mercoledì 11 gennaio 2012

Ricordi di asilo

Questo "post" è stato scritto nel mese nel 2011, mse di Maggio.  All'inizio non era un post ma il racconto di una delle tante telefonate tra me e la mia cugi  brianziola. C è una delle mie care cugine e amica. Una persona specialissima! Condividiamo momenti belli e brutti e ci vogliamo bene davvero. Durante le nostre telefonate ci scambiamo news, opinioni riguardo stili di vita commentiamo notizie che accadono nel mondo vicino e lontano e a volte ricordiamo episodi del passato. E così tanti mesi fa abbiamo iniziato a parlare dei nostri ricordi dei giorni trascorsi all'asilo. Non della scuola per l’infanzia né della scuola materna, quando io e lei eravamo piccine si andava all’asilo. Punto. Io non ho tantissimi ricordi di quel periodo della mia vita e non ho neppure idea del periodo in cui ho frequentato l’asilo. Sono sicura di aver trascorso un periodo all’asilo delle suore e un altro periodo all’asilo comunale.
Dell’asilo delle suore ricordo una mattina. Mi accompagnava la nonna Palmira che, non ricordo per quale motivo, era ospite a casa nostra, (lei però abitava a Savignano). Io non volevo entrare proprio perché sapevo che a casa c’era la nonna e volevo stare con lei. Io adoravo la mia nonnina Palmira. La suora mi incitava ad entrare e io mi sono attaccata al portone di ingresso. Nel bauletto-cestino rosso avevo la Fiesta e la nonna mi diceva che se non fossi entrata all’asilo non avrei potuto mangiarla. Non ho mangiato la Fiesta ma sono tornata a casa con la nonna! Questo è ciò che ricordo e non saprei dire se corrisponde al 100% a ciò che è successo davvero.

E poi ricordo il salone dell’asilo delle suore con un’altalena a 4 o 6 posti. Di quelle di ferro che c’erano una volta. Avevano due sedili, uno di fronte all’altro e una pedana nel mezzo. E mi ricordo anche le biciclettine finte con una specie di contachilometri, se ne intravede una proprio in questa foto:
Ho anche qualche ricordo del pranzo, sui piccoli banchi come quelli di scuola. Bisognava mangiare tutto. E ricordo anche che c’era una bimba che conoscevo perché abitava nello stesso palazzo dove abitavo anche io, ma lei era nella classe dei bimbi grandi!

Dell’asilo comunale invece ricordo benissimo che un giorno sono rimasta a fare il riposino insieme agli altri bimbi, sulle brandine. Ero stesa sulla brandina e il bimbo che era nella brandina accanto alla mia mi chiese: sai una cosa? E io: no. Lui: merda rosa. Ricordo che ci rimasi malissimo, e non so perché mi sia rimasto impresso questo momento.
Sempre dell’asilo comunale ricordo che un giorno ci fecero sdraiare su fogli bianchi per poter disegnare il contorno del nostro corpo e noi con i pennarelli abbiamo decorato i nostri ritratti a figura intera. In questo asilo mi pare di ricordare che ero una bimba della classe Verde.
Sono sicura che ci fosse una specie di piccola casina, forse dei semplici pannelli, al cui interno c’era la cucina e altri mobili di casa e mi piaceva tanto. 
Ora questi ricordi sono scritti qui e non svaniranno. Se mi viene in mente altro penso che aggiornerò il post! :-)
Qui trovate i ricordi di: mammozza


Per tutti coloro a cui piace passare dal mio blog a leggere un post, lasciare un salutino... partecipate, se vi fa piacere, al giveaway regalino fatto con le mie manine.

12 commenti:

  1. Che bello questo post di ricordi. Io ne ho davvrro pochi dell'asilo e non solo visto che purtroppo per gli eventi ho davvero la memoria corta. Quello che ricordo in realta non so se sia un vero ricordo o solo il racconto ripetuto nel tempo dai miei genitori...proprio l'altro giorno mia figlia mi ha detto "mi racconti qualcosa di quando eri piccola mamma?"
    Scrivere i ricordi nero su bianco è davvero una bella idea

    RispondiElimina
  2. Ciao Claudia,
    anche io ho frequentato due asili diversi, ma tutti e due con le suore. Del primo ho meno ricordi perchè ero più piccola, ma qualcosa ricordo. Dell'altro ricordo molto, anche piccoli particolari.
    E tra l'altro, essendo in una città dove non abito più, l'ho potuto rivedere perchè sono andata a trovare mia cugina e i suoi figli vanno nello stesso asilo. Che bello rivedere il cortile, anche se allora tutto sembrava gigantesco, ora invece, lo stesso cortile non mi sembra più così immenso :)
    Fai bene a scrivere i tuoi ricordi, se temi di dimenticarli.

