venerdì 27 aprile 2012

Venerdì del libro: Se ti abbraccio non aver paura

La mia rete di amici su facebook è meravigliosa: grazie a loro sono aggiornatissima sugli eventi che accadono nel mondo, cose importanti e cose curiose. So se a Milano piove, se a Roma c'è il sole, sono informata su corsi, mostre, novità editoriali. Una decina di giorni fa su facebook qualcuno ha postato il link del video di una puntata de "Le invasioni barbariche". In particolare della puntata a cui ha partecipato Franco Antonello, il papà di Andrea: un ragazzo autistico. Ho guardato il video con occhi sgranati dall'inizio alla fine e il giorno dopo l'ho guardato di nuovo e ascoltato le parole di questo meraviglioso papà. Il video si trova qui: L'INTERVISTA A FRANCO ANTONELLO. Mi sono collegata a  un sito che vende libri online e ho messo Se ti abbraccio non aver paura nel carrello.
Dopo pochi giorni il libro è arrivato a casa. Complice la varicella di Topastro ho divorato il libro in meno di tre giorni.
MamminaFortunata ha già proposto questo libro ma ho deciso ugualmente di riproporlo per il venerdì del libro: magari a qualcuno è sfuggita la segnalazione e in questo modo altre persone avranno la possibilità di conoscere questo libro. Devo dire che lo stile in cui è stato scritto è strano. Non l'ho apprezzato al 100% ma non posso certo dire che si tratta di un libro scritto male. Diciamo che io amo alcuni stili di scrittura e fuggo da altri e questo sia che la storia raccontata mi piaccia oppure no. 
Giudico un libro sia per la storia che per il modo in cui è scritto e si sa che tutto è soggettivo. Ogni tanto mi perdevo nelle frasi, mi parevano lunghe e con troppe nozioni. Non posso neppure fare confronti con altri libri perchè questo è il primo che leggo di Fulvio Ervas che ha ascoltato la storia di Andrea attraverso le parole del suo papà Franco e poi l'ha messa su carta.
Riguardo la storia posso dire che è bellissima! Non si parla di autismo in maniera diretta ma del viaggio che Andrea ha fatto con suo papà in America. Un viaggio in moto, auto e aereo. Tanti alberghi, paesaggi, persone... 
Vi segnalo, tra l'altro, che Franco Antonello impiegherà la quota a lui spettante del ricavato dalle vendite di questo libro per contribuire alla costruzione di una casa per Jorge, ragazzo autistico che vive in una baracca nella foresta del CostaricaAndrea è fortunato. Suo papà Franco, lo ha detto la Bignardi nell'intervista, ha uno sguardo da innamorato nei confronti del figlio. E dopo aver letto il libro non posso che confermare. Pare che il padre riesca ad accettare senza opporre nessuna resistenza la condizione di Andrea. E non credo sia facile... Andrea è fortunato anche perchè i suoi genitori, mi par di capire, non hanno problemi economici e quando un bimbo o un ragazzo ha bisogno di tante attenzioni e cura è sicuramente sinonimo di vita migliore. 
Se ne avete voglia potete guardare anche il video trasmesso da Le Iene: CHI SONO IO RAGAZZO AUTISTICO?
Perchè vi ho parlato del libro? In questi giorni ne parlano tutti e credo che il mio post su questo piccolo blog passi inosservato ma volevo mostrare la mia stima per tutti i genitori che ogni giorni affrontano con tanta energia e un sorriso queste sfide quotidiane!
Potete trovare altre informazioni sul sito Andrea Antonello
Ultima cosa, altrimenti questo post diventa chilometrico: Franco Antonello è presidente dell'Fondazione i Bambini delle Fate che grazie all'aiuto di aziende sostenitrici porta avanti progetti per aiutare i ragazzi autisti.
Non mi resta che consigliarvi di acquistare il libro. Contribuirete alla costruzione della casa per Jorge!
Se ti abbraccio non aver paura 
ISBN: 9788871686141

28 commenti:

  1. Che dire, Claudia? Non è uguale per me, è meno grave, ma...Tu sai già tutto, non aggiungo altro.
    Grazie. Un bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. maris tu sei una mamma in gambissima e io lo so! E so anche che la tua bimba con i ricci sta facendo tantissimi progressi. Sono sicura che con il tuo aiuto e quello di persone specializzate potrà raggiungere grandi risultati!

      Elimina
  2. Anch'io ho visto la puntata delle iene, ed è impossibile che poi non ti rimanga dentro!!! Il libro già da allora l'ho aggiunto alla mia lista di libri da leggere entro breve. Grazie di avermelo ricordato, devo procurarmelo al più presto.
    ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione mikkamade questa storia ti colpisce e ti rimane nel cuore. Io ogni tanto, mentre navigo in internet, apro una pagina con il link dell'intervista al papà di Andrea e la ascolto mentre scrivo, leggo...

      Elimina
  3. Aspettavo la tua recensione, grazie! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di essere passata Cì. Naturalmente ti consiglio la lettura!

      Elimina
  4. pure io ho visto l'intervista e ho già inserito questo libro nella lista dei libri da acquistare!

    RispondiElimina
  5. ...sto aspettando anch'io di leggere questo libro... una vera storia d'amore...

