martedì 29 ottobre 2013

Samuele legge...

Giovedì scorso Samuele ha imparato a leggere. Ha preso il libro Pimpa e le due lune e, una letterina alla volta, ha letto la prima frase con il mio aiuto. Che emozione! Mia e sua. Lui aveva gli occhietti sorridenti, chissà cosa provava: mettere insieme una letterina dopo l'altra, una parola, poi un altra e capire il significato di quei segni sulle pagine del libro. "È SERA. PIMPA È NEL SUO LETTO E LEGGE UNA STORIA NEL LIBRO PRIMA DI ADDORMENTARSI."
Per chi non se lo ricorda Samuele è il bimbo a cui, fino a due anni fa, non piaceva tenere in mano una matita o un colore. Colui che se poteva evitare di disegnare lo faceva molto volentieri e la prima settimana di scuola ripeteva che a lui la scuola non piaceva, che non ci voleva andare, che era brutta e noiosa. Due settimane dopo l'inizio della scuola Samuele ha scoperto che pronunciando lentamente una parola si possono sentire i suoni di ogni singola lettera e trascriverli su un foglio, (lui le letterine le conosceva già quasi tutte prima dell'inizio della scuola). Ha iniziato a scrivere qualche parola, in particolare la lista della spesa.
A scuola finora hanno lavorato solo sulle vocali e introdotto una consonante proprio ieri, la "N". Pensavo che Samuele iniziasse a leggere verso Natale, non perchè non ho fiducia nelle sue capacità ma perchè non lo vedevo molto interessato al mondo della lettura e scrittura. Invece giovedì mi ha fatto proprio tenerezza sentirlo pronunciare le parole più facili del libro della Pimpa tutto da solo. Per lui è ancora uno sforzo immenso riconoscere le singole lettere sul libro, a volte alza lo sguardo e non ricorda quale ha già riconosciuto. Poi bisogna mettere insieme la S, la E, la R e la A e pensare, pensare, pensare... SERA! Era molto orgoglioso e ieri mattina lo ha voluto dire alla maestra che gli ha suggerito di leggere le parole a sillabe, due letterine alla volta. Per ora riesce a leggere bene parole come PANE, CASA, DOPO, SOLE, LIMONE, PARETE, RAZZO, tutte parole composte da consonante-vocale-consonante- vocale... 
Samuele è molto felice, credo si senta grande. Per aiutarlo ulteriormente, visto che è così entusiasta di questa sua conquista, ho preparato delle tesserine colorate con tutti gli abbinamenti consonante-vocale. Ogni consonante di un colore diverso, (credo sia più semplice per lui perchè se cerca MA e trova MI nella scatola, sa che MA è dello stesso colore di MI. Ci siamo divertiti a scrivere le paroline. Io scrivevo e lui leggeva, lui scriveva e io leggevo, Pingu ascoltava. Naturalmente confonde la C con la D, la B con la P... ma legge. Insomma proprio lui che a scuola non ci voleva andare, ed io ero un po' preoccupata, sabato mattina ha giocato per più di due ore con la sua lavagna Ikea! Ha fatto lezione a me, a Pingu e a bimbi immaginari ripetendo le spiegazioni delle maestre riguardo il giusto modo per tracciare i segni di ogni vocale, scrivendo e cancellando parole, numeri, disegni. Ha assegnato compiti per casa a tutti e alla fine mi ha scritto Brava sul quaderno.

Dalla libreria di Topastro, i libri che stiamo leggendo: libri per il primo anno di scuola primaria e tre link utili che stiamo usando per stampare delle utili schede per imparare e giocare: HomeMadeMamma, (cercate i tag alfabeto da colorare, imparare alfabeto, italiano prima elementare, lettere alfabeto, schede alfabeto, scuola primaria attività. Maestra MaryLa Teca Didattica.

