lunedì 26 settembre 2011

Pantaloni... fatti da me!

Da quando la macchina per cucire è entrata in casa ho fatto mille prove e consumato diversi rocchetti di filo. Sono davvero contenta. Devo ancora imparare tanto e combino mille pasticci ma i risultati mi incoraggiano a continuare.
Naturalmente ho cercato blog e siti di mamme esperte nel cucito, tutorial e consigli per realizzare creazioni per bambini :-)
Ho scoperto questo post con spiegazioni e tante foto che mostrano come creare un paio di semplici pantaloni. Quel tessuto a righe grigie e bianche è bellissimo e penso che prima o poi mi recherò in un negozio di scampoli e tessuti per comprare qualcosa di simile ma prima devo esercitarmi ancora un bel po'.
Nella mia scatola dei tessuti c'era un bel pezzo di stoffa a quadrettini e ho usato quello per le prove... Mi sa che ho ancora tanto tanto da imparare perchè i miei pantaloni hanno le gambe una più stretta dell'altra eh eh. Però vanno benissimo per un uso casalingo o per la spiaggia :-) 
Continuando a saltellare di blog partendo da Dana-Made sono approdata su Sew into crafts e Twincess Designs. Quante cose carine si possono fare! Basta  un pezzo di tessuto, una macchina per cucire e tanta pazienza.   
Anche la maglietta non è perfetta, questa qui sotto è la seconda, nella prima foto in alto c'è la primissima prova. Quando ho creato la prima sono riuscita a cucire un pezzo di cravatta sia sul davanti che sul retro della maglietta. Ho dovuto scucire e poi cucire nuovamente. Faccio, disfo, rifaccio... Ma rimane comunque una grandissima soddisfazione creare con le proprie mani un indumento per il proprio bimbo. E poi vogliamo mettere il bello del creare quello che piace? Nei negozi di abbigliamento per bambini per i maschietti spesso non c'è ampia scelta: jeans, magliette e pantaloni blu, verdi, grigi e rossi. 
Questo autunno è comparso l'arancione; meno male! E poi con poca spesa si possono realizzare cose davvero carine. La magliettina bianca qui sopra l'avevo comprata a inizio estate: 2 euro. E il tessuto a quadretti ce l'avevo in casa. E mi sono divertita parecchio a farla! Mi ha preso la macchina per cucire mania!  
Se avete suggerimenti, sia trucchi di cucito che blog che pubblicano tutorial facili... sono tutta orecchi! :-) 
Qui sopra il Topastro... ha scoperto un nuovo modo per scendere dallo scivolo.

31 commenti:

  1. E' davvero una bella sensazione, la conosco. Ci fosse stato, ilweb, quando mio figlio era piccolo....!
    E poi sai che è vero: siamo una ammasso di polli d'allevamento...se va di moda il grigio per esempio, tutte le vetrine sono omologate su quei toni di colore e se ti piace qualcosa di diverso...CICCIA. Ma noi li freghiamo :O)))

    RispondiElimina
  2. Ciao Sandra! Sei riuscita a risolvere i problemi che ti impedivano di commentare :-)
    Hai ragione, io sono fortunata, una volta forse si poteva comprare qualche rivista di cucito ma non credo ce ne fossero tante come oggi e non parliamo della rete, è una miniera d'oro! Moda a parte, è vero che se un colore non va di moda è difficile trovare un capo di abbigliamento in giro per negozi ma poi vogliamo parlare dei maschietti??? Da femminuccia si trovano tutti i colori, tantissime cose... Solitamente un negozio di abbigliamento per bambini è organizzato così: 2/3 femmina e 1/3 maschio. Ma da maschio poca fantasia e i soliti tre/quattro colori... una tristezza!

    RispondiElimina
  3. belli veramente!! è vero concordo con pollon72 da maschietto si trovano sempre le cose tutte uguali!!

    RispondiElimina
  4. Hai capito la signora???? Brava brava!! D'inverno perà ti voglio vedere fare i maglioni!!! :D A parte gli scherzi, è una bella sensazione creare qualcosa per il porpio figlio. Proprio bella!

    RispondiElimina
  5. spettacolari! quasi quasi ci provo anche io :) bravissimissima

    RispondiElimina
  6. I progressi si vedono eccome. Vai alla grande.

    RispondiElimina
  7. ma che completino! è bellissimo ... anche il modello però! ; )))

    RispondiElimina
  8. ma che bell'idea la maglietta...che dici anche senza macchina si può?

    RispondiElimina
  9. Non conoscevo il tuo blog ma ora che l'ho scoperto,mi iscrivo volentieri..e' carinissimo e molto utile!Se vuoi dare un'occhiata al mio spazio,le porte sono aperte:e' in corso anche un carinissimo giveaway che trovi qui!

    RispondiElimina
  10. Brava! Mi sa che anch'io dovrò cimentarmi in pantaloni handmade visto che per Lorenzo, essendo magro, non è facile trovare pantaloni! Troppo carina la maglietta con il cravattino. La prima foto è stupenda!

