lunedì 21 giugno 2010

Ciao ciao nido!

Giovedì scorso si è svolta la festa di fine anno al nido di Topastro. La festa avrebbe dovuto svolgersi nel giardino del nido ma purtroppo la pioggia ha rovinato i progetti delle educatrici e abbiamo dovuto festeggiare all'interno. I genitori hanno contribuito con torte, pizzette, spianate, biscotti, bibite e patatine. Le educatrici avevano preparato un giochino per bimbi e genitori in cui bisognava aiutare il proprio piccolino a  compiere un percorso: salire sulle seggioline, fare lo slalom in mezzo ai birilli, usare l'hula hop, suonare un campanellino e indovinare una canzone ascoltandone un piccolo pezzo. Topastro ha partecipato insieme a papà.
Terminato il giochino sono state regalate a tutti i bimbi bolle di sapone e caramelle. Era una festa con giochi pensati per il giardino, chi si immaginava che a metà Giugno il tempo sarebbe stato così piovoso :-(
Comunque la pioggia ha concesso un po' di tregua e appena le gocce smettevano di cadere i bimbi correvano nel piccolo spiazzo fuori dalla porta del nido a fare le bolle, battere i piedi nelle pozzanghere e giocare un po' sullo scivolo.
Abbiamo gustato una squisita merenda e osservato i bimbi giocare. I bimbi grandi, quelli che entro settembre lasceranno il nido per trasferirsi alla scuola materna si sentivano tanto sicuri di sè ed era molto evidente. Si muovevano all'interno del nido e sui giochi come fosse casa loro e cercavano gli amichetti preferiti coinvolgendoli in qualche gioco improvvisato.
Durante la festa sono stati consegnati ai bimbi i disegni realizzati in questo ultimo anno scolastico che aveva come tema "olfatto, tatto, udito".
Durante tutto l'inverno i bimbi hanno giocato con scatole sonore, annusato spezie, realizzato disegni con cioccolato, toccato vari materiali... il tutto accompagnato dal personaggio mediatore scelto dalle educatrici: Melody. Una bimba intagliata nel compensato con un buffo cappellino e un campanellino.
Lo scorso anno avevano avuto come compagno uno scoiattolo di peluches di nome Tom che gli aveva fatto scoprire il giardino, la terra, le piante...
Oltre al fascicolo con i disegni realizzati con vari tipi di colori e i collage c'era anche la casetta con tre scatoline e il cd con le canzoni cantate da bimbi ed educatrici! Una meraviglia!
Insomma... la pioggia non è riuscita a rovinare la festa di fine anno del nido di Topastro! Per fortuna il nido è sempre aperto, sempre con le stesse educatrici, Topastro continuerà a trascorrere tutte le mattine di questa estate nello stesso posto e con gli stessi amichetti. In estate spesso fanno giocare i bimbi con le piscine gonfiabili in cui mettono un pochino di acqua. A volte ci mettono dentro dei pesciolini di spugna da pescare con i retini e altre volte i bimbi indossano il costumino e si tuffano nell'acqua.
Comunque, nonostante il Topastro continui a frequentare il nido ancora per qualche mese, questa è stata la nostra ultima festa. Abbiamo partecipato a diverse feste di Natale, Carnevale, fine anno, ...finite! La prossima festa a cui parteciperemo penso che sarà alla scuola materna.

21 commenti:

  1. Ecco, ma ti pare normale che mi commuovo a leggere 'ste cose?
    Sarà che mio figlio ha quasi l'età del tuo, sarà che lui al nido non c'è mai andato e a settembre andrà alal materna, sarà che siccome allatto ancora ho ancora qualche ormone "della lacrima facile". Non so cosa sarà, ma mi commuovo, ecco.
    Piccolo grande Topastro!

    RispondiElimina
  2. Immagino che sia davvero commovente per te chiudere un capitolo dell'infanzia del tuo Topastro, Claudia...
    Come per Claudia-cipi, la mia bimba non è andata al nido anche perchè io non lavoro e quindi sono a casa con lei, però a settembre andrà alla materna: speriamo bene! Voglio che sia un'esperienza bella, divertente ed istruttiva per lei!

