domenica 17 luglio 2011

Magliette e perline

Non sono sparita :-) ma fa tanto caldo e il computer lo accendo poco, il tempo di leggere qualche post, lasciare un commento, rispondere a una mail... Io e il Topastro siamo impegnati nel divorare granite e gelati, giocare con l'acqua, passeggiare, fotografare e fare qualche lavoretto. Mercoledì siamo andati al mercatino "I ricordi in soffitta" che si svolge a Rimini ogni mercoledì nei mesi di Luglio e Agosto. Ci sono tanti bimbi che vendono i loro vecchi giocattoli, un evento davvero carino. Quest'anno non ho scattato foto ma potete vederne alcune nel post della scorsa estate.
Topastro con pochi euro ha portato a casa un camper, un automezzo dei pompieri, un cagnolino dalmata, Bart sullo skate, automobiline e un orologio di Ben Ten. Al mercatino abbiamo visto tante creazioni realizzate dai bimbi con le perline Pyssla e a casa abbiamo preso il nostro barattolone dalla libreria e provato a creare qualcosa anche noi. Ho comprato le perline tanti mesi fa ma a Topastro non era piaciuto molto questo gioco, avevamo creato qualche braccialettino ma realizzare disegni sulle forme di plastica non gli era piaciuto.
Questa volta il gioco gli è sembrato più interessante e si è divertito a scegliere colori e soggetti da inventare ma non per molto tempo. Io invece mi sono divertita tantissimo, soprattutto a creare disegni che somigliano a mandala, ti piacciono Ninfa? E' un gioco molto rilassante. Ogni tanto prendo una forma, inizio a posizionare le perline, accendo il ferro, stiro e consegno la mia creazione a Topastro che ha voluto una scatolina di cartone con una fessura per conservare tutti i disegnini di plastica. 
Abbiamo anche decorato un paio di magliette. Compro spesso magliette in tinta unita perchè mi piace personalizzarle con i pennarelli o usando la candeggina. Questa volta abbiamo usato i pastelli a cera come suggerito da Tatiana. Potete leggere il post in cui spiega come creare un disegno con pasttellia cera grattugiati: maglietta rinnovata con pastelli a cera. Io ho commesso solo un paio di errori: ho posizionato troppa cera color arancione lasciando una macchia di unto sulla maglietta. Per eliminare la macchia di unto ho messo la maglietta in lavatrice a temperatura troppo alta e quasi tutti i colori sono spariti :-(. Peccato...ma presto proverò a realizzare un'altra maglietta con la stessa tecnica. 
La maglietta qui sopra invece è stata realizzata con la tecnica tye and dye cioè: annoda e tingi. Io non ho tinto ma stinto :-)
Invece di usare coloranti su una maglietta di colore chiaro ho usato la candeggina su una maglia di colore scuro. Questa qui non è venuta tanto bene, i miei ultimi due lavoretti non sono il massimo ma succede: non tutte le ciambelle riescono col buco. Anche in questo caso... altra maglietta e altra decorazione!

10 commenti:

  1. Ma che bravi che siete!
    Le decorazioni con le perline sono proprio carine...le magliette mi piacciono un sacco, farò un salto sui blog che hai suggerito per vedere bene la tecnica...Grazie per questi suggerimenti...Auguro a voi una serena domenica...qui piove.Uffa! ciao

    RispondiElimina
  2. Che belle creazioni, mi affascina un po' tutto e credo che non appena la Ciopola sarà più grande sperimenteremo anche noi.
    L'idea del mercatino dei giochi mi piace molto, è un'iniziativa encomiabile, che però ho avuto modo di apprezzare solo dalle vostre parti, chissà perchè a nessuno qui in Toscana è venuto in mente di proporre qualcosa di simile...

    RispondiElimina
  3. Che belli creazoni. Mi piacon molto le magliette. Non ho provato mai con i colori

    RispondiElimina
  4. non avevo pensato a tye e candeggina quando mi si sono disfatti i nodi delle magliette per la materna... io sono andata di candeggina a spruzzo :)
    http://un-conventionalmom.blogspot.com/2011/05/e-se-il-tye-dye-non-funziona-sos.htm

    ma la prossima volta ci provo con una maglietta scura ad annodare e decolorare... magari con una maglietta nera del Comandante, che dici???

