mercoledì 3 aprile 2013

Topastro ciuccia-dito

Topastro è un ciuccia-dito da quando aveva tre mesi. Durante la gravidanza avevo comprato diversi ciucci di forma e materiale diverso pensando che ne avrebbe scelto uno. Però mi sbagliavo, nessuno ti spiega che ogni bimbo nasce con esigenze, indole, bisogni e preferenze diverse da qualsiasi altro bimbo. Io infilavo il ciuccio in bocca a Topastro e lui, dopo avergli dato una ciucciatina, lo sputava. 
Verso i tre mesi ha scoperto che aveva un ciuccio naturale attaccato alla manina sinistra e gli è piaciuto tantissimo, molto più del ciuccio di silicone o caucciù! Succhiare il pollice gli piaceva così tanto che, nonostante il suo preferito sia sempre stato quello della mano sinistra, se quest'ultima era impegnata infilava in bocca il pollice destro! Era troppo divertente tirargli fuori dalla bocca il pollice sinistro e vederlo, in meno di un due secondi, avvicinare la mano destra alla bocca e succhiare l'altro pollice.
Crescendo ha perso questa versatilità e l'unico pollice che ha continuato a ciucciare è il sinistro. Ha sempre ciucciato il dito la sera prima di addormentarsi ma anche durante la giornata se era stanco, affamato o desiderava qualcosa che stava osservando.
Ora che ha quasi sei anni ciuccia molto meno. Ciuccia la sera prima di addormentarsi ma qualche volta anche di giorno. Avevo già provato, anni fa, a provare a convincerlo a smettere, lo avevo raccontato qui. Io non me la sono mai sentita di usare metodi troppo forti come smalti dal sapore cattivo o ricatti e così Topastro ciuccia ancora il dito. Qualche mese fa gli ho domandato perchè mette il pollice in bocca e lui mi ha risposto: "mamma, io ho la malattia che ti fa ciucciare il dito. Sono nato con questa malattia e devo ciucciare il dito!"
Settimana scorsa ho letto la favola della settimana sul blog di Elisabetta Maùti, DILLO CON 1 FIABA: FAVOLA PER I CIUCCIA-DITO. Elisabetta Maùti è  una mamma  laureata in Lingue e Letterature Straniere e in Psicologia Clinica. Psicologa e formatrice, si è specializzata sulle tematiche della comunicazione e sulle dinamiche di gruppo. Autrice di fiabe e tiene laboratori di costruzione della fiaba in tutta Italia. Vive e lavora a Milano.
La favola mi è sembrata perfetta per il Topastro e così ho deciso di leggergliela: 
"C’era una volta il dito pollice di un bambino che si sentiva terribilmente solo. Mentre i suoi amici, l’indice, il medio, l’anulare e perfino il mignolo giocavano felici con il palmo della mano, il piccolo pollice passava tutto il giorno chiuso nella bocca del bambino."
Clicca qui per continuare a leggere: FAVOLA PER I CIUCCIA-DITO. Topastro ha ascoltato con attenzione la favola e sul suo viso si percepiva sorpresa e un po' di preoccupazione. Ha quasi sei anni e ha capito immediatamente che avevo intenzione di proporgli di seguire l'esempio del bimbo protagonista della fiaba.
Inizialmente si è arrabbiato e mi ha detto che il suo dito stava benissimo dentro la bocca e non voleva nessun vestito. Poi però si è convinto, la sera posso ciucciare, e ha deciso di accettare il vestitino a righe azzurre e bianche. Naturalmente ha voluto disegnare occhi e bocca al dito, un dito che parla deve avere una faccia! Naturalmente un paio di volte al giorno disegnamo occhi e bocca perchè giocando scompaiono.
Topastro è andato a scuola con il suo vestitino e quando è rientrato a casa mi ha chiesto un vestito da Ben 10 e uno a quadretti per la scuola ed ha preteso pure i bottoncini!
Chissà... vi farò sapere se questa favola riuscirà a far smettere di ciucciare il dito al Topastro almeno di giorno!
P.S.: nei giorni scorsi, alla ricerca di giochi e lavoretti da fare con i bottoni, mi sono imbattuta in questo post scritto da una mamma di una bimba ciuccia-dito: Kid Giddy Helps to End the Thumbsucking Habits.