    RispondiElimina
  3. anche a me queste cose commuovono... se penso che Anna inizierà la materna... mamma miaaaaaa!!!

    RispondiElimina
  4. presenti!! anche per noi si avvicina l'ultima festa del nido.. E' incredibile quante cose abbiano fatto in quest'anno. guarda che non è poco, hanno fatto passi da gigante! Un evviva anche alle maestre!

    RispondiElimina
  5. Che bello, stavo pensando oggi all'importanza dei vari passaggi(mio cugino ha terminato le elementari e va alle medie) a come li vivono i cuccioli e a come li viviamo noi mamme. Molto interessante il tema dei 5 sensi.... io mi diverto sempre a far annusare a Pietro le spezie e i vari aromi della cucina e a vedere le sue espressioni!!!!

    RispondiElimina
  6. Complimenti al topastro.. Pronto al Grande Passaggio?

    RispondiElimina
  7. Il tuo topo cresce. Ogni passaggio è un'emozione talmete grande...il mio topo ha quasi 37 (!) anni e rileggendo ciò che scrivi lo rivedo nella stessa situazione: qui da me i nidi e le scuole dell'infanzia comunali son tradizione antica.
    Complimenti all'ometto..e a te.

    RispondiElimina
  8. Che bella festa! Da noi si fa a fine maggio eprchè a giugno molte famiglie vanno al mare.
    Quest'anno il tempo ci ha graziati e i piccoli hanno potuto seminare il loro pezzetto di prato-orto-giardino ma l'anno scorso...addio biciclettata!!!

    RispondiElimina
  9. che fortunelli!!
    a me viene voglia di tornare al nido!!
    meno male che il piccoletto potrá continuare ad andare durante l'estate. il passaggio sarà più facile. ma sono convinta ce starà benissimo!

    RispondiElimina
  10. La casetta delle meraviglie di nome e di fatto! Bellissimo progetto e bravissime le educatrici.
    Noi la festa del nido l'abbiamo fatta l'anno scorso: i bimbi ridevano come matti e noi mamme giù a piangere come fontane :-)
    Cuore di mamma ;-)
    Racconta un po': come se l'è cavato il papà con hula hop?? :-D
    Baci baci

    RispondiElimina
  11. oggi pomeriggio tocca a me :) sono emozionata e al tempo stesso dispiaciuta per la fine di un periodo scolastico molto bello. Le educatrici sono state sempre molto brave e attente alle esigenze dei miei piccoli e per "premiarle" ,oltre al regalo in comune con tutte le mamme "i classici thun" che a quanto pare vanno per la maggiore , ho fatto dei bigliettini semplici di cartone con allegate delle carammelle, nei bigliettini ho messo le foto dei piccoli, prima e dopo ..... sono state molto contente...mi hanno mandato un sms stamani dicendo che il pensiero è stato bellissimo....sono contenta il lavoro che fanno a stretto contatto con i bambini non è semplice e ci vuole molta bravura per accontentare e far crescere tanti bambini insieme :D ..w le educatrici del nido....quelle che se lo meritano naturalmente...con quello che si sente in giro a volte uno pensa di essere veramente fortunato :)

    RispondiElimina
  12. Si, si tratta proprio di una fase che finisce e di una nuova che comincia. L'hula hop dovevano usarlo i bimbi aiutati dai genitori :-)
    Anche io penso che farò un bel regalino alle maestre quando ce ne andremo a settembre ma ancora non so cosa, devo inventarmi qualcosa di carino ed originale, magari fatto a mano da me e Topastro!

    RispondiElimina
  13. caspita i ns bimbi stanno crescendo... ieri abbiamo avuto la riunione delle varie sezioni, con indicazione del corredino da portare ecc.
    mi sembra incredibile che a settembre andrà alla materna, e per noi è il primo distacco... credo che l'inserimento sarà più utile a me! spero di abituarmi :S

    RispondiElimina
  14. Già alla materna...?!! Sì, il tempo passa in fretta... pensa che i miei due cuccioli sono già a metà percorso della scuola primaria e mi sembra ieri quando hanno iniziato la prima! Ciaooo e complimenti!

