martedì 9 settembre 2014

I compiti delle vacanze...

Non ci posso ancora credere ma è così: lunedì 15 settembre Samuele ritorna a scuola. L'estate è davvero volata e, quasi mi vergogno a dirlo, non siamo mai andati al mare... In realtà Samuele ci è andato insieme ai bimbi del centro estivo mentre io e lui da soli non siamo mai andati a trovare il nostro bagnino. Quelle poche volte che ero ispirata, non lavoravo e non avevo impegni pioveva e quindi niente mare.
Samuele si è divertito un sacco. Ha frequentato un centro estivo per bambini della scuola primaria, gli educatori ogni settimana consegnavano ai bimbi e genitori un fitto programma fatto di giochi al parco, al mare, trasferte in piscina, gite nei parchi tematici o in motonave, feste... Impossibile annoiarsi e sicuramente la prossima estate ripeteremo l'esperienza. Un mucchio di soldi ma ben spesi.
Pioggia a parte, (ne vogliamo parlare? Meglio di no. Unica nota positiva il risparmio dovuto alla mancata accensione in casa dell'aria condizionata), abbiamo partecipato a diversi eventi, feste, laboratori. In particolare abbiamo quasi sempre presenziato ai sabati e lunedì di Cartamarea che è diventata la nostra libreria preferita, quella con le libraie più simpatiche di Cesenatico. 
I compiti delle vacanze... INCUBO! È stato un terrificante incubo convincere Samuele che sì: anche se la scuola era finita doveva fare i compiti delle vacanze. Mi sono innervosita, arrabbiata, infuriata... Ho anche provato a usare le maniere gentile e sono ricorsa anche ai ricatti e alle ricompense ma, tranne poche volte, la maggior parte dei momenti dedicati ai compiti sono stati davvero brutti momenti. Insieme a Samuele avevamo deciso di riposare fino alla fine di giugno ed iniziare i compiti da luglio.
Sulla porta di casa nostra è stata affissa una tabella con l'elenco dei giorni in cui si dovevano fare i compiti e mi son detta: sono pochi e facili, (solo due libri di 48 facciate l'uno. Alcune pagine contenevano solo un brevissimo testo da leggere e le istruzioni per sottolineare determinate parole, oppure degli insiemi da cerchiare...), li finiremo anche prima della fine di agosto. Certo! Come no! Oggi è il 9 settembre e dobbiamo ancora finire alcune pagine :-(
Dobbiamo perchè Samuele da solo non li fa molto volentieri i compiti e quindi, tranne nei due pomeriggi in cui li faceva al centro estivo, mi son dovuta mettere di fianco a lui e spronarlo, incoraggiarlo e a volte dargli una mano. Nelle giornate buone son bastati dieci minuti per completare due facciate ma in quelle cattive siamo arrivati a 40 minuti o più. Non sono di quelle mamme contrarie ai compiti delle vacanze, forse lo ero ma ho cambiato idea in luglio quando Samuele, dopo tre settimane di completa libertà ha aperto il libro e non si ricordava come si scrivevano alcuni numeri e lettere. 
Mi sono preoccupata parecchio e, nel caso di Samuele, ho capito che i compiti sono importanti. Che 14 settimane di vacanze estive sono davvero tante e alcuni bambini posso dimenticare la maggior parte delle nozioni apprese durante l'anno. Il corsivo è uno sconosciuto ma di quello non mi preoccupo tantissimo visto che Samuele aveva iniziato a studiarlo, mi pare, durante gli ultimi due mesi di scuola, immagino che la maestra farà un bel ripasso a inizio scuola. In estate ha scritto solo in stampato maiuscolo e minuscolo perchè in corsivo non si ricordava proprio come si scrivevano le singole lettere e fatica anche a leggerlo. Le coppie minime, che finalmente a fine anno scolastico aveva imparato a distinguere... Dimenticate pure quelle insieme alla grafia corretta delle lettere simili come p/b e ai suoni simili come t/d e c/g. Insomma un disastro. 
Per cercare di aiutarlo un pochino gli ho imposto di tenere un diario dove ogni tanto ha scritto qualche frase, io l'ho aiutato a rileggere, trovare gli errori e correggere. Magari è successo a tutti i bimbi, di dimenticare tante cose durante l'estate... Chissà! Speriamo che le maestre a settembre riescano a fare un buon lavoro di ripasso!
Unica nota positiva il suo amore per i libri, ha letto tanto e di tutto: dai fumetti Topolino ai libri che abbiamo in casa, volantini dei supermercati, istruzioni dei giochi... A volte da solo e a volte insieme a me. Una cosa mi ha lasciato un po' stupita: dicono che la lettura aiuti tanto ad apprendere nuovi termini e la grafia esatta delle parole ma... A Samuele la lettura non ha aiutato per niente. Forse è ancora troppo concentrato nel cercare di leggere le singole parole e capire il senso della frase per soffermarsi sulla grafia perchè quando scrive sbaglia spesso anche parole che nei libri troviamo spessissimo.
Le foto dei paracadutisti e dell'auto sono di un evento che si è svolto domenica a Rimini "Orizzonti senza barriere"