    ps: anche a me è capitata una disavventura tipo la tua del compagno che ha fatto la rima e tu ci sei rimasta male... a me è successo, invece, che mentre giocavo tranquilla una compagna (che a dire il vero non ho mai ritenuto molto simpatica, nemmeno quando l'ho rincontrata da ragazzina, perchè dispettosa era da piccola, e tale è rimasta crescendo) mi dice: "adesso vado dalla suora e le dico che tu mi hai detto che sono una str....". Credo di averla guardata come per dire: "se proprio ci tieni..." e forse l'ho pure ingorata, anche se forse ho temuto di avere grane con la maestra. Beh, un pò di m.... ci sono rimasta, però lei dalla suora mica c'è andata, quindi ho fatto bene ad ignorarla!!! ;)

    ciao ciao
    Chiara

    RispondiElimina
  3. Anch'io asilo privato ma era quello più vicino a casa, avevo però una maestra mentre nella classe di fronte c'era la temutissima suor Massima. Leggendo il tuo post mi sono tornati alla mente diversi ricordi, ma soprattutto ho pensato a quanto poco ricorderanno i nostri bimbi di tutto quel mondo meraviglioso che stanno vivendo oggi. Bisogna che anch'io me lo appunti.

    RispondiElimina
  4. Quanto mi piacciono questi scritti! Saranno un "libro" bellissimo per il tuo bimbo quando sarà adulto...e...pensa!...anche per i tuoi nipoti!!!
    Quella faccenda della "merda rosa" è successa anche a me , all'asilo ...rimasi non male, di più..ah...'sti maschiacci!! :O)
    Mi hai fatto venire voglia di tirare fuori qualche ricordo d'epoca anche a me.
    Ora vado a vedere il post precedente...mi era sfuggito.

    RispondiElimina
  5. @MammaGiochiamo: anche io non sono sicura che i miei racconti corrispondano a reltà, se siano frutto di successivi racconti fatti da mia mamma o se si siano mescolati ai ricordi di quando mia sorella andava all'asilo. Però nella mia testa li ricordo così e ogni tanto mi piace appuntare qualcosa qui, così in futuro potrò rileggerlo anche se l'ho dimenticato.
    @Chiara: sai che l'asilo del ricordo del bimbo che mi disse "merda rosa" è quello in cui mio figlio ha frequentato il centro estivo nel 2011... sono trascorsi secoli e mi ha fatto proprio impressione entrare di nuovo in quel posto anche se non ho riconosciuto le aule. Immagino che abbiano ristrutturato lo stabile. Vedo che pure tu ricordi qualche episodio antipatico :-)
    @mammozza: dai, racconta qualcosa anche tu! Poi vengo a leggere.
    @Sandra: anche a te? Ma dai... comunque i tempi sono cambiati. Allora era una parola bruttissima da pronunciare, oggi invece i bimbi della scuola infanzia ne dicono di molto peggiori! Dai dai, facciamo qualche post con i nostri ricordi di bimbe, è bello ricordare tempi così lontani e spensierati.

    RispondiElimina
  6. :-O ma sei uguale a topastro in questa foto!!!

    RispondiElimina
  7. "merda rosa" come unico ricordo dell'asilo comunale non è un granché... però mi ha fatto sorridere.
    Mi son piaciuto entrambi i vostri post sull'asilo (tuo e di mammozza)e ho capito che il mio piccolo asilo comunale con la stufa di mattoni rossi, la gamella per il pranzo (perché la mensa non c'era), senza armadietti e senza contrassegni era tutt'altra cosa, ma ci ho ripensato spesso durante la Materna di Chiara perché io all'asilo avevo imparato moltissime cosa e lei stava buttando il tempo!
    Fortuna che non Anna è andata alla grande!

    RispondiElimina
  8. @Stella: davvero? Topastro mi somiglia? Non me lo dice quasi mai nessuno. Lui è identito al suo papà. Meno male che qualcuno nota qualche piccola somiglianza anche con la mamma :-)
    @Monica: non ho ancora letto il post di mammozza, vado a leggere! Che belli i tuoi ricordi, sono molto cari. Io non ricordo molto altro. Ma non ricordo tanto neppure delle giornate trascorse a casa... non so come mai. Forse alcuni ricordano più eventi di altri...

    RispondiElimina
  9. oddio è vero me lo ricordo anche io quella del "la sai una cosa-merda rosa".
    Che bei ricordi comunque, molto dolce...

    RispondiElimina
  10. Risposte
    1. Figurati! Grazie a te per aver accolto il mio invito e aver condiviso i tuoi ricordi!

      Elimina

Commenti ANONIMI momentaneamente SOSPESI causa spam.