27 commenti:

  1. Uh che bella storia grazie :)
    anche il mio Deddè si ciuccia il pollice sinistro, solo per fare la nanna, fin da quando aveva 3 mesi, ed è vero ogni bimbo nasce con le sue esigenze e i suoi bisogni e anche lui rifiutava il ciuccio. Quando era piccolo le persone che lo vedevano dormire o addormentarsi così cercavano di toglierglielo o di dirmi che non andava bene, io l'ho sempre assecondato invece, pensando che se a lui andava bene così andava bene anche a me, si rilassava così. Ancora non accenna a mollarlo (4 anni e mezzo) credo che ancora ne senta il bisogno quando sarà n pò più grande vedrò anch'io il da farsi :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io odio la gente che si impiccia troppo e che critica le scelte dei genitori. Anche io ho sempre lasciato ciucciare Topastro e pure lui quando ciuccia si rilassa e si consola. Ora che sta per compiere sei anni ho pensato di fare una prova e capire se è il momento giusto, per lui, di lasciare il dito fuori dalla bocca almeno di giorno e questa favola mi è sembrata perfetta :-)

      Elimina
  2. Moooolto interessante! E che begli spunti... Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao mammainverde, sul blog DILLO CON 1 FIABA ci sono storie per ogni situazione, è molto carino. Io ho scoperto Elisabetta Maùti grazie ad un libro comprato online

      Elimina
  3. Te l'ho già detto che ti adoro???
    Beh, nel caso... Ti adoro!
    Bellissimo post, bellissimo tema ma soprattutto bellissimo modello :-) Stasera con calma mi studio bene la storiella e la propongo alla Piccola Hooligan: anche il suo pollice sinistro è supersfruttato, come quello della sua mamma, del resto !!! ;-) spero funzioni anche con me, eh eh eh

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao mamma di Nina! Ti confesso, non so se l'ho mai scritto sul blog, (forse si?), che pure io, (parole di mia mamma), ho succhiato il pollice fino alle medie! Ovvero 12-13 anni eh eh.
      Questa storiella è davvero simpatica e Topastro è entusiasta dei suoi vestiti per le dita.

      Elimina
  4. Io ho due figlie, tutte e due ciuccia-dito. La prima adesso ha 16 anni e ha ciucciato fino a 11 e mezzo (!!!), età in cui ha smesso all'improvviso. La seconda adesso ne ha 9...e ancora lo fa, solo in privato, però. Aspetterò anche per lei l'età fatidica degli 11,5 e poi vedrò.... =)))
    Daniela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao decoriciclo, a me non disturba molto il fatto che Topastro ciucci il dito, anche io l'ho fatto. Ho solo paura che il suo palato si incurvi troppo e che i dentini crescano storti. Dovrei portarlo dal dentista per capire se il dito ha provocato danni oppure no. Comunqne non ho intenzione di usare metodi drastici e se la fiaba non funziona... pazienza.

      Elimina
  5. Ciao elisabbettapendola, grazie :-)

    RispondiElimina
  6. Anche Chiara è una ciuccia dito, solo rigorosamente di notte per addormentarsi e rilassarsi. Aveva smesso, ma da quando il comandante lavora a Roma, ha ricominciato anche se ha compiuto 8 anni... Il problema sono i denti e soprattutto la deglutizione sbagliata che le fa spingere i denti in avanti, dovrà andare dalla logopedista. Però non ho avuto grandi possibilità di manovra, mica potevo vegliarla tutta la notte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche Chiara?! Ci sono mamme che ricorrono a smalti al peperoncino, fasce legate al dito... io ad esempio non me la sento di fare cose del genere. Sono sicura che Samu, Chiara, e altri bimbi che ciucciano, hanno bisogno di farlo. Ciucciare li fa sentire bene, coccolati e rassicurati. Un bel problema per i denti e per il problema deglutizione, (non sapevo potesse provocare addirittura un problema da risolvere con la logopedista!), però, come dici tu, mica puoi vegliarla di notte!

