lunedì 26 gennaio 2015

NOI entra a far parte della bibliografia IBBY dedicata alla disabilità

Lo avevo accennato nel precedente post ma credo che questa notizia meriti un post a parte. Il 23 gennaio 2015 sulla pagina facebook di Bacchilega Junior è apparsa questa notizia: "Siamo onorati di comunicare che NOI, di Elisa Mazzoli e Sonia MariaLuce Possentini, è entrato nella nuova bibliografia internazionale di IBBY riservato alle disabilità"
Io non posso che gioire, tanto, insieme a Bacchilega e ad Angela Catrani, Elisa e Sonia! Secondo il mio modesto parere NOI, è uno dei libri più belli, (sul tema disabilità), sia per il testo che per le immagini che io abbia mai letto. Un libro molto esplicito, dove la disabilità viene mostrata chiaramente, un libro non per i più piccini, forse adatto dai 6/7 anni in su ma comunque un libro bellissimo che tutti dovrebbero leggere. Un libro che meno di due mesi fa ha vinto il premio Nazionale di Letteratura per l'Infanzia "Giacomo Giulitto - Città di Bitritto", (video 36:50 lettura del libro e da minuto 44:00 Elisa riceve il premio).

Elisa Mazzoli, (di Cesenatico), è un'amica, è una mamma, Elisa è una cantastorie di professione, scrittrice ed appassionata di letteratura per l'infanzia. Si occupa di progetti di consulenza, promozione ed animazione della lettura. Probabilmente vi è capitato di incontrarla durante qualche lettura organizzata da biblioteche o librerie delle Romagna. 
Sonia MariaLuce Possentini, (emiliana di adozione), è pittrice ed illustratrice. Ha pubblicato molti albi illustrati per diverse case editrici. Ha ricevuto premi e riconoscimenti in Italia ed all'estero. È atelierista nelle scuole primarie, docente di Illustrazione presso la Scuola Internazionale di Comics di Reggio Emilia e docente al Master d’illustrazione presso l’Università di Padova. 

Il libro "NOI", è entrato a far parte della bibliografia internazionale di IBBY riservato alle disabilità: selezione Outstanding Books for Young People with DisabilitiesCos'è IBBY?

IBBY è la più grande organizzazione internazionale no-profit impegnata a promuovere incontro tra libri e bambini/ragazzi allo scopo di migliorare la qualità di vita. IBBY promuove il diritto ai buoni libri e alla lettura, specialmente nei Paesi in via di sviluppo. IBBY assegna il premio internazionale H. C. Andersen, (Piccolo Premio Nobel), stila una sezione bibliografica di libri dedicati al tema della disabilità, promuove la Giornata Internazionale del Libro per Bambini, organizza congressi e altro ancora.
Ogni due anni, sulla base delle candidature presentate dalle sezioni nazionali, il Centro Documentazione IBBY seleziona la migliore produzione editoriale dedicata a bambini e ragazzi con disabilità nelle seguenti categorie:
- libri espressamente creati per bambini con disabilità (ad esempio in Braille, con simboli BLISS, ecc.);
- libri della produzione regolare, che si distinguono per essere letti anche da bambini con disabilità;
- libri che hanno per protagonisti o parlano di bambini e ragazzi con disabilità.

Congratulazioni ad Elisa, a Sonia, ad Angela e a Bacchilega!
Son sempre contenta di far pubblicità a libri belli, libri che fanno riflettere ed emozionare. Ho amato questo libro dal primo momento in cui Elisa l'ha presentato e letto da Cartamarea il 5 ottobre 2013, (Libreria Indipendente a Cesenatico). L'ho letto e sentito leggere da tante persone, tra cui Alfonso Cuccurullo ed ogni volta è stata un'emozione incredibile. Non so spiegarvi perché mi emoziona così tanto. Forse per la bellezza delle immagini, (Sonia è un'illustratrice che amo tantissimo), così soffici, delicate e vere. Per il testo che, colpisce profondamente, all'inizio in maniera dura perché i bambini della scuola si sentono un gruppo omogeneo, grandi, bravi, tutti amici... Solo Occhione, che è diverso, viene lasciato in disparte. Sembra un libro molto triste.  Arriva il colpo di scena: Filippo, uno dei bambini del gruppo, si ritrova casualmente nel cortile della scuola da solo e si accorge che poco distante da lui c'è Occhione! Paura... La curiosità, però, vince la paura e Filippo si avvicina a Occhione. Filippo scopre che Occhione è un bambino interessante, forse anche lui ha cose interessante e belle da raccontare e condividere. Un libro che dona speranza per un mondo migliore, un mondo dove i bambini, se non sono condizionati da dagli adulti o da altre persone si lasciano guidare dalla curiosità alla scoperta della diversità e si accorgono che non fa paura.
Le immagini delicatissime e stupende completano alla perfezione un testo davvero unico! Se lo trovate in biblioteca leggetelo insieme ai vostri bambini ma il mio consiglio è di comprarlo e riporlo in un angolo speciale della vostra libreria in salotto.

Il blog di Elisa Mazzoli: http://elisamazzoli.blogspot.it/
Il blog di Sonia MariaLuce Possentini: http://soniamarialuce.blogspot.it/
Bachilega Junior: http://www.bacchilegaeditore.it/bacchilega-junior/
Alcune recensioni del libro su vari siti, portali e blog: Bacini di farfallaDi.ToIl mosaico, Le nuove mamme, Libri e Marmellata, Mamma Claudia e Topastro, Tropico del libro.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenti ANONIMI momentaneamente SOSPESI causa spam.