venerdì 16 novembre 2012

Venerdì del libro: E con Tango siamo in tre

Buongiorno a tutti e buon venerdì! Ormai quasi tutti sanno che questo giorno, grazie a Paola, è dedicato ai libri. Alla lettura per grandi, citazioni letterarie, biblioteche e letture per bambini di diverso genere, (di gruppo, animate o in casa prima di dormire). I post di Paola dedicati ai libri li trovate qui: i venerdì del libro e sapete che ho fatto questa settimana? Sono andata a scovare il primo post di Paola, quello in cui lanciava questa simpatica iniziativa, eccolo: 
Venerdì del libro: "Le perfezioni provvisorie" e "All’improvviso"
Posted on aprile 30th, 2010 by paomise
Da questa settimana, il venerdì di HomeMadeMamma sarà dedicato ai libri. Ogni venerdì troverete frasi, foto, filastrocche, canzoni o poesie sulla lettura, siti e blog che parlano di racconti e storie, di bibliografie e illustrazioni…
Potete leggere tutto il post sul blog di Paola:  Venerdì del libro: "Le perfezioni provvisorie" e "All’improvviso" 
Sono passati 30 mesi e 16 giorni o se vi piace di più: 2 anni, 6 mesi e 16 giorni da quel post e oggi ho voglia di dire: congratulazioni Paola! Grazie per aver dato vita a questa bella iniziativa e per avermi fatto conoscere tanti libri e tante blogger simpatiche che propongono libri :-)
Ed ora passiamo al libro che vi propongo oggi. Io e Topastro abbiamo trovato una biblioteca piccina che ci piace molto. Tempo fa eravamo stati in quella di Rimini ma non è facilmente raggiungibile a causa del traffico, zona pedonale e parcheggi lontani. 
Ora andiamo a Santarcangelo alla Biblioteca Comunale Antonio Baldini. E' piccolina ma ci lavorano persone simpatiche e ci sono parecchi libri per bambini nonché giornate dedicate alle letture animate. Questa settimana siamo andati a restituire dei libri e ne abbiamo presi altri in prestito. Io avrei voluto portare a casa un bellissimo libro tutto nero con dei disegni in rilievo "Il libro nero dei colori" con il testo in caratteri argentati e sulla pagina a fronte in Braille ma Topatro ha voluto portare a casa due libri sui pinguini e una storia di Kirikù.
Oggi vi parlo di E con Tango siamo in tre ISBN: 9788884343451
Questo libro racconta la storia di due pinguini che si incontrano, si vogliono bene e decidono di stare insieme, di essere una coppia, una famiglia. Tutte le coppie di pinguini prima o poi danno vita a un piccolo pinguino dopo aver covato con grande amore un uovo. I due pinguini però, Roy e Silo, (entrambi di sesso maschile), non possono deporre un uovo ma si costruiscono un nido, mangiano, giocano e dormono insieme e un giorno trovano una pietra dalla forma simile a un uovo e iniziano a covarla. Il guardiano dello zoo, Rob Gramzay, sostituisce la pietra con un uovo vero che Roy e Silo covano con grande dedizione fino a quando nasce Tango!
La storia è davvero molto tenera e ho sorriso quando nell'ultima pagina del libro ho letto le note dell'autore: la storia raccontata nel libro è tratta da un fatto realmente accaduto nello zoo di Central Park di New York nel 1998
Ho fatto una brevissima ricerca in rete ed è pieno di siti, quotidiani online e blog che raccontano la storia di Roy e Silo quindi immagino che qualcuno di voi li conosca. Io invece non avevo mai sentito raccontare questa bellissima storia. Su Wikipedia potete leggere, in inglese, la storia di Roy e Silo mentre qui alcune notizie riguardo il libro E Tango Makes Three che, mi intristisce constatare, è stato criticato e disapprovato da molti genitori. 
Io invece sono contenta che Topastro lo abbia scelto!

30 commenti:

  1. Che bello il tuo VdL! :)
    Sapendo che sei al lavoro e non puoi collegarti quando ho visto il post on line ti ho linkata da Paola :) Sorpresina!