12 commenti:

  1. come ti capisco!!!
    e si l'incubo dei compiti ha colpito anche noi, noi di libri ne avevamo ben tre, e subito ci siamo messi all'opera già la settimana dopo la fine della scuola
    ma Miki di fare i compiti non ne voleva sapere e comunque non da sola!
    siamo riusciti a finirli per ferragosto,ma ieri le ho chiesto le tabelline e come se se le fosse dimenticate tutte
    per scrivere una letterina alla sua amica ci sono voluti tre giorni e non senza errori ortografici
    temo che i primi giorni di scuola saranno duri, anche perchè le maestre le faranno un sacco di verifiche per vedere cosa ricorda
    così siamo affannate entrambe! eheh!sarà durissimo rientrare a scuola!:(
    un bacione da una mamma che ti capisce benissimo VAleria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tabelline? Quindi la tua bimba ha frequentato la seconda classe? Vuoi dire che anche alla fine della seconda classe Samuele si dimenticherà tutto? Non mi dire così! E io che pensavo fosse per via dell'adattamento alla scuola visto che lui ha frequentato la prima classe. Mi viene da piangere!!!

      Elimina
    2. e si! la mia topina ha fatto la seconda e ora va in terza, ma essendo di gennaio ha incominciato un anno prima...ma fosse adesso non farei più questa scelta, anche se a scuola lei va bene... a volte mi sento una mamma che non da il 100% hai suoi figli....oggi abbiamo ripassato tabelline in continuazione
      sai che ho un sito bellissimo da consigliarti, quello della mia amica Betty
      www.baby-flash.com è pieno di esrcizi didattici interattivi di varie materi, proposto sotto forma di gioco
      e così che noi ci stiamo divertendo a ripassare!
      è perfetto per i bimbi della prima e seconda elementare
      sono certa piacerà tanto anche a voi...poi mi racconti come l'hai trovato!
      intanto noi andiamo spesso in bibblioteca ogni sabato, ma la mia topina ultimamente prende libri molto semplici e con tante figure come No e il circo
      scritti con caratteri grossi e semplici
      un baione anzi due anche uno per il tuo cucciolo e buon inizio scuola vi penserò lunedi Valeria

      Elimina
    3. Grazie mille per la segnalazione! Darò sicuramente un'occhiata al sito e siccome ho visto che sono esercizi da fare online aggiungo il sito ai preferiti sul computer del Topastro! Anche Samuele preferisce ancora libri con tante illustrazioni e poche parole e lo capisco: sono così belli!

      Elimina
  2. ho 55 anni , tre figli , un nipotino ed una mamma che ha insegnato per 45 anni alle elementari.
    i compiti delle vacanze? un elenco di libri da leggere e le indicazioni per reperirli in biblioteca ( perchè non tutti avevano a casa libri e genitori in grado di fornirglieli , di questo si doveva tener conto, soprattutto di questo.)
    Poi un quaderno da usare a mo' di diario. Niente titoli, solo quello che ti veniva in mente, fosse anche stato che pioveva e ti rompevi le scatole o anche scrivere che non sapevi cosa scrivere.
    Poi tenere un pò di scontrini della spesa e farci sopra tutte le operazioni possibili.
    I libri delle vacanze sono un'assurdità, già ai " miei tempi" esistevano, ma non me li hanno mai propinati! Emanuela
    PS...scrivere, leggere, far di conto, sapere le tabelline.....tutto come andare in bicicletta......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Emanuela, non so. Prima dell'estate la pensavo come te e magari anno prossimo cambierò idea ma al momento credo che i compiti delle vacanze siano necessari, almeno per alcuni bimbi, per non dimenticare tutto quello che si è imparato durante l'inverno. Samuele ha dimenticato davvero tanto tanto tanto. Non saprò mai se sarebbe successa la stessa cosa trascorrendo l'estate senza fare compiti per nulla, magari sì. Però nel nostro caso i compiti hanno aiutato un pochino a ripassare perchè, secondo me, altrimenti avrebbe dimenticato addirittura come si scrive in stampatello. Chiaramente non mi sarebbero dispiaciuti compiti personalizzati per ogni bimbi ovvero non un libro ma compiti specifici che potevano essere anche quelli che descrivi tu: piccole frasi da scrivere su un diario, anche se dopo aver frequentato solo la prima i bimbi non riescono con facilità a formare delle frasi, (io ho dovuto aiutare Samuele quasi ogni volta), operazioni da fare su scontrini o altro supporto, libri da leggere... Purtroppo credo che le maestre scelgano i libri per le vacanze per comodità e in ogni caso i nostri erano libri carini

