi ha detto che urlo troppo con lei, che dovrei essere più calma e non troppo ossillante con le pulizie e l'ordine
    insomma quella che sbaglio sono io
    mamma Pollon ti abbraccio e se venite a trovarmi per la fiera un asino per amico vi aspetto
    ciao Valeria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti capisco Valeria... anche io so che a volte urlo troppo ma non facile mantenere sempre la calma perchè anche io, come te, devo pensare al lavoro, a far la spesa, a lavare, tenere un minimo di ordine in casa e fare mille altre cose e quando Samuele combina troppi guai mi innervosisco :-(
      Un mega abbraccio anche a te!

      Elimina
  8. Anche se Siria è molto più piccola di Topastro, ti capisco, perché troppo spesso si comporta in modo simile ed io non sempre ho la pazienza di prenderla con le buone. A nulla valgono le sgridate e le "ritorsioni" mentre i castighi vengono sempre ignorati.
    Anche lasciarla cuocere nel suo brodo serve a poco, i pianti e gli strepiti vanno avanti ad oltranza.
    E poi alle soglie dei quattro anni già sento dirmi che è sempre colpa mia, come se avesse 15 anni! Inizio seriamente a preoccuparmi di quello che mi aspetta nel prossimo futuro!

    RispondiElimina
  9. Io ho capito una cosa... a noi mamme ci fregano con la storia che verso i due anni i bimbi attraversano una fase in cui ci mettono a dura prova. I bimbi attraversano continuamente fasi di sfida verso i genitori e noi dobbiamo fare appello alla pazienza, comprensione e non so che altro per rimanere calmi, sopportare e cercare di trovare una soluzione e soprattutto capire perchè i nostri figli si comportano in quel modo. Insomma non posso neppure dirti che più avanti andrà meglio perchè ti direi una bugia :-)
    Però tanta solidarietà!!!!

    RispondiElimina

Commenti ANONIMI momentaneamente SOSPESI causa spam.