mercoledì 16 luglio 2014

#scusaildisordine

Oggi io e la mia socia messaggiando abbiamo fatto una specie di gara: chi ha la casa più disordinata e impolverata... Gare strane ma tra mamme a volte si parla pure di questo: vado al mare o stiro? Passeggiata serale al mercatino o pulizia pavimenti? 
Ecco io, anche se non è vero, mi appello alla scusa estiva: ci sono tanti eventi, in casa fa caldo, ho bisogno di distrarmi, a Samuele piace andare al mare, al mercatino, alle letture... Non ho tempo per pulire e riordinare!
La casa è ridotta una schifezza ma... 
Insomma il bello è che me ne importa poco o niente quindi.. Silvia e Serena, genitoricrescono, rilancio il vostro post Scusa il disordine! Vi linko di nuovo le mie foto di anno scorso: scusa il disordine pollon72 2012 e vi lascio le foto di oggi #scusaildisordine

La polvere per fortuna non si vede e, a rischio di passare per una donna che pulisce poco casa... beh confesso che non ricordo quando ho pulito i vetri però giuro che ho dato lo straccio sul pavimento di salotto e cucina due giorni fa. Anzi, pure in bagno. Ai giochi di Topastro ormai sono abituata e fino a quando non si forma una montagna sulle sue scrivanie lo lascio fare, d'altra parte è un bambino e deve giocare.
I letti lo so che sarebbero più carini e invitanti rifatti la mattina o subito dopo pranzo ma io la mattina devo rispondere alle mail, cercare e postare le notizie sui parchi giochi inclusivi, controllare che succede ai miei amici su facebook. Insomma se il letto non è fatto è colpa della rete.
Come potete notare la costante sono zaini, borse sparsi su superfici pensate per scopi diversi ovvero per sedersi, scarpe o calze disseminati sul pavimenti, panni ovunque e penne, quaderni e foglietti su ogni piano di appoggio. I libri sul comodino non li considero disordine :-)
Questa volta mi appello alla scusa che in estate ci si cambia spesso e quindi dimentico qua e là una maglietta, un pantalone, un paio di ciabatte... Però prima o poi li butto nel cesto dei panni sporchi e successivamente in lavatrice, giuro che non usciamo con i panni sporchi, sul fatto che siano stirati mi astengo dal rispondere.
Topastro non può essere ordinatissimo visto che pure io lascio tante cose in giro per casa in posti insoliti. Io però le ritrovo mentre lui la mattina grida come un'aquila perchè non trova i sandaletti e insiste nel dire che glieli ho nascosti io! Eh già: il mio sport serale preferito è nascondere i sandelli di mio figlio sotto la scrivania, in bagno e sul balcone.

Lo studio non potrà mai essere in disordine, infatti si chiama studio/stireria/sgabuzzino/stanza del caos. Qui si scrive, cuce, crea... il materiale di qualsiasi tipo deve essere sempre a portata di mano.

La cucina è la cucina, la usiamo spesso e quindi non val la pena riporre ogni volta barattoli, pentole, utensili e altri oggetti che si usano spesso all'interno dei mobiletti, giusto? E in più vi avviso: giovedì lavoro tutto il giorno e la sera andiamo a giocare con gli asinelli a Casa Macanno, venerdì non ricordo cosa devo fare, (devo consultare l'agenda), sabato mattina ho una riunione e la sera letture e laboratorio da Cartamarea, domenica forse mi riposo... Peccato: non c'è tempo per riordinare neppure nei prossimi giorni.

E adesso vi saluto che devo scrivere anche la recensione per il venerdì del libro visto che ho libretto proprio carino da proporre: Lupo Cattivo!
Ciao ciao

2 commenti:

  1. Ahahah hai una casa fantastica, e devo dire che somiglia mooooolto alla mia ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Laura, sapere che ci son case simili alla mia mi fa sentire meglio :-D

      Elimina

Commenti ANONIMI momentaneamente SOSPESI causa spam.