    RispondiElimina
  11. @mami: già, infatti l'armadio di Topastro è proprio triste
    @Mamma Clara: eh eh, no dai... mi sa che i ferri per fare la maglia non fanno per me :-)
    @•♥ Ally ♥•: provaci! non è difficile.
    @mammozza: grazie!
    @Piccolalory: hai descritto perfettamente la situazione!
    @Mirtilla: grazie, però ho copiato, eh eh
    @Barba: grazie!
    @biancifiore: grazie!
    @Cocchina: ma certo, puoi applicare anche con ago e filo una cravattina!
    @PolvereDiStelle: grazie, ora faccio un salto da te.
    @MadreCreativa: a chi lo dici... ora Topastro ha messo su un pochino di ciccia ma i primi anni dovevo scegliere i pantaloni usando il metro! Quasi tutti quelli che vendevano gli stavano larghissimi in vita...

    RispondiElimina
  12. Ma bravissima! Il problema è che a un certo punto, e credo che a te non manchi molto, i bimbi diventano ragazzini e quindi vogliono indossare ciò che piace a loro (nel senso di gruppo/branco). A quel punto o hai un secondo cucciolo, come me, o ti metti a fare cose carine per te! Nel mio blog, sotto tutorial, trovi alcune cose della fase pre branco (ad esempio un paio di jeans strappati e risanati che sono ancora oggi il suo paio preferito (e ho detto tutto!!!), qualcosa per bimba, altre per mami... ;-)

    RispondiElimina
  13. Ciao Claudia, ma sai che proprio domenica mia zia mi ha regalato una macchina da cucire? Lei la usava pochissimo è bellissima anche col mobile e lo sgabello-cassettiera.
    Era un mio sogno e ora....ti va se ci scambiamo qualche dritta?
    Dai che apriamo una sartoria insieme....
    p.s. come si fa a fare le cuciture all'"interno" tipo applicare una cravatta alla maglietta come hai fatto tu?
    La stoffa è doppia e mi chiedevo se esisteva un metodo....
    baci sei bravissima come sempre

    RispondiElimina
  14. Antonella: hai ragione... prima o poi Topastro chiederà magliette di Ben10 e cose simili. Non che non gli piacciano già adesso ma ancora non è arrivato il momento di cui parli tu. Anzi, è ben felice di indossare cose che ho fatto con le mie mani come lo zainetto di Diego, magliette disegnate a mano... Per ora mi godo il momento e creo! Grazie, verrò a vedere i tuoi tutorial!
    @Valentina: che bello, anche tu macchina da cucire :-) Io ho poche dritte da scambiare perchè sono proprio alle prime armi! Però se tu hai consigli, suggerimenti, cose carine da proporre, parla pure! Ho ritagliato la cravatta dal tessuto a quadretti di una misura un pochino più grande rispetto al risultato finale e poi lungo tutti i bordi esterni ho ripiegato il tessuto (1 cm circa) nella parte che finisce a contatto con la maglietta. Non so se sono riuscita a spiegarmi. Così i bordi risultano perfetti e non sfilacciati. Le cuciture ci sono, non sono invisibili. Però sono lungo il bordo della cravatta e con filo bianco. Visto che la cravatta è blu e bianca, non si notano molto :-)

    RispondiElimina
  15. che brava! e coraggiosa!!! l'hai domata!! ;-)

    RispondiElimina
  16. Bellissima la maglietta...ne voglio fare una anche ai miei bimbi...
    Complimenti sei stata proprio brava:-)
    Ciao
    Marta

    RispondiElimina
  17. Addirittura i pantaloni, una delle cose più difficili da realizzare! Bravissima, la tua "macchina da cucire mania" sta dando degli ottimi risultati! I pantaloni sono molto carini ed anche l'originale maglietta e poi con un indossatore così disinvolto...Per il cucito io non sono proprio portata, ma mi piace molto ammirare i lavori degli altri. Ciao, Claudia!
    P.s. Le acrobazie di Topastro sullo scivolo sono coreografiche, ma...sicura che non sia meglio farlo scendere col sedere?

    RispondiElimina
  18. @vogliounamelablu: hai ragione, ho proprio domato la macchina per cucire... cioè: quasi... ma ce la posso fare!
    @Marta: grazie! L'idea l'ho copiata da uno dei blog che ho linkato e anche a me piace molto questa idea carina.
    @Ninfa: non credere che siano perfetti, anzi!!!
    Riguardo le acrobazie tu hai ragione: sarebbe meglio scendere dallo scivolo usando il sedere, si si. Il "problema" è che Topastro è un bimbo vivace, ha bisogno di correre, arrampicarsi, parla di continuo, è curioso e spesso vuole provare a fare cose che ha visto fare a bimbi più grandi Ha un caratterino niente male! Se ascoltassi il mio istinto starei tutto il giorno a dire: Samu non correre troppo forte, attento che lì ci sono degli ostacoli in cui potresti inciampare, non toccare quel sasso, non ti arrampicare troppo in alto, non puoi dare confidenza a tutta la gente che incontri per strada, non gridare... Insomma gli impedirei di essere se stesso. Perchè lui è estroverso, impavido, istintivo e curioso. E allora cerco di trovare dei compromessi: per strada gli permetto di camminare senza darmi la mano ma deve stare molto vicino a me, lo lascio correre a perdifiato in spiaggia perchè non ci sono auto, gli permetto di arrampicarsi dove mi pare non ci siano troppi pericoli. Quello scivolo era piuttosto basso e il rischio di farsi male era davvero minimo. E la sabbia attutisce molto le cadute :-) Non so se mi sono spiegata bene. Non è facile fare la mamma, non sono sicura di fare bene. Però il mio amore di mamma mi dice che a volte lo devo lasciare fare. Anche perchè se gli dicessi sempre NO non mi ascolterebbe mai!

