domenica 19 febbraio 2017

Week end tra Università e Libreria

E anche un altro week end è quasi terminato. Lo abbiamo trascorso tra compiti, installazione della nuova lavatrice, (finalmente), Unijunior, un po' di lavoro per me, (Parchi per Tutti), e una bella visita in libreria Cartamarea a Cesenatico!
Che impressione vedere quei frugoletti di 2/3 anni o poco più che si divertivano da matti ad ascoltare Elisa Mazzoli fare la pazzerella per presentare Acqua Evviva insieme a Francesca Assirelli e Raffaele Maltoni
Eravamo lì e guardavo quei piccini, (lo sapevo che il pomeriggio in libreria sarebbe stato dedicato ai piccoli ma io e la socia era da parecchio che non andavamo insieme da Cartamarea e poi a Mattia, che ha solo 4 anni, forse sarebbe piaciuto), insomma li guardavo e pensavo a quando Samu era piccino come loro e ascoltava a bocca aperta Elisa raccontare storie, batteva le manine e, come quei bimbi, talvolta interrompeva per raccontare qualcosa accaduto il giorno prima. E invece oggi Samuele ha quasi 10 anni! Se ci penso quasi non ci credo che tra pochi mesi spegnerà 10 candeline, quanto è cresciuto in questi anni, quante corse, giochi, capricci, pianti. Ora è quasi un ragazzo, ha imparato a studiare da solo, ed è pure bravo, apprecchia e sparecchia la tavola, mi parla! 
Fino anno scorso ancora faticava a esprimere ciò che provava e se era arrabbiato erano guai: infiniti capricci, sfide, scenate, ... Ora è capace di dirmi: sono arrabbiato con te! ed è anche molto più facile trovare un compromesso se io dico A e lui B. Un ragazzino che il sabato, come lo scorso anno, va a lezione all'Università, certo quella per bimbi, e non più alle letture per bimbi piccini. Un po' mi mancano quei momenti, oggi quei bimbi in libreria mi hanno riportato alla mente tantissimi bei pomeriggi ad ascoltare storie di vari autori e oggi invece ho visto un ragazzino imbarazzato che continuava a ripetere "è per bambini piccoli" certo non perché non gli piacesse, l'ho visto che rideva, ma per fare sapere a me e a chi c'era che lui non era come quei bimbi, lui è grande e fa cose da grandi. 
Io invece mi son divertita molto, Elisa è sempre spettacolare con i bimbi. Come mi diceva ieri una mamma, (Luna di Carta), durante una passeggiata in attesa che i ragazzi uscissero alla lezione UniJunior, non è facile parlare ai bambini. Bisogna usare parole che possono capire ma soprattutto penso sia necessario aver voglia di ascoltarli, di capire cosa piace loro, cosa li fa ridere, e allora forse possiamo comunicare con loro. Elisa ci riesce sempre, attira sempre l'attenzione di tutti i bimbi e lo fa in maniera davvero simpaticissima, credo che, oltre ad aver studiato tanto, abbia un grande dono!
Concludo il post con un link che riguarda la mia socia e suo marito che sono stati ospiti a Deejay Chiama Italia venerdì scorso, se avete voglia ascoltateli, è un intervento molto simpatico! Hanno raccontato la loro esperienza al Dynamo Camp, anzi, fate un bel gesto e donate 2 euro inviando un SMS al 45514, (dal 10 al 27 febbraio 2017), e contribuirete a regalare una vacanza eccezionale a un bambino affetto da patologie gravi o croniche.
Deejay Chiama Italia del 17/02/17 con Raffaella e Tomas: http://www.deejay.it/audio/dynamo-camp-raffaella-e-thomas/512992/
Se preferite potete guardare il video, lo trovate qui: http://www.deejay.it/rubriche/djci-le-puntate-on-demand/452201/ (non è un link diretto al video, cercate la data venerdì 17/02/17, Raffaella e Tomas sono in onda dal minuto 46:50).

Nessun commento:

Posta un commento

Commenti ANONIMI momentaneamente SOSPESI causa spam.