lunedì 18 maggio 2015

Che verso fa il lupo?

Che verso fa il lupo? UUUUUUuuuuuuuuu. Il lupo di Eva Rasano invece fa tanti tipi di versi a seconda dell'azione che sta svolgendo. Un lupacchiotto stilizzato, nero, molto simpatico, con le orecchie a punta, occhi vigili e una bocca enorme.
Un lupo a cui piace mangiare, fare festa, travestirsi da ape e giocare con le automobiline, è sicuramente un cucciolo di lupo! Un libricino adatto a bambini piccoli: piccolo formato, forma quadrata, immagini dai colori netti e contrastanti rispetto al fondo bianco. 
Ormai Samuele è troppo grande per leggere e apprezzare libri di questo tipo e, visto che domenica ero sola, sono andata alla presentazione di Lupo in Versi alla libreria Bubusettete a Cervia dove Eva Rasano ha presentato il libro, con un lupo in carne e ossa che mi pareva di conoscere. Il lupo e i bimbi si sono cimentati in tanti LA LA LA, FFFFFFF, VROOOOM, NIII NOOO, NIII, NOOO... 
Dopo la lettura si è svolto il laboratorio per i bambini, tutti piccoli, (vedere tanti bimbi piccini mi ha fatto ripensare a quando Samu aveva poco meno di 2 anni e lo portavo al Centro per le Famiglie a giocare, a volte partecipavamo a laboratori sensoriali, giochi con la carta, strumenti musicali rudimentali...). Sto invecchiando perché mi pare siano passati decenni da quelle prime esperienze di gioco con il Topastro che, tra dieci giorni compirà 8 anni!
Torniamo al presente! Dopo la lettura i bambini hanno avuto la possibilità di giocare con il lupo creando per lui vestiti, scene o qualsiasi altra cosa suggerita dalla fantasia. Anche io ho usato la fantasia con il lupo. Ho creato una scatola nera, come il lupo, (ma come si chiamerà questo lupo? Ce l'avrà un nome?), per contenere le ormai famose spille-libro.
Se volete leggere alcune recensioni su Lupo in versi le potete trovare qui: Tropico del libro e Libri e marmellata. Buona settimana a tutti!

Nessun commento:

Posta un commento

Commenti ANONIMI momentaneamente SOSPESI causa spam.