    RispondiElimina
  19. Ciao!!!!ma sei diventata bravissima....io nonnpenso di essere capace...sono veramente negata per la manualita'!!!
    Continua così, sicuramente presto ci proporrai delle creazioni meravigliose!!!
    A presto

    RispondiElimina
  20. Non mi intendo di cucito (so mettere a mala pena un bottone!), ma le tue creazioni mi sembrano ottime e poi... complimenti per il modello!

    Baci e a presto!

    RispondiElimina
  21. Ciao Claudia e grazie della risposta.
    Io intendevo come hai fatto proprio a cucire la cravatta solo sul davanti della maglietta senza cucire anche sul dietro....hai infilato la maglietta da qualche parte x non prendere il dietro....non so se sono riuscita a spiegarmi......
    comunque bravissima, oggi o domani porto la macchina a casa e inizio....i pantaloni mi paiono abbastanza facili....ci provo di sicuro.
    Baci

    RispondiElimina
  22. Bella la maglietta che bella idea hai avuto.
    Anch'io con la macchina da cucire sono alle prime armi...che rabbia quando si aggroviglia tutto il filo delle volte perdo tutto il tempo a disposizione(il pisolino di patato) a infilare e sfilare il filo e togliere grovigli...ho un pò di lavori a metà infatti x questo motivo ma ora devo riprenderli in mano.

    RispondiElimina
  23. Sì, hai ragione Claudia, se Topastro è un bambino così vivace ed esuberante troppe limitazioni ed una educazione autoritaria non gioverebbero certo alla sua crescita. E poi anch'io credo che i bambini debbano sperimentare il mondo con il proprio corpo, capire fin dove possono spingersi, trovare da soli i propri limiti. Scusa se ti ho fatto quell'osservazione, ma la mia è stata una "deformazione professionale": lavorando, un mese all'anno, con un numeroso gruppo di bambini circa della sua età, mi trovo, per tutelare la loro sicurezza e non solo per quello a dire il vero, a dover fare rispettare delle regole anche durante il gioco libero...come ad esempio che lo scivolo va usato in un'unica maniera. Ciao!

    RispondiElimina
  24. @Anna: se sono riuscita ad imapare io, puoi farlo anche tu!
    @Roberta: grazie!
    @Valentina: ho capito cosa intendi! Ho sfilato la parte della macchina per cucire che si trova davanti alla placca dove si trova l'ago. Ho infilato la parte della schiena sotto e la parte che dovevo cucire sopra... se mi scrivi una mail ti mando una foto! :-) poi fammi sapere come vengono i tuoi pantaloni!
    @Ele: non dirlo a me! Non faccio altro che togliere groviglie e infilare il filo nell'ago! Prima o poi diventeremo più brave, no???

    RispondiElimina
  25. @Ninfa: non scusarti! Mi fa piacere confrontarmi :-) E' quello che voglio: che Topastro possa sperimentare e mettersi alla prova. Ma solo quando io lo permetto. Chiaramente giudico di volta in volta in base alla situazione, al luogo... Riguardo il tuo lavoro: fai bene! Io faccio la stessa la cosa quando c'è un'amichetta di Topastro a casa nostra. Se è affidata alle mie cure cerco di evitare pericoli di ogni genere e non avrei mai permesso di fare quel gioco sullo scivolo nè a lei nè a mi figlio. Perchè non sarebbe giusto un bimbo si e uno no. E visto che lei non è mia figlia non vorrei mai che si facesse male in assenza della sua mamma. Capisco che nelle comunità di cui parli tu o negli asili ci siano regole da rispettare e per il bene comune certi giochi siano vietati. Grazie dello scambio!!!

    RispondiElimina
  26. Certo che ti scrivo una mail..vado subito....
    baci e grazie

    RispondiElimina
  27. Io non cucio, ma sfrutto mia mamma ;)
    Seguo sempre questi blog, prova a dare un'occhiata:
    http://www.made-by-rae.com/
    soprattutto la sezione "celebrate the boy"

    e poi l'immancabile
    http://sewmamasew.com/index.php

    Spero di non averti dato indirizzi che conoscevi già! Ciao!

    RispondiElimina
  28. @Robin: grazie mille per i link! Non li conoscevo :-)
    corro a sbirciare!!

    RispondiElimina

Commenti ANONIMI momentaneamente SOSPESI causa spam.