    RispondiElimina
  15. @Francy: che bello preparare il corredino per l'asilo! Non è mico uno scherzo quello che scrivi, alla fine dell'inserimento, due anni fa, ho capito che il periodo di distacco graduale serve sia al bimbo che alla mamma! Soprattutto per imparare a conoscere un pochino la maestra e vedere come tratta il tuo cucciolo, dopo due settimane di inserimento si è più rilassate :-)
    @Gabriella: Eh, si, davvero troppo in fretta!!

    RispondiElimina
  16. Anche il Raoul andrà alla scuola materna, ma per adesso ancora niente festa di fine asilo... Speriamo che sia bella come la vostra ^_^

    RispondiElimina
  17. anch'io devo preparare il corrwsino per la sucola materna per la mia "grande" Agnese e ci penso da un pò ma....non mi decido, forse perchè un pò mi emoziona. mah!Bhe condividiamo questa emozione, è bello, mi fa sentire più "forte". Ma sai che domenica hanno citato te e il tuo blog a MAMMEIN BLOG su raidue?vai sul sito www.mammeinblog.rai.it , l'unica pecca è che non è sempre aggiornatissimo. hanno fatto vedere in particolare una tua ricetta con il cioccolato. Che onore eh, in tv?!?Congratulazioni!!!

    RispondiElimina
  18. Grazie per avermi segnalato questo post perchè...indovina un pò? dopodomani ho un incontro con il nido che frequenterà il Picci a Settembre e il tuo post mi ha dato coraggio. Anche il nido che frequenterà mi piace molto ma faccio tanta fatica a staccarmi da lui e non so ancora quale sia la cosa giusta. ..anche perché io ho il terrore delle bronchiti (sai la mia storia...)e la pediatra mi ha detto di mettermi l'anima in pace che se le deve prendere ma io ho paura.

    RispondiElimina
  19. @Debbie: in bocca al lupo! Io non posso che confermarti che per me è stato un periodo bellissimo, un'esperienza indimenticabile! Anche io i primi tempi ho fatto tanta fatica a staccarmi dal mio bimbo ma poi mi sono abituata a stare senza di lui la mattina (nel frattempo avevo ripreso a lavorare). Topastro ha frequentato un micro nido aziendale, tre maestre e 20 bimbi in tutto. Stupendo! Il tuo pediatra ha ragione... ci sono bimbi che si ammalano spesso, altri che si ammalano meno, bimbi che prendono tutte le malattie che circolano al nido e bimbi che non ne portano a casa quasi nessuna. Se non lo mandi al nido dovrai mandarlo alla scuola dell'infanzia e sarà più o meno la stessa cosa. All'inizio di una vita in comunità ci si ammala un pochino... In sezione con Topastro, primo anno di scuola dell'infanzia appena terminato, c'erano alcuni bimbi che non avevano frequentato il nido e sono stati spesso a casa malati. Ma il tuo Picci sono sicura che ha anticorpi grandi come ranocchie :-) Vedrai che andrà tutto bene, io incrocio le dita per te! E spero che il nido ti permetterà di vivere delle bellissime emozioni come è capitato a me!

    RispondiElimina
  20. gli anticorpi come ranocchie:) che carina! ma sai che come tema per il suo compleanno volevo fare proprio le rane? e poi si, è vero, dopo tutto quello che ha avuto...un pò di anticorpi spero se li sia fatti...Speriamo bene e grazie:)

    RispondiElimina
  21. Sicuramente prenderà qualche raffreddore, un'influenza ogni tanto... è normale. I bimbi che vanno al nido si passano a vicenda microbi, virus... però poi diventano più forti e man mano che passa il tempo si ammalano sempre meno. Pensa che Topastro (ha frequentato il nido dai 12 mesi in su) il primo anno di scuola materna si è ammalato solo una volta in tutto l'anno scolastico. Altro che ranocchie... eh eh. Belle le rane come tema per il compleanno. Ciao Debbie!

    RispondiElimina

Commenti ANONIMI momentaneamente SOSPESI causa spam.