sabato 30 ottobre 2010

Noi festeggiamo Halloween!

In questi giorni molte mamme hanno pubblicato sui loro blog lavoretti per Halloween da fare con i bambini o per i bambini: zucche di stoffa, carta crespa, cartoncino, fantasmini e ragnetti, costumi e pipistrelli. Mi pare che nessuno abbia scritto qualche riflessione su questa festa che non fa parte della tradizione italiana ma che sta prendendo molto piede e io non ci vedo nulla di male. Magari mi è sfuggito... Però oggi mi andava di scrivere qualcosa al riguardo. Io e Topastro festeggiamo Halloween. Perchè? Perchè è una festa dedicata ai bambini, caratterizzata da travestimenti e dolcetti. Perchè io non sono credente, non credo neppure di essere atea, e quando ero giovane ho fatto parte per qualche anno del gruppo CL, ma attualmente non credo in nessun Dio. 
Halloween è l'occasione per fare tanti lavoretti insieme al mio bimbo, per accendere le candele che mi piacciono tanto e per ammirare le zucche arancioni intagliate. Perchè la Chiesa ritiene Halloween una festa dalle origini oscure, legata la male, una festa pagana che si consiglia di non festeggiare? Non lo so. In rete si trovano centinaia di articoli che cercano di spiegare le origini di questa antica festa e ognuno legga quello che preferisce.
Io sono certa che tra una decina di anni o poco più, se questa festa diverrà molto famosa e assumerà un grande sfondo consumistico, anche la Chiesa troverà il modo di "regolarizzarla" e consentirà di festeggiarla. E' solo il mio pensiero, non voglio offendere nessuno.
D'altra parte è un dato di fatto che il cristianesimo ha eliminato tutte le antiche feste pagane, le feste popolari, quelle legate alle tradizioni contadine, alle stagioni, allo scorrere del tempo. Molte feste sono state comunque integrate dal cristianesimo dando loro una nuova veste.
Nei tempi antichi verso la fine di Dicembre si festeggiava il Solstizio d'Inverno e i Romani ed Egiziano rendevano onore al Sole. Poi fu stabilito che Natale cadeva il 25 Dicembre e il Solstizio d'Inverno il 21 dello stesso mese. Un nuovo nome, ora si può festeggiare.
Addobbare l'albero di Natale è una delle tradizione natalizie più diffuse, ma anch'esso non fa assolutamente parte della tradizione cristiana. Sicuramente è stato assimilato ma in ogni caso è comparso verso il 1500. Quasi tutti i credenti addobbano l'albero con palline e luci e vi depongono sotto i doni.
In ogni Regione d'Italia c'è qualche festa durante l'anno durante la quale si accendono fuochi, anche queste feste non sono riconosciute dalla Chiesa ma non credo che si sconsigli di festeggiarle, perchè sono feste contenute, feste che riguardano poche città, una regione... In Romagna ad esempio c'è la fogheraccia di San Giuseppe. Il 18 marzo, (sera prima della festa del papà), accendiamo dei falò e festeggiamo. Si bruciano tutte le cose vecchie, rami secchi. In Brianza l'ultimo giovedì di Gennaio si brucia la Giubiana, un fantoccio di paglia. Io conosco queste due ricorrenze ma sono sicura che ogni regione ha una festa in cui si accende un fuoco, si balla, si canta, si beve, mangia e ci si diverte. In ogni caso si tratta di feste popolari che fanno parte della tradizione del nostro territorio e non di feste religiose.
Non tocchiamo il famosisssimo Babbo Natale... Nessuno si permette di dire nulla riguardo questo simpatico vecchietto vestito di rosso che porta doni a tutti i bimbi. Probabilmente è troppo famoso perchè chiunque si permetta di dire che è un impostore, che i doni li porta Gesù Bambino e non lui.
Ma Halloween no! Pazienza...
Ripeto, non sono in vena di far polemica e non è mia intenzione scatenare discussioni animate o creare schieramenti da una parte o dall'altra, si tratta di una semplice riflessione. Mi andava di dire quello che penso.
Noi nel pomeriggio andremo alla festa in piazza, organizzata per i bimbi e credo che ci divertiremo, così come ci si diverte a Carnevale.
Se le maestre di Topastro o qualche collega della ditta dove lavoro leggerà... finirò sicuramente ed immediatamente sul libro nero :-)

