martedì 7 ottobre 2014

Di tutto un po' - ottobre 2014

Forse stasera ce la faccio a scrivere un post... Non so dov'è finito il tempo che una volta utilizzavo per scrivere sul mio blog, per leggere i post di tutte le mamme blogger mie amiche virtuali e per scovare nuovi e interessanti blog. In realtà forse lo so e anche se avevo promesso a me stessa di non abbandonare questo mio angolino non riesco proprio a scrivere più di un post a settimana e a volte neppure quello. La mattina mi alzo prestissimo per rispondere ai messaggi che arrivano sulla pagina facebook Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini e per mail. Persone che chiedono informazioni, che segnalano giochi inclusivi, che chiedono consigli e sostegno. 
Un "lavoro" che a me e alla mia socia Raffaella porta via parecchio tempo ma le soddisfazioni ripagano tutto! Il sonno perduto, la "fatica" di rispondere a tutti e scrivere, scrivere, scrivere... I parchi inclusivi aumentano come le richieste di interviste e brevi articoli qua e là. Voi non potete immaginare quanto sia bello sentire Luciana Littizzetto che parla della nostra iniziativa in radio o di quanto faccia sorridere sapere che ci son persone che hanno ascoltato la trasmissione, come i pazzi Camminatori Folli che hanno deciso di realizzare un parco nella loro città, (trovate tutti i dettagli qui: prossima tappa parco inclusivo).
Entro breve dovrebbe andare online un filmato a cui io e Raffaella teniamo molto e in dicembre, per la precisione il 06/12/2014, finalmente sarà inaugurato il gioco inclusivo presso il parco Campo della Fiera a Santarcangelo di Romagna per cui io e Raffaella ci siamo tanto impegnate. Una soddisfazione unica!
Oltre all'impegno per i parchi giochi inclusivi c'è quello con il Museo del Bottone, con Famiglie SMA e, da un po' di tempo a questa parte anche con UILDM. Basta fare due conti ed è facile intuire che il mio tempo libero è praticamente nullo ma son davvero felice così. 
Naturalmente riservo tantissime ore del mio tempo anche al mio Topastro bello e birichino che quest'anno ha iniziato il secondo anno di scuola primaria. Ha quasi sette anni e mezzo ed è sempre più bello, più intelligente, creativo, testardo e spesso birichino ma è il mio bimbo e io lo adoro così com'è anche se in certi periodi mi fa talmente arrabbiare che vorrei scappare via o incontrare qualcuno che mi svelasse il segreto per far sparire i capricci brutti. 
Purtroppo ancora nessuno è riuscito a svelarmi la magia e così continuiamo a vivere alternando periodi tranquilli a periodi in cui i capricci iniziano la mattina quando apre gli occhi e finiscono quando li chiude la sera. In questi giorni siamo tranquilli anche se mi sta facendo un pochino arrabbiare con la scuola. Ero convinta che durante il secondo anno di scuola avrebbe prestato un pochino più di attenzione al materiale scolastico, speravo fosse un pochino più responsabile e invece, dopo solo 17 giorni di scuola, (lui va a scuola dal lunedì al venerdì), ha già perso una gomma, rotto un temperino, consumato 6 matite, 1 pastello rosso, 1 verde e 1 azzurro, temperato una penna, (che abbiamo dovuto buttar via), ... Lo so che sono una mamma precisina e noiosa ma gli sprechi mi danno proprio fastidio così come il suo modo di buttare nello zaino i quaderni che hanno già pieghe e orecchie come fossero stati usati per mesi e mesi. 
É invece diventato bravissimo a scrivere il diario grazie al premio computer. Lui sa che se scrive un breve racconto sul diario può usare il computer per 30 minuti scegliendo di fare quello che gli piace di più ovvero divertirsi con qualche videogioco come quello dei Lego o simili. Il pomeriggio si ricorda sempre di prendere il diario, da solo, va in camera sua e in 5/10 minuti scrive un raccontino, me lo fa leggere e poi ci accordiamo su quando può accendere il computer, (prima o dopo cena). Se penso che in agosto ancora non riusciva a scrivere le frasi neppure se gliele suggerivo io... Ora fa tutto da solo! Sceglie l'argomento, compone le frasi, le scrive e a volte fa pure un piccolo disegnino. Bravo Samuele!
Le foto... Le immagini di questo post sono stata scattate in biblioteca, luogo che io e Samuele amiamo. In particolare la nostra biblioteca preferita ovvero quella di Santarcangelo. Alcune immagini ritraggono i libri di scuola di Samuele che sono arrivati da poco e che ho sfogliato con piacere, sono molto belli! Sono contenta che sia disponibile anche la versione digitale, (anche se sarà possibile scaricarla da gennaio 2015), così potremo leggere anche sul computer e, visto che Samuele non ama per nulla fare i compiti, magari scopriremo un modo nuovo per leggere e fare esercizi in maniera divertente visto che a Samuele piace molto usare il computer.
Le ultime foto invece ritraggono il Topastro che prepara la piadina a casa e alla festa del Mulino Sapignoli. Ultimamente prepariamo piadina e anche biscotti da mangiare la mattina inzuppati nel the o per merenda.
Altre cose da segnalare? Ce ne sarebbero tante ma mi manca il tempo però lascio qui sotto alcuni link interessanti: 
Antonella: MA ALLORA, COME SI GUARDA UN BIMBO DOWN?
Saverio Tommasi per fanpage: Sentinelle in piedi: "Se sposarsi è un diritto allora uno può sposare anche il proprio cane"
Silvia Tropea per genitoricrescono: Mandare i bambini a scuola da soli si può
A proposito... Halloween si avvicina! Chissà se io e Topastro troveremo il tempo per qualche lavoretto con zucche e fantasmini!

