giovedì 22 dicembre 2011

Santarcangelo EcoNatale 2011

Santarcangelo è un paese davvero bellissimo. Rimini è la mia città e non posso dire di non amarla. Ma ha mille difetti e viene trascurata in mille aspetti. Santarcangelo è più piccola, (21.000 abitanti circa), e forse questo è il motivo per cui è davvero un paese ben curato. 
Strade pulite, zone pedonali, monumenti in buono stato, piccoli negozietti che vengono prodotti artigianali, vicoli con vasi di fiori e piante alle finestre delle case, mi piace davvero tanto. Anche in inverno non si smentisce e nelle immagini potete vedere come è in questo periodo. 
Dal 2009 Santarcangelo si veste a festa per l'EcoNatale. Addobbi si, ma all'insegna dell'ambiente, del riuso e dello stare insieme. Tutte le decorazioni sono state realizzate con materiale di recupero, alcune le avevo già viste esposte a una mostra lo scorso Natale: Rifiuti in cerca d'autore.
Io e Topastro abbiamo fotografato solo alcune delle eco decorazioni ma vi assicuro che sono una più bella dell'altra. Il pezzo forte è l'albero che è stato realizzato con 3 mila bottiglie di plastica tagliate e stirate! Un mosaico di quadratini di plastica trasparente dalle tante sfumature verdi e azzurre legati insieme a formare un grande cono illuminato. 
Autori dell'albero sono Manolo Benvenuti e Nikki Rodgerson. Ho digitato il nome di Manolo sul web ed ho trovato il suo sito. Due immagini più sopra ho messo la foto e una frase di Manolo Benvenuti che mi è piaciuta davvero tantissimo: "Sono convinto che per creare strutture architettoniche ci si possa serenamente servire di materiali poveri... attribuendo loro destinazioni d’uso diverse da quelle per cui sono stati concepiti. È sufficiente un po’ di fantasia ed elasticità mentale..."  
Dovrebbero esserci tante persone che creano utilizzando materiali poveri. Abbiamo tonnellate di materiali che ogni giorno finiscono nelle discariche. Perchè non utilizzarli e dare loro una seconda vita? A me piace molto usare materiali poveri per creare e penso che ormai chi mi legge abbia la certezza che si possono ricavare degli oggetti carini e simpatici. 
Queste decorazioni però sono delle vere e proprie opere d'arte. Santarcangelo è piena di bottiglie di plastica, pezzi di carrozzeria di auto, ferro, ritagli di tessuto e non so cos'altro perchè non è facile identificare tutti i materiali usati per le decorazioni. E non è una discarica ma un paese decorato in maniera superba!
Il Topastro ha esplorato l'albero al suo interno, entrava e usciva  e correva per scaldarsi perchè faceva davvero freddino.  Un bimbo dentro al lavoro di tanti bimbi. Si, i bimbi di alcune scuole che hanno contribuito alla realizzazione dell'albero recuperando i quadrati di plastica. Che cosa bella! Anche i bimbi imparano che riciclando si può creare qualcosa di bello e si rispetta l'ambiente.
Insomma la visita a Santarcangelo mi è piaciuta tanto e spero di riuscire a tornarci nel periodo natalizio per ammirare ancora queste belle decorazioni.
Potete ammirare alcune immagini qui: Michela Bernardi e qui: Manolo Benvenuti.
Se invece volete ammirare le immagini scattate da Ninfa lo scorso Natale a Santarcangelo potete leggere questo post: un compleanno "mutoide"

11 commenti:

  1. Che meraviglia queste decorazioni! Santarcangelo dovrebbe essere d'esempio per tutti i paesi e paesini d'Italia... secondo me un'iniziativa di questo genere serve anche a far riflettere su quanto si spreca e su quanto invece si può riciclare!!

    RispondiElimina
  2. Bella la nuova veste del blog.
    Accidenti ma quanta è bella Santarcangelo! E magari quelli che vanno in vacanza in riviera manco lo sanno di questa piccola perla!

    RispondiElimina
  3. @Murasaki: sono d'accordo con te al 100%. Spero che altri paesini prendano esempio! Rimini compresa :-)
    @mammozza: grazie, ormai il blog era pieno di banner, elenchi, tante foto, ho dato una ripulita e sono passata a due colonne. Mi pare più ordinato. In effetti chi viene in vacanza in Romagna non sa quante meraviglie ci sono nei dintorni, a pochi chilometri dal mare!

    RispondiElimina
  4. Se ti ricordi l'anno scorso, quando ho pubblicato il post su Santarcangelo, avevamo parlato proprio di queste sculture ecologiche che tu avevi visto alla mostra. Quest'anno così ci siete andati...belle vero? Io le trovo molto suggestive oltre che originali. Il paese poi, son d'accordo con te, è veramente bello e curato, ci vado sempre volentieri. Non tarderò molto a visitarlo ancora, perchè non voglio perdermi l'albero con le bottiglie stirate. E lo esplorerò come ha fatto Topastro...Ciao!

    RispondiElimina
  5. @Ninfa: è vero!!! Mi ero dimenticata del tuo post e del nostro scambio di commenti! Mi scrivi il link del tuo post dell'anno scorso? Così lo aggiungo in fondo al post... se qualcuno vuol vedere com'era anno scorso Santarcangelo :-)

    RispondiElimina
  6. Eccolo, è questo, Claudia:http://diariofigurato.blogspot.com/2011/01/un-compleanno-mutoide.html
    Sei molto gentile ad inserirlo nel tuo post...ti rigrazio anticipatamente!

    RispondiElimina
  7. Che Bella gita istruttiva e piacevole avete fatto con Topastro!!! Un abbraccio e tanti tanti auguri di buon Natale a te e al tuo cucciolo!!!

    RispondiElimina
  8. Buon Natale a te e Topasttro!

    RispondiElimina
  9. @Ninfa: grazie! Aggiunto in fondo al post :-)
    @MissMeletta: cari auguri anche a te e alla tua famiglia!
    @Roberta: grazie, altrettanto a te!

    RispondiElimina
  10. Grazie per il bellissimo articolo che ho linkato all'Eco-blog!!

    http://econatale.bloog.it/

    RispondiElimina
  11. @econatale: ogni complimento scritto nel mio post è assolutamente meritato!

    RispondiElimina

Commenti ANONIMI momentaneamente SOSPESI causa spam.