25 commenti:

  1. Sono completamente d'accordo con te!
    Anche per me è solo un'occasione in più per far festa INSIEME e fare qualcosa di creativo.
    Anche io non sono credente, e non me ne importa niente nè delle feste religiose, nè del paganesimo.
    Mi piace fare festa e basta :D

    RispondiElimina
  2. Come ho già scritto anche nei miei post a noi piace Halloween perchè è un'occasione in più, un'occasione per pasticciare, per stare con gli amici per festeggiare.... con i bambini piccoli queste occasioni si creano facilmente, ma quando iniziano a diventare grandi gli impegni scolastici, sportivi, sociali diventano pressanti ed onnipresenti (pensa con 3 figli) e si fa molta fatica a trovare momenti per "pasticciare"... ecco che occasioni come questa ci "autorizzano" a trovare il tempo per farlo! Spero di essermi spiegata....
    Cmq, lo scorso anno avevo raccolto un po' di dati sulle origini di questa festa (http://bimbumbeta.blogspot.com/2009/10/le-origini-di-halloween.html)... e a chi mi dice che non è nostra, rispondo per le rime, perchè non è vero... ha origini europee e i romani la "importarono" con i territori conquistati (infatti in molte regioni italiane si annoverano festeggiamenti e lumini accesi la notte del 31 per aiutare gli spiriti dei morti a trovare la strada), è stata importata in America dagli emigranti... e poi, è stata commercializzata come tante tante altre cose.... ma ci interessa relativamente da dove arriva, a noi interessa FARE, e infatti,
    ... noi Creiamo ugualmente, perchè il bello è fare qualcosa assieme! Un bacione a te e a Topastro e ... felice "pauroso" Halloween a voi.

    RispondiElimina
  3. @mammafelice: anche a me piace la festa e basta! Esatto!
    @Beta: ti sei spiegata benissimo! Anche io approfitto di ogni occasione per fare lavoretti con il mio bimbo. Riguardo le ricerche sulle origine delle feste c'è un solo problemino: dipende cosa vuoi trovare. Ovvero se consulti siti e blog scritti da persone credenti e praticamenti troverai significati oscuri, adorazione del male... Se consulti altri siti trovi leggende, origini celtiche, lumini per illuminare la via ai morti... Comunque noi facciamo come te: Creiamo!!!! Pauroso Halloween anche a voi!

    RispondiElimina
  4. io sono cattolica ma sai che non sapevo che la chiesa non ammettesse questa festa? come sai a me non piace ma solo perchè non la sento una mia festa probabilmente perchè quando eravamo piccole noi non si festeggiava...però poi hai visto mi sono fatta prendere la mano e qualche cosa abbiamo preparato anche noi :-)

    RispondiElimina
  5. Io di Halloween un po' ne ho parlato! Rispetto la festa in sé e la trovo molto più allegra e adatta ai bambini rispetto alle classiche feste religiose, ma mi dispiace che sia entrata nella nostra cultura come una moda e non come una ricorrenza, che le amministrazioni comunali ed i commercianti la sfruttino come occasione per incrementare le vendite e farsi un po' di pubblicità. Si è passati in pochi anni dal nulla al troppo oltrepassando un minimo d'informazione e soprattutto senza dare un senso a tutto ciò...

    RispondiElimina
  6. Anche noi festeggiamo Halloween!! Ben vengano le occasioni per festeggiare, per creare cose con i nostri bambini e vederli felici e stare insieme :)
    Non mi interessano le origini ... e che qualcuno poi mi venga a dire cosa posso o non posso festeggiare ... ha i campanelli :)
    Viva le feste!! :D

    RispondiElimina
  7. Hai ragione.
    Inutile dirti che da quando viviamo i negli USA questa è la nostra festa preferita. Babbo Natale non si tocca...ma Halloween è ancora più magico e divertente.
    E' da agosto (giuro) che tutti si preparano. In giro tutto è pieno di fantasmi, ragnatele e vedere come addobbano le case è stupendo.
    E la cosa più bella è andare in giro per case a fare Trick or Treat. E' speciale. Per i bambini, ma anche per i grandi, è davvero divertente. Per questo noi torniamo in Italia settimana prossima. Proprio perchè non potevamo perderci Halloween...che vuoi che ti dica.
    Hai ragione.