07/10/2014... Dovete vedere anche questo! Bello, bello, bellissimo!
Chi ha paura dei genitori gay? Due storie di famiglie bellissime e felici

10 commenti:

  1. Per fortuna che non avevi tempo altrimenti ci avresti scritto un romazo. L'ho letto con piacere perchè mi piace sapere di te e di Samu e vedo che VE LA CAVATE ABBASTANZA BENE.
    Il tuo stile è sempre sobrio ed incisivo. Un abbraccio <3 :-) <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Giorgio, mi dico sempre: scrivo due minuti ma poi mi lascio prendere la mano e anche se non ho tempo, lo trovo!

      Elimina
  2. leggerti mi rigetta indietro nel tempo. A quando i miei " gemelli" avevano l'età del topastro ( ora hanno 27 anni). Con Giulia, 31 anni, era stato tutto così semplice.... dico sempre che si è allevata da sola!
    Tommaso e Silvia , alle elementari (...che si chiamavano così) erano:
    Tommaso. nel primo mese di scuola perse 2 grembiulini( li lasciavano a scuola) poi un giorno, tutto felice,mi disse che ne aveva ritrovato uno....nel portaombrelli! Non so dirti quante matite, gomme, matite colorate ecc ecc perse, negli anni delle elementari
    Silvia. era talmente precisina (...la gioia delle sue maestre, un pò anziane) che, da sola, senza suggerimento alcuno ( io non sono proprio una persona ordinata e precisa fece dei bigliettini con il suo nome e li appiccicò su ogni matita, su ogni penna, su ogni matita colorata......
    Adesso, a 27 anni......Tommaso, senza essere pignolo, tiene in ordine la sua camera, si fa le lavatrici, stende, cucina, ha sotto controllo le sue cose.
    Silvia. In 9 anni....ha perso 3 patenti e 4 carte di identità ( prima o poi verranno i carabinieri,pensando che venda documenti....) e 2 bancomat. Vive qua di passaggio, ogni tanto arriva e poi riparte, lasciando il delirio . Sai dov'è ora? A Pennabilli, per due mesi. Un abbraccio Emanuela
    ps tutto ciò per dirti che...cambiano....ma tu continua ad insistere sul NON SPRECO....guarda che l'esempio e le parole, che sembrano gettate al vento.....entrano in loro e lì restano.....come le fondamenta di una casa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Emanuela, grazie mille per questo tuo simpatico racconto! Io di sicuro non mi arrendo perchè penso che un pochino di ordine e rispetto siano necessari nella vita ed è meglio impararli presto :-)
      Certo può capitare a tutti di perdere oggetti o dimenticarli in giro e ti dirò che non avevo pensato che a grande Topastro potrebbe diventare un bambino ordinatissimo e precisino eh eh. Pennabilli non è mica tanto lontano da dove vivo... che coincidenza!!

      Elimina
  3. mannaggia ti ho scritto un commento e forse non è rimasto, provo a riscriverlo se lo vedi poi doppio cancellalo
    Sai cara mamma Caludia che Samuele ha la stessa collana di libri scolastici di Michelle, quelli che hai fotografato sono i testi che abbiamo usato lo scorso anno, quest'anno abbiamo la versione per la terza elementare
    il libricini degli esercizi che sono allegati invece, sono quelli che abbiamo usato quest'estate per i compiti delle vacanze
    mi piace molto il testo di matematica e tu come li trovi?
    Sai che anche Miki fa le orecchiette a libri e quaderni, colpa della fretta che ha quando ritira il materiale scolastico prima del uscita da scuola
    non c'è verso di rimprovero lei butta tutto nello zaino così come lo prende senza fare attenzione
    lo sai una cosa bella che voglio scrivere a caratteri cubitali...BRAVO SAMUELE! perchè riesce a scrivere una paginetta di diario tutti i giorni e questo è un bel insegnamento di mamma Claudia ma, anche un buon esercizio di scrittura
    E per finire vi ammiro tanto perchè riuscite a fare tante cose belle insieme, tu e lui
    bacioni Valeria e divertitevi tanto insieme!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Valeria, anche la tua tua bimba stessa collana di libri? A me piacciono molto! Tu sei riuscita a scaricare la versione digitale? Samu anno scorso aveva altri libri, diversi, ma comunque quelli degli esercizi di quest'anno li usano in classe e a casa. I quaderni di Samu hanno tutti le orecchie :-D

      Elimina
  4. Sei una persona splendida... ti ammiro molto, lo sai, sia per il tuo impegno nel sociale sia per la mamma che sei, presente ed attenta. Sei un esempio da seguire!!! Un super abbraccio

    RispondiElimina
  5. Sono ancora io...grazie perchè ho seguito il tuo consiglio è ho letto un bellissimo post, come si guarda un bambino Down...
    mi ha commosso ed è stata una delle letture più belle della settimana
    Valeria

    RispondiElimina

Commenti ANONIMI momentaneamente SOSPESI causa spam.