      Elimina
    2. Ho provato a metterle un cerotto attorno al dito, in guantino copri pollice... ma di notte toglieva tutto. Lo smalto al peperoncino mi pareva una tortura!
      Mi hanno spiegato che un bambino che succhia il dito (o che beve a lungo con il biberon) impara a deglutire come il neonato che ciuccia il latte dalla tettarella, tenendo la lingua bassa invece che a contatto del palato come dovrebbe, inoltre spinge con la lingua verso i denti. Abbiamo parlato con una logopedista e pare che sia un lavoro che si possa svolgere in 10/12 sedute (circa 6 mesi). Cominceremo quest'estate, anche perché lei deve anche togliere il frenulo tra gli incisivi per far spazio agli altri denti!

      Elimina
    3. Anche secondo me lo smalto al peperoncino è una tortura. Grazie per la spiegazione, davvero interessante! Comunque immagino che sia un problema che non hanno tutti i bimbi che ciucciano il dito, giusto? Posso chiederti, se non ti va di rispondere qui puoi scrivermi in privato, quali tipi di problemi di pronuncia ha Chiara? Io non ho mai notato nulla di strano in Samuele. Non pronuncia perfettamente tutti i suoni però ha solo sei anni. A me pare che parli abbastanza bene per la sua età

      Elimina
    4. No, non ha nessun difetto di pronuncia, il suo è proprio un difetto di deglutizione che la porta a "biascicare" un po' mentre mastica.
      Dovrà certamente mettere l'apparecchio (i denti sotto non hanno abbastanza spazio) ma il medico ha detto che innanzitutto deve risolvere il problema di deglutizione, altrimenti una volta tolto l'apparecchio la lingua spingerebbe comunque i denti in fuori.

      Elimina
    5. ho capito! Grazie Monica. Dovrei decidermi a portare Samu dal dentista pure io, giusto per verificare lo stato dei suoi dentini e del palato. Buona giornata!!!

      Elimina
    6. Lo smalto al peperoncino o schifezze varie mia madre me lo diede per farmi smettere di mangiarmi le unghie, risultato? A 30 anni e passa ancora mi mangiucchio le unghie, salvo periodi in cui non lo faccio per chissà quale motivo.

      Elimina
    7. Puoi provare i vestitini per unghie Stardancer :-)
      naturalmente scherzo!

      Elimina
    8. ahahahah quasi quasi ci provo ;)
      dici che sono ancora in tempo??? :D

      Elimina
  7. I miei non hanno mai ciucciato il dito... Forte, però, la storiella.. i vestitini... cosa non si fa per i nostri cuccioli!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero Stefania, noi mamme ci inventiamo di tutto! E per fortuna esiste la rete che ci permette di scoprire tante idee e suggerimenti. Buona giornata.

      Elimina
  8. Grazie per la segnalazione di Dillo con una fiaba.
    I miei per fortuna non hanno mai voluto il ciuccio, ma nemmeno hanno ripiegato sul pollice.
    In bocca al lupo per l'operazione "pollice vestito" :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi piace il nome che hai scelto "pollice vestito"!!!
      per ora procede bene...

      Elimina
  9. Anche Bambino è un succhiapollice. Io attendo fiduciosa la maggiore età: per allora avrà smesso, no?? Spero solo non inizi a fumare...
    Domani stampo la favola e gliela leggo. Vediamo cosa succede.
    Monica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao monicaalessia, penso anche io che prima dei 18 anni smetterà :-D
      Nel frattempo incrocia le dita per il palato, i dentini... eh eh.
      Buona giornata.

      Elimina

Commenti ANONIMI momentaneamente SOSPESI causa spam.