    RispondiElimina
  8. @supermamma: io non ci trovo nulla di male a fare qualche lavoretto di Halloween con i propri bimbi ma la Chiesa non è d'accordo...
    @Mammabradipo: si, hai ragione, sta diventando un modo per vendere tantissimi gadget. Ma anche Natale è uguale... Io quest'anno non ho comprato assolutamente nulla, solo caramelle. Tutte le decorazioni le ho fatte con le mie mani.
    @wwm: quanto mi piacerebbe trascorrere il periodo di Halloween negli USA, credo che se potessi partire per un viaggio così lontano, sceglierei proprio questo periodo!

    RispondiElimina
  9. ....Io sono cattolica...e la serata di Halloween la festeggio ugualmente...è un modo per ritrovarsi..un momento di divertimnto per i bambini,che accompagnIamo in giro per le case a suonare campanello e fare scherzetto o dolcetto.
    Ritengo che oggi qualsiasi ricorrenza o festa sia consumistica e a prova di centro commerciale...sta a noi evitare...dovertirsi e far divertire in altro modo...
    Mamma claudia domani sera nel nostro condominio ci si travesti tutti, bimbi e adulti..

    QUINDI....FELICE SERATA DI HALLOWEEN A TUTTI!!!!

    RispondiElimina
  10. @mariuccia: tutto il condominio?! Che forte! Buon divertimento! Chissà quanti dolcetti...

    RispondiElimina
  11. io non l'ho mai festeggiata ma l'anno prossimo, che il picci sarà un pò più grande, lo farò. Penso semplicemente che la vita vada festeggiata ed ogni occasione è buona. notte

    RispondiElimina
  12. @Debbie: mi piace moltissimo la tua frase: "penso semplicemnte che la vita vada festeggiata ed ogni occasione è buona" !! :-)

    RispondiElimina
  13. Mi è piaciuto molto questo post, e sono d'accordo con te. Per me Halloween è la scusa per preparare qualche dolcetto in più ed intrattenre la gigietta con dei lavoretti diversi.
    Mi sento anche fortunata. Io sono cattolica e la gigietta va all'asilo in una scuola di "ispirazione" cristiana, dove la preghiera è parte integrante della giornata. Sono stata contenta di scoprire che dopo aver spiegato la ricorrenza di "ognisanti" e la "festività dei defunti" le insegnati abbiamo affiancato a questo momento "più serio", uno molto ludico ricordando anche la Festa di Halloween. Tieni presente che tutti i bimbi son tornati a casa col cappello da strega.
    Ritengo che essere aperti a tutto ciò che ci circonda sia la base migliore per affrontare il futuro. Solo conoscendo le cose poi uno avrà la possibilità di scegliere come gestire la propria vita.

    RispondiElimina
  14. @quasimamma: su questa cosa sono d'accordissimo! Ovvero che bisogna essere aperti a ciò che ci circonda. L'unica cosa che non mi piace della scuola che frequenta Topastro è che è gestita da una comunità molto chiusa, fanno tantissime attività, sono bravissimi con i bimbi e so che in campo educativo sono piuttosto conosciuti, però rimanere chiusi in un circolo di belle idee, bei pensieri, e non dare neppure uno sguardo a cosa c'è fuori, a me pare una cosa negativa. Questo è il mio parere, ma chi è dentro dice il contrario. Io ad esempio non sono credente ma ho iscritto Topo ad una scuola materna religiosa, perchè è una buona scuola e perchè non mi dispiace che impari a conoscere la religione cattolica, poi deciderà lui cosa fare.

    RispondiElimina
  15. buon halloween! che dire: dopo questo post mi stai ANCORA PIU' simpatica. Io non ho fatto lavoretti particolari, ma alla fine la zucca si. col lumino ikea è magggica.
    Tanti baci e divertitevi un mondo!!!!!

    RispondiElimina
  16. @vogliounamelablu: Grazie! Buon Halloween paurosetto, (non troppo, non voglio che i bimbi si spaventino), e tanto divertimento!!!!