    RispondiElimina
  5. Che bei colori sulla maglietta! Peccato che alla fine sono spariti. é vero ci vole un può di pratica.
    Quando passavi con il ferro da stiro sopra un foglio di carta le macchie grasse sporcavano il foglio? questo passaggio si può ripettere tante volte finche il foglio non rimane bello pulito dopo quesa operazione. E vero anche che uno strato spesso di pastello crea una crosta, come è capitato a me, che poi si stacca.
    Per caso tra i pastelli a cera non poteva capitare un pastello a olio arancione?

    RispondiElimina
  6. @mariuccia: grazie, sono contenta che ti piacciano le nostre magliette. Felice domenica anche a te! Qua per fortuna sole.
    @serenamanontroppo: che peccato che dalle vostre parti non ci sia un mercatino per bimbi. Qua in Romagna ce ne sono parecchi. A Rimini, Riccione, Rivabella, talvolta organizzano anche una sola giornata in primavera o autunno... E' davvero una bella esperienza per i bimbi! Vendere i giochi che non usano più, trattare la vendita, guadagnare qualche euro...
    @Luisa: grazie mille!
    @Monica: sono andata a leggermi il post che mi hai segnalato! Bello l'effetto ottenuto con lo spruzzino! Che bello condividere tutte queste idee, c'è sempre qualcosa di nuovo da scoprire!
    Si, il nero va benissimo. Anche se non so di quale colore diventa dopo il trattamento. Ma il bello è proprio questo: non sai mai come sarà il risultato finale.
    @tatiana: si, ci vuole pratica, per me era la prima volta ma lo rifarò! Si, si, il foglio ha assorbito tutto il grasso e come puoi vedere dalla foto solo un colore ha lasciato una macchia sulla maglia, quello arancione in basso a sinistra. Forse avevo messo un mucchietto di colore grattugiato troppo grande ma potrebbe essere anche come dici tu... la scatola dei colori è mista, sono tutte marche diverse, alcuni sono vecchi colori che usavo anni fa, magari in mezzo ce n'era uno ad olio.. :-)

    RispondiElimina
  7. La tecnica annoda e tingi mi piace un sacco!!!!

    RispondiElimina
  8. Ero passata per vedere cosa combinavi con magliette e perline e mi ritrovo citata...grazie, Claudia. Certo che mi piacciono i tuoi mandala (anzi..quasi, quasi ti rubo l'immagine per aggiungerla, posso?) ed ho capito che con queste perline ti diverti più tu di Topastro! Non conosco bene questo gioco e non ho capito bene: si stirano per appiattirle e fonderle? Interessante anche la tecnica con i pastelli a cera, il tye and dye invece lo conosco bene, anni fa mi divertivo molto a tingerle (in lavatrice coi colori da stoffa) perchè il risultato era sempre una sorpresa, bella o brutta che fosse. Ciao!

    RispondiElimina
  9. @Sandra: anche a me :-) e poi è un ottimo modo per usare magliette che sono macchiate o leggermente rovinate :-)
    @Ninfa: Certo che puoi prendere le immagini! Uno dei piccoli cerchi bianco rosa e lilla l'ho attaccato alla mia borsa, .. nelle foto qui sopra non c'è. Si, si, hai ragione, mi sono divertita più io di lui ma ogni tanto si può, vero?! Sono delle perline a forma di cilindretti vuoti all'interno. Si posizionano sopra una placca con tanti chiodini formando un disegno secondo il proprio gusto. Si mette sul disegno un foglio di carta da forno e si usa il ferro da stiro per fondere insieme le perline. Pochi secondi e la creazione è pronta! Anche a me piace tye and dye per lo stesso tuo motivo!

    RispondiElimina
  10. E via di lavoretti! anche io passo per un salto al volo e poi.. buona notte! :-)

    RispondiElimina

Commenti ANONIMI momentaneamente SOSPESI causa spam.