    Il primo libro mi piace un sacco e anche io lo voglio avere presto tra le mani! E' un po' che è nella mia lista dei desideri. Il secondo immagino che abbia colpito Topastro, tra cuccioli, si sa che scatta l'alchimia ;)

    Sai che faccio io? La bibliotecaria ci ha fatto fare la tessera per eSSe, così i libri che piacciono a me li prendo con la mia e lei i suoi con la sua, eh eh...

    ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cì, sei stata davvero gentilissima! Quindi tu conoscevi già il libro nero, io no! La storia di Roy e Silo è piaciuta molto a Samu e poi, come sai, lui ama i pinguini! Non ha neppure fatto domande riguardo il fatto che la famiglia fosse composta da due papà e non una mamma e un papà. Devo dire però che nel libro questo fatto è scritto in maniera così carina che la prima volta che ho letto il libro questo particolare non mi ha colpito. Ma è giusto così: una famiglia è una famiglia. Anche noi abbiamo due tessere, eh eh. Io ho la mia e Samu la sua. Però mi dispiaceva portare via tanti libri e poi a Samu quel libro non piaceva. Ma la prossima volta penso che lo prenderò davvero per me!

      Elimina
    2. Torno per specificare una cosa: mia figlia ha l'età del figlio di Claudia, quando scelgono un libro in biblioteca l'attrazione scatta solo in base al linguaggio che capiscono: le immagini. Già dalla copertina sembra un libro irresistibile! Molto tenero e ai piccoli piacciono queste immagini così dolci :)
      Che il tema invece permetta di affrontare una storia d'amore e di accoglienza così ampia è doppiamente interessante. Per cui lo voglio cercare anche io... ciao!

      Elimina
    3. D'accordissimo Cì! eSSe e Topastro non sanno leggere le parole ma le immagini si! Forse meglio di noi. Ho scoperto l'argomento trattato nel libro solo dopo averlo portato a casa :-)

      Elimina
    4. Abbiamo scritto insieme! :)
      Prego!
      Sì, è meraviglioso come i bimbi piccoli siano in grado di "leggere" il mondo senza preconcetti.

      Per i libri: ma va, mica li "porti via" ;)

      Elimina
  2. Bello Claudia! Uno di quei libri che si presta a tante letture: l'amore "diverso", la disponibilità all'accoglienza (l'uovo trovato e subito covato!).

    Da leggere,

    alessandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si Alessandra è una storia davvero bella e mi ha fatto piacere scoprire che era tratta da un fatto realmente accaduto. E poi è scritta in maniera così carina e delicata...
      ciao!

      Elimina
  3. Risposte
    1. Si Robin, davvero tanto emozionante!

      Elimina
  4. Sai che anche io avevo in mente di ringraziare Paola per questa bellissima iniziativa?? Però....acqua in bocca....le dedicherò un intero post....poi capirai perché!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ok Moonlitgirl... non dico niente però sono curiosa! ;-)

      Elimina
  5. E il libro che suggerisci tu...cade proprio a fagiolo....per il nostro prossimo viaggio!!!
    Grazieee

    ps: io ci vedo un significato che va oltre il fatto in se....ed è forse quello che ha suscitato le critiche di molti genitori. Io come te non le condivido. E qui mi fermo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho letto il commento che hai lasciato da Paola: buon viaggio!!!! E salutami Roy e Silo :-)
      Penso che questo libro possa essere interpretato in tanti modi ma quello che prevale su tutto è l'amore di due esseri, animali o umani, che origina la vita: un piccolo da accudire!

      Elimina
  6. ciao, molto interessante, credo in italiano sia uscito un libro simile con i disegni di Altan oppure mi sbaglio? ultimamente? era anche una storia dei pinquini ma ü stato un'uovo a cercarsi i genitori :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Flawia, non conosco il libro di cui parli ma se lo trovo gli do sicuramene un'occhiata perchè sembra carino.