    RispondiElimina
  6. Grazie Claudia, mia madre aveva visto l'intervista e mi aveva raccontato la storia, ma io non ero riuscita a ritrovare la puntata....sono proprio curiosa di leggerlo!
    Ora sono alla ricerca di un altro libro il cui ricavato andrà all'associazione fondata per ricordare una ragazzina di 12 anni circa, che ha illustrato il cantico dei cantici...è andata alla vita in diretta, ho rivisto la puntata ma non hanno detto come comprarlo, ho contattato l'ospedale a cui andranno i fondi ma non mi hanno risposto....non so come fare per comprarlo....tutto questo per dire che ci sono tanti bei progetti che vale la pena far conoscere e se anche solo 10 persone compreranno il libro grazie al nostro post ne sarà valsa la pena!!!
    un bacione e buon fine settimana!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao CreaFamily, hai colto nel segno! Anche io quando scopro qualche progetto, libro o storia particolare che mi colpisce cerco di far conoscere a più persone possibili ciò che mi è rimasto nel cuore. Non conosco l'associazione di cui parli e neppure il libro. Però se riesci ad avere una risposta e scopri il titolo mi farebbe piacere tornassi a dirmelo :-)

      Elimina
  7. sono curiosa di leggerlo, l'intervista mi ha sorpreso in positivo.

    RispondiElimina
  8. Ciao Claudia,
    hai fatto benissimo a riproporlo, io mi riprometto di recensirlo dopo averlo letto visto che il mio suggerimento era dettato esclusivamente da un fortissimo trasporto verso questa famiglia. Il libro è nelle mie mani da quasi due settimane ormai ma sto aspettando perché vorrei assaporarlo per bene, spero che non deluda le mie aspettative anche se forse sono un po' troppo alte.
    E poi è vero, ne parlano davvero tutti e questa cosa mi piace, mi commuove...
    A presto!
    Loretta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @MamminaFortunata: Sai che forse pure io, in piccola parte, sono rimasta delusa perchè avevo aspettative altissime? Non che il libro non mi sia piaciuto ma ero rimasta profondamente colpita dai racconti nelle interviste e quando ho iniziato a leggere il libro sapevo già tante cose, quindi niente effetto sorpresa, avevo in mente lo sguardo di Franco e il sorriso di Andrea. E invece quando leggi un libro forse è più bello immaginare che sapere come sono fatte le persone. Però leggilo! E poi spero scriverai la recensione!

      Elimina
  9. @Parola di Laura, Maestra Laura e kemate: super consigliatissimo! Leggetelo :-)

    RispondiElimina
  10. Non conosco questo libro ma lo metterò sicuramente tra i futuri libri da leggere :-)

    RispondiElimina
  11. Sembra una storia davvero interessante. credo proprio che lo metterò anch'io nella lista dei libri da leggere :)

    RispondiElimina
  12. ciao Claudia
    avevo visto la puntata delle Iene che raccontava le giornate di questo ragazzo autistico, ma non mi ero segnata il titolo del libro e da come ne parli è assolutamente da leggere ... sicuramente lo acquisterò ... grazie per averlo ricordato
    un abbraccio a te e al piccolo topastro
    Patrizia

    RispondiElimina
  13. @Marta: buona lettura!
    @Murasaki: molto interessante!
    @Patrizia: a me è piaciuto e poi acquistandolo si contribuisce alla costruzione di una casa :-)

    RispondiElimina
  14. Interessante questo libro che tratta un tema così delicato. Mi sembra un approccio molto bello e poi se il ricavato aiuta un intento così nobile non possiamo che partecipare e comprarlo.
    Buon weekend!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Proprio così Federicasole. Una buona lettura e una buona azione!

      Elimina
  15. Ho seguito quella sconvolgente intervista che solleva il velo su un problema a me sconosciuto o quasi.
    Vado assolutamente a comperare il libro! Devo sapere!

    RispondiElimina
  16. Ciao Pollon!
    Fulminata anch'io dalla storia di Andrea e Antonello, impossibile non innamorarsi di quello splendido ragazzone riccioluto e di suo papà, un uomo forte eppure tanto fragile al tempo stesso, un uomo intelligente perché straordinariamente ironico che non si vergogna dei suoi attimi di sconforto, anzi: li racconta con assoluta naturalezza e senza alcuna remora, per questo mi ha incantato ascoltarlo.
    Ho parlato anch'io della loro storia qualche tempo fa nel mio blog. Il libro non sono ancora riuscita a procurarmelo, sembra introvabile. Ho dovuto ordinarlo, spero che l'autore che ha straferito su carta la vita di Andrea sia davvero bravo come dicono.
    Se è riuscito veramente a raccontare l'autismo così come sta facendo Antonello in TV, allora è veramente un grande scrittore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao staccata! Avevo letto il tuo post su Andrea :-)
      E' proprio come scrivi tu. Franco è un papà molto intelligente, sincero e pieno di amore! A me sinceramente sono piaciuti più i racconti di Franco, quelli nelle interviste, rispetto al libro. Però, come ho scritto sopra, ci sono autori che mi piacciono e altri meno. Gusti personali. Quando lo leggerai magari mi farai sapere se ti è piaciuto.

      Elimina
  17. Gran de storia quella di antonello ed andrea..mi ha molto colpito.
    Difficile essere genitori di questi bimbi speciali...pero l'rmozione che ci regalano sono tantissime..un piccoli spiraglio é una gran luce che riscalda il cuore.il mio nipotino ormai novenne ha la sindrome di asperger...ogni suo successo un nostro successo.il libro me lo sono segnato, mi aveva incuriosito.un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero sly, penso che avere un bimbo speciale doni emozioni uniche!

      Elimina
  18. Come da tuo consiglio, l'ho divorato, è bello, emozionante sia per il rapporto padre-figlio che per la crescita legata all'esperienza del viaggio che anche per le mete scelte e raccontate. Ti volevo ringraziare perchè l'ho apprezzato davvero tanto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per essere tornata a commentare Federicasole!

      Elimina

Commenti ANONIMI momentaneamente SOSPESI causa spam.