30 commenti:

  1. x noi maestre è questa la soddisfazione: gli occhi lucidi dei bimbi quando capiscono, recepiscono qualcosa di nuovo, sempre a qualsiasi età: i miei di 4 hanno scoperto il quadrato e il cubo, le loro differenze giocando e toccando il cubo di Rubik, una scatola di medicine aperta...cioè giocando...poi ci sono le regole..ma poi!!!!!!! bravo Samu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Antonietta, per fortuna esistono maestre che si emozionano insieme ai bimbi!

      Elimina
  2. Che bello!! Oramai mi sembra di avere un nipotino nuovo (spero non ti offenda..) e sapere che ha iniziato ad associare suoni a simboli e legarli tra loro per creare parole mi fa davvero piacere: è una grande conquista!! Tra l'altro: Pimpa forever!!
    Il Pingu seduto pure lui all'inizio mi ha fatta davvero sorridere!! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma no che non mi offendo Carla! Pingu è il grande amico di Samuele... sempre con noi in ogni avventura!

      Elimina
  3. Samu alla conquista del mondo... delle lettere.
    Un abbraccione

    RispondiElimina
  4. Che gioia! Anche per me è stato emozionante ed è capitato all'improvviso. Così. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche qui più o meno all'improvviso Cì. Io non me lo aspettavo proprio così presto.

      Elimina
  5. Mi sono emozionata anche io tentando di immedesimarmi...wow che bello deve essere stato per lui superare un altro ostacolo della crescita, e per te mamma vederlo ancora un po' più grande!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  6. bravo! bella idea mi piacciono le tesserine...dopo la fase halloween (che ci sta assorbendo completamente) seguirò il tuo esempio!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Barbara con le tesserine ci stiamo divertendo tanto perchè si possono inventare molti giochi divertenti, se trovo il tempo scriverò un post

      Elimina
  7. Che emozione! Bravo Samuele e brava anche tu: il voto sul quaderno te lo sei proprio meritata!

    RispondiElimina
  8. Che emozione! Ricordo ancora la prima parola che ha letto First NO-CE!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono grandi emozioni supermamma

      Elimina
  9. E bravo topastro!! Ricordo ancora l'emozione, la sopresa e lo stupore di quando ho imparato a leggere...bellissimo.
    Queste si che sono conquiste straordinarie!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao mammaavvocato, davvero ti ricordi di quanto tu hai imparato a leggere? Che bello! Io non lo ricordo...

      Elimina
  10. Che bello! Le prime letture dei nostri piccoli sono sempre emozionanti!!

    RispondiElimina
  11. Meraviglioso! Sono emozionata per te, per lui, per voi :-)

    RispondiElimina
  12. Meraviglioso!!! Ricordo ancora quando facemmo quello che hai fatto tu per mia sorella che non riusciva a capire che doveva abbinare le lettere allora io e mia madre gli facemmo le sillabe, ricordo ancora la sua prima parola e il suo stupore nello scoprire che poteva leggerla!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' difficile da descrivere Stardancer e se ci sono riuscita sono contenta. E' davvero: tanto stupore ed emozione!

      Elimina
  13. Questo post mi ha emozionato tantissimo, per quegli occhi lucidi di bambino che apprende e cresce e per gli occhi della sua mamma che lo lasciano fare con orgoglio. Hai smosso tante cose dentro di me ... ricordi che non ho e di cui solo ora capisco il peso.
    Bravo Samuele!

    RispondiElimina
  14. Davvero, è stata una forte emozione anche per me.
    E il pensiero va subito a quando potrò godere di questi momenti con il mio Edoardo.
    Grazie per il post e bravissimo Samuele!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Donna della Domenica :-)
      Pensavo che dopo l'ultimo anno di scuola infanzia, (che è stato meraviglioso e ricco di emozioni), la scuola primaria non avrebbe potuto superare in bellezza il precedente anno ma mi sbagliavo!

      Elimina
  15. bravo samuele. e brava mamma. perche sappiamo che dietro ogni grande uomo, in questo caso ometto, c e sempre una grande donna, in questo caso anche mamma.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Angela ma in realtà l'ometto ha fatto davvero tutto da solo :-)

      Elimina

Commenti ANONIMI momentaneamente SOSPESI causa spam.