      Elimina
  3. ti dico solo che il mio medio tra due (due!!!) giorni inizierà la prima media.
    alla fine dell'anno scorso le maestre hanno consigliato un libro con i ripassi (ma cose leggerissime, eh!) per non arrivare proprio asini a settembre.
    la sorellona (che tra due giorni inizierà la prima superiore.... arrrrgghhh!) lo ha avvertito che nei primi giorni di scuola i professori chiederanno i materiali dei vari compiti e i temi (temi??) scritti quest'estate.
    insomma, ci siamo inventati pure i compiti da fare, vista l'ansia!!!!
    e un buon 80% di compiti li ha comunque svolti nelle ultime 4 settimane.... ehmmm... incorreggibili anche noi! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sa che dovrò rassegnarmi Carla! Mi pare di capire che quasi tutti i bimbi odiano i compiti per le vacanze, (anche se conosco una bimba che invece li ha fatti tutti nel giro di breve tempo dopo la fine della scuola), e rimandano, rimandano.... Anno prossimo almeno saprò cosa mi aspetta ah ah

      Elimina
  4. Cara, anche noi abbiamo fatto i compiti per le vacanze e ho visto che la monella era più irritabile rispetto ai compiti da fare durante l'anno, per lei era strano all'inizio che anche se la scuola era finita c'erano compiti da fare!
    Però poi abbiamo stabilito due pagine dei libri per le vacanze ogni giorno, tranne rare eccezioni perchè siamo stati magari fuori casa molte ore della giornata ed era un pò stanca.
    In realtà qualche pagina ancora dobbiamo farla ma si tratta delle ultime, più elaborate schede che anche in classe ancora non aveva approcciato, quindi stiamo facendo un rapido ripasso in attesa di lunedì 15.
    Comunque alla fine delle due paginette, la moenlla mi ha sempre detto: "Sono stata brava, merito una caramella!". Devo dire che in due occasioni però la caramella non l'ha avuta perchè aveva fatto mille storie e non si era impegnata e le ho spiegato che il premio si ha quando lo si merita davvero. Lei ha capito e mi ha detto "Sono in punizione, niente caramella!".
    Non preoccuparti per Samuele se ha dimenticato qualcosina, appena ritornerà nell'ambiente scolastico vedrai che riprenderà da dove aveva lasciato e ripartirà spedito :-)
    Un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maris! Credo anche io, dopo averci riflettuto, che i bimbi piccoli non riescano a comprendere il motivo per cui devono fare i compiti visto che la scuola è finita. Neppure Samuele in inverno faceva così tante storie per fare una paginetta di compiti mentre in estate... apriti cielo! Allora non sono l'unica che ha usato le ricompense :-) qui niente caramelle ma carte di Yu-Gi-Oh! Buon inizio scuola alla Monella!

      Elimina
  5. ciao anche noi per i compiti è stato un continuo rincorrersi soprattutto per il maschietto...abbiamo quasi finito e anche noi ci siamo resi conto che hanno perso un pochino soprattutto in velocità lettura ma si riprenderanno durante il percorso scolastico che anche per noi inizierà il 15 prossimo. Grazie ancora per l'incontro a Sant'Arcangelo...devo ancora scrivere il post delle mie vacanze....un abbraccio a Samuele e buon proseguimento

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Barbara! Qui purtroppo si è perso tanto tanto ma anche io spero nel recupero con l'inizio della scuola. Se scrivi il post avvisami perchè ultimamente non riesco a leggere tutti i post dei blog che seguo e mi piacerebbe leggere della vostra vacanza romagnola :-)

      Elimina

Commenti ANONIMI momentaneamente SOSPESI causa spam.