mercoledì 6 ottobre 2010

Pannolino per Pinga

Ormai lo sanno tutti che il mio Topastro ha tre amichetti da cui non si separa quasi mai. Pingu piccolo, il primo Pingu che ha ricevuto in dono quando aveva poco più di un anno e mezzo e che è diventato il suo compagno di nanna e ciucciatine di dito.
A sinistra il Pingu piccolo appena arrivato a casa, perfetto, pulito, gridava "nug nug" quando gli si premeva la zampina. A destra il Pingu invecchiato dopo tanti giochi e abbracci. In seguito abbiamo comprato un Pingu un pochino più grande, sempre di peluche e insieme a lui la sorellina Pinga. Pingu e Pinga ci accompagnano ovunque. Passeggiate, gite, supermercato, asilo, ... Per mia comodità chiedo sempre a Topastro di portare con noi solo un pinguino per volta. Lui prende uno o l'altro e saluta chi rimane a casa. 
Non sono riuscita a convincere Topastro a lasciare a casa Pingu quando va alla nuova scuola dell'infanzia e la maestra gli ha dato il permesso di tenerlo in aula perchè ancora siamo in fase inserimento. Pingu o Pinga, a turni che decide il Topastro, la mattina indossano il grembiulino e insieme a Topastro giocano nel salone, fanno merenda, vanno in giardino...
Pingu e Pinga hanno magliette e pantaloncini, piattini e bicchieri per mangiare la pappa, un lettino, un passeggino, un seggiolino auto... Il Topastro li accudisce con amore. Li veste, li imbocca e li porta a nanna nel suo letto quando è sera. Anche quando Topastro va a dormire a casa di papà si porta un pinguino per fare la nanna. Probabilmente ogni bimbo  ha un pupazzo preferito. A me fa tanta tenerezza vedere Topastro che parla con i suoi pinguini, gli spiega qualche gioco, li sgrida, li coccola, li consola.
Molto tempo fa avevo dato a Topastro due pannolini misura 1 per Pingu e Pinga. Ora i pannolini sono proprio sporchini ed è ora di buttarli nel bidone. Chiaramente Topastro ha protestato e così ho promesso di cucire un pannolino di stoffa, (avrei anche comprato una confezione di pannolini al supermercato ma quando ho visto il prezzo del pacco più economico della misura 1 ho cambiato idea). Premetto che non ho usato pannolini lavabili per Topastro quando era piccolo e tornando indietro, non credo li userei. E' vero che i pannolini inquinano, ma sono anche tanto comodi. Non voglio prendermi meriti che non mi spettano :-)
Ricordavo di aver letto un post sul blog EquAzioni in cui si spiegava come realizzare un pannolino lavabile per bambola. Ho cercato di copiare la forma del cartamodello adattandola alle misure della nostra pinguina. Ho usato la maglietta un vecchio pigiamino per l'esterno, un pezzetto di lana lavorata per l'imbottitura interna e un vecchio asciugamano sottile per la parte che sta a contatto con il sederino di Pinga.
Ho cucito i tre strati di tessuno con ago e filo, (il bordino l'ho fatto solo nella parte dritta, sia quella sulla pancia che quella sulla schiena). Ho fissato del velcro per aprire e chiudere il pannolino e nella parte interna, non si vede, ho disegnato una faccina sorridente nel punto in cui va posizionato il sederino di Pinga. In questo modo Topastro sa come posizionare il pannolino senza girarlo sopra o sotto per cercare il verso giusto.
Topastro ha dichiarato che il pannolino serviva solo a Pinga perchè lei è piccola, Pingu invece è grande. Così ho dovuto cucire un solo pannolino, meno male!

12 commenti:

  1. i miei child non hanno mai avuto un pupazzo preferito, second a volte trova un papazzoe se lo porta un pò in giro ma subito se ne dimentica...altrimenti ti avrei ordinato questi pannolini lavabili perchè sono fantastici ;-)

    RispondiElimina
  2. che tenero! mi piace un sacco1 ciao

    RispondiElimina
  3. Tenerissima Pinga con il suo "pànnolo" !

    RispondiElimina
  4. ...non poteva che essere un lavabile, ovviamente!
    :))
    anche noi l'avevamo preparato a una sua bambolina quando ho iniziato a spiegarli che doveva avvisarmi per andare a fare la pipì nel vasino.
    e lui le toglieva il pannolino e la portava sul wc...!!

    RispondiElimina
  5. @supermamma: io ero convinta che ogni bimbo avesse il proprio "orsacchiotto"...
    @equAzioni: si, avevo letto il tuo post e quando ho deciso di fare il pannolino a Pinga sono tornata a leggerlo :-)

    RispondiElimina
  6. io adoro i pannolini lavabili! non è nemmeno difficile la "manutenzione", l'unico inconveniente è che spesso i vestiti vanno stretti e li possiamo usare solo con i pantaloni di una taglia in più!avevo molti dubbi all'inizio, ora sono una fan sfegatata ma anche noi a volte usiamo gli usa e getta. un caro saluto

    RispondiElimina
  7. @Debbie: io non ho mai avuto neppure la tentazione di provarli. Ma non devi fare tante lavatrici? E mentre aspetti di lavarli...immagino che non siano profumati. E quando sei in giro? O i bimbi vanno all'asilo? Non so, a me vengono mille dubbi. Ma tu sei bravissima, trovo che sia un gesto molto ecologico e sicuramente anche per risparmiare soldi.

    RispondiElimina
  8. abbiamo notato la foto del lettino... che è lo stesso che vorrei prendere per Sirenetta e Gnomo... ci piace un sacco..., anche il pannolino di Pingu ci piace... ma non siamo alla fase sirene e ballerine... questo mese Sirenetta fa 8 anni... la aspetta una sirena che ho appena iniziato... chissà che viene fuori!
    W i giocattoli HOME MADE!BRAVISSIMA!

    RispondiElimina
  9. @Sasha: allora attendo per vedere la sirenetta!

    RispondiElimina
  10. Ti ho trovato per caso cercando materiale su Pingu e sei diventata il mio blog preferito ! Ora anch'io prenderò Pingu e Pinga che hai trovato tu ! Non vedo l'ora di leggerti e mi fai venire tanta voglia dì creare ! Un bacio. Mara.
    p.s. e sei pure di Rimini!!!! io vengo a Rivabella da una vita!!!! W la Romagna!!!

    RispondiElimina
  11. Grazie Mara, sei davvero gentile :-)
    In effetti Pingu e Pinga qui a casa nostra sono davvero ovunque!

    RispondiElimina

Commenti ANONIMI momentaneamente SOSPESI causa spam.