    RispondiElimina
  17. sei sempre una grande! hai scritto esattamente tutto quel che mi passa per la testa e anch'io non son cattolica e in questi giorni mi son presa un sacco di lavate di capo perchè voglio festeggiare con mia figlia halloween, così come vorrei festeggiare ogni festa su questa terra, perchè di grane ne abbiam già abbastanza nella vita, no? e poi ho assistito a troppe prese di posizione troppo, veramente troppo pesanti e inutili. halloween è, a mio parere una festa che non ha nessuna connotazione negativa, peraltro affonda le sue radici in tradizioni europee. certo sarà diventata una festa commerciale, ma io quest'anno per il costume di mia figlia non ho speso un centesimo! ho riciclato tutto quello che avevo in casa, e lei è contenta, perchè sa che mamma le ha fatto una cosa con le sue manine e lei ha aiutato! questo è il valore delle feste!!!

    RispondiElimina
  18. Alla scuola di belvetta è successo come in quella di @quasimamma. Paro paro.
    E ieri dopo il coro per lo spettacolo di primavera coi bimbi, in parrocchia abbiamo fatto la pizzata e i più grandini si sono travestiti dolcetti se ne erano strafogati durante le prove e il laboratorio dopo...non ce ne stavano più nelle panzotte!).
    Giusto per la cronacca: Babbo Natale è un nome che diamo solo noi. In tutto il resto del mondo è Santa Klaus e qui trovi la vera storia...cristianissima: http://www.miocarobabbonatale.it/storia.html

    RispondiElimina
  19. @V@ale: sai, dipende da che la lato si guarda la festa. Chi non festeggia riesce a trovare aspetti negativi, origini macabre... Ed hai ragione: è bello trovare motivi per festeggiare, visto che di momenti tristi ce ne sono tanti nella vita.
    @roffiajubba: mi piacciono i compromessi! Certe volte sono la cosa migliore: che c'è di male a spiegare ai bimbi che in questo periodo si ricordano i nostri morti e fare anche qualche lavoretto di Halloween? Nella scuola di Topastro però non credo proprio. E non credo gli parleranno mai di Babbo Natale, ma ti saprò dire tra qualche mese! Grazie per il link!

    RispondiElimina
  20. Io sono cattolica e praticante, ma sinceramente non comprendo il perchè tutto questo accanimento contro Halloween....io non amo particolarmente le feste con i travestimenti, ma è un fatto mio personale e non c'entra nulla con la religione. Tanto è vero che non mi piace neppure il Carnevale, ma ripeto, solo pechè IO non amo mascherarmi. Tutto qui.
    Ora mia figlia è all'asilo, hanno appeso dei disegni di zucche decorate alle finestre ma non hanno festeggiato particolarmente. A Carnevale se lei vorrà la farò travestire da qualcosa di simpatico....tutto con semplicità e rispetto per le idee di tutti.
    Secondo me basta non esagerare magari con le immagini o maschere "orrorifiche" (non so se si può dire!!) e troppo sanguinarie, perchè deve essere una festa per i bambini soprattutto e ci si deve divertire, non avere degli incubi :-)

    RispondiElimina
  21. @maris: certamente, anche io non ho esagerato con orrori vari. Le nostre decorazioni sono tutte moltos soft, anche le zucche non hanno un'espressione troppo brutta. E neppure io comprendo l'accanimento contro Halloween...

    RispondiElimina
  22. Ciao! anche noi volevamo precisare la questione feste pagane - cancellate e riproposte dalla chiesa in veste cristiana, ma un po x mancanza di tempo un po x evitare troppe polemiche, che sul nostro blog spesso si sprecano..
    post fantastico.

    RispondiElimina
  23. @EquAzioni: si, è un argomento molto delicato. Anche io ero indecisa se scrivere o no il post e ho cercato di non offendere nessuno, ma non è facile.

    RispondiElimina
  24. E' bellissimo questo post ed ancora molto attuale, ci ho messo un po' ma finalmente riesco a commentarti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cì, me lo sono riletto pure io. E mi ero dimenticata di aver parlato di Babbo Natale. Credo ancora in ciò che ho scritto. Grazie per il link da te!!

      Elimina

Commenti ANONIMI momentaneamente SOSPESI causa spam.