      Elimina
    2. Trovato Flawia, ma sei informatissima! E' "Piccolo uovo" di Altan. Naturalmente pure questo libro ha scatenato polemiche...

      Elimina
  7. La storia di questi due pinguini non la conoscevo per niente e trovo bello che ne sia nato un libro, che a quanto capisco dalla tua recensione è delicato ed emozionante, cose importanti quando si tratta di libri per i piccoli :-)

    PS: Io proprio tramite te conobbi l'iniziativa di Paola fin dalle primissime settimane e posso dire che è una delle cose più belle che ho trovato in rete da quando sono una blogger :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Neppure io Maris conoscevo questa storia e mi è piaciuta molto. Verissimo: è molto delicato ed emozionante! Anche per me il venerdì del libro è una bellissima iniziativa e mi spiace non riuscire a partecipare sempre. E quanti libri e blogger ho conosciuto...

      Elimina
  8. Che storia delicata e che belle illustrazioni. Noi siamo fortunati perché abbiamo una fornitissima biblioteca comunale di quartiere a circa 200 metri dalla porta di casa. Lì ormai mio nipote si muove come nel salotto di casa sua e io ne sono ben felice.
    Buona domenica .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che fortuna avere una biblioteca così vicino Sandra! E fortunato anche tuo nipotino che frequenta spesso questi luoghi in cui si possono trovare libri e storie bellissime

      Elimina
  9. Purtroppo gli americani ultra-religiosi si fanno venire i colpi apoplettici ogni volta che esce un libro per bambini che propone la realta' di un mondo che si evolve, un mondo inclusivo, diverso da quello pieno di bigottismo e paure...

    La storia di Tango l'avevo sentita, ma non sapevo ci fosse il libro! Lo prendero' per Violet.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Moky pensavo proprio a te quando ho letto che in America questo libro è stato molto criticato e in alcune biblioteche è stato tolto dalla sezione dedicata ai bimbi in modo che loro potessero leggerlo solo se autorizzati dai genitori :-(
      Che tristezza. Comunque, se ti può consolare, anche qui non è che la situazione sia tanto migliore. Ho cercato poco fa notizie del libro che mi ha citato Flawia: "Piccolo uovo" di Altan che parla di un uovo che va in giro a cercare genitori e tra le varie coppie che incontra non tutte sono composte da un maschio e una femmina. Anche questo libro è stato piuttosto criticato...

      Elimina
  10. La storia è semplicemente deliziosa. Complimenti al piccolo lettore!
    Dio benedica le biblioteche comunali...^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si Letizia: evviva le biblioteche comunali!!!

      Elimina
  11. A me sembra così rivoluzionario finalmente!è bello insegnare ai bambini che è l'amore a creare e non lo stereotipo, i ruoli, le convenzioni.....ottima scelta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Federicasole: il bello di questo libro è che è normalissimo. Carino, scritto bene, immagini tenere e testo molto delicato. Sottolinea ancora di più il fatto che possono esistere famiglie di tutti i tipi e che tutte le famiglie sono composte da persone che si vogliono bene. :-)

      Elimina
  12. Ti scrivo solo ora ma avevo già visto cosa proponevi venerdì mattina. Poi casualmente a una riunione al pomeriggio, arriva una collega e ci mostra Tango, wow che coincidenze.
    Il libro nero ha colpito anche me, credo me lo avesse fatto conoscere Ci a un VdL ( a proposito di libri e blogger conosciuti grazie a Paola).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello mammozza! Sono molto contenta che questo libro non sia solo criticato ma anche proposto! Sono curiosa di sapere se verrà letto ai bimbi :-)
      Il libro nero io non lo ricordavo, credo di essermi persa tanti post del vdl perchè sono davvero tantissimi. Buona giornata!

      Elimina
  13. Ma che bella questa tua segnalazione! Le immagini sono bellissime e la storia molto tenera... dovrò cercarlo. Un abbraccio a te e al Topastro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Stefania. Saluti e abbracci anche a te e ai tuoi bimbi!

      Elimina

Commenti ANONIMI momentaneamente SOSPESI causa spam.