giovedì 17 novembre 2011

Topastro, i Lego e la fantasia

Il Topastro ha due grandissime scatole in plastica che contengono costruzioni Duplo e simili. Mattoncini colorati, finestre, porte, omini, rotaie, ruote, alcuni animali. In questi ultimi due mesi ci ha giocato tantissimo ed ha iniziato a costruire navi, casette, torri, oggetti creati dalla sua fantasia.
Domenica scorsa il papà ha regalato a Top una piccola auto di Lego, quelli da bimbo grande! Gli è piaciuta davvero tanto e spero che sia finito il periodo dei piccoli oggetti infilati in bocca perchè fino poco tempo fa Topastro spesso portava alla bocca, giocando, tappi e altri piccoli oggetti e io avevo paura che li ingoiasse per incidentalmente. I Lego hanno pezzetti di tutte le misure ma Topastro ha ormai quasi quattro anni e mezzo...
Visto il suo entusiasmo ho recuperato dalla libreria una bellissima scatola Lego che conteneva un camion dei pompieri, una moto e un motoscafo. Regalo ricevuto per il compleanno e che avevo messo da parte sia perchè era estate e stavamo spesso fuori casa a fare giochi diversi e appunto perchè Topastro mi pareva ancora troppo piccino per i Lego. Successone anche per il camion! Così ieri siamo andati in cantina e abbiamo recuperato i pochissimi pezzetti con cui giocavo da bambina. Sono un pochino rovinati ma quanti ricordi! L'astronave e la piccola barchetta credo di averle comprate quando già ero grandicella, i Lego mi sono sempre piaciuti da matti! Ricordo che ci giocavo anche dalla mia nonna Palmira e se lei mi portava con sè al cimitero mi mettevo un omino Lego in tasca. Mi fa piacere che Topastro apprezzi i giochi che stimolino l'uso della fantasia, anche se a lui non è mai mancata!
Negli ultimi mesi ha affinato le sue capacità di attore ed ora è in grado di raccontare bugie, storie, favole e racconti di viaggi che non ha mai fatto! Ho alcune registrazioni della sua vocina molto espressiva che narra di pinguini, leoni, altri pianeti... Inventa parole nuove e si arrabbia perchè io non ne conosco il significato mentre lui le usa ogni giorno senza dimenticare cosa significano, non sono invenzioni che durano poche ore. Certe volte mi chiedo se non sia esagerata la sua fantasia e il suo modo così teatrale di interagire con le persone. Parliamo di pianti con lacrime vere, braccia alzate al cielo ed espressione sofferente mentre grida: ma io sto morendo di fame, non posso mettere a posto la camera. Lui, si.. proprio lui che la sera mangia un piatto di pasta in bianco e uno yogurt. 
Parliamo di racconti lunghissimi in cui mi narra che una volta con il suo papà è andato a Cervia, al parco, e ha visto i leoni! Sì, erano lontani ma c'erano! Lui li ha visti! E del suo amico uccellino che lo viene a trovare sul balcone ma certi giorni non viene... Lui che quando torna da musicalità insieme alla sua amichetta E. mi dice che la mamma di E. gli aveva promesso, se avesse fatto il bravo, che avrebbe potuto guardare un cartone animato a casa della sua mamma, ovvero io. Questo è il Topastro! Il suo amore per i treni, per i Lego, i suoi primi disegni in cui si distinguono degli esseri viventi, magari alieni eh eh. L'essere più alto è la mamma e quello più basso è il Topastro da grande. Nel secondo disegno piove!

18 commenti:

  1. Io con i lego ci giocavo a casa di un mio amichetto, che bei ricordi! Stavo pensando di comprare una scatola di quelli con i pezzi non proprio piccolissimi per il regalo di Natale dello Gnomo.

    RispondiElimina
  2. è vero i bimbi cambiano...anche io sto tirando di nuovo fuori una serie di mattonici lego che prima se non facevo in tempo a toglierli si perdevano in giro per la casa....comumque interessano solo al maschietto..la femminuccia distrugge quello che lui costruisce... :O

    RispondiElimina
  3. Che meraviglia leggere tutte queste cose belle su Topastro he cresce...e che fantasia ha sviluppato!!!
    Certo credo che non ti annoi mai con lui, vero Claudia?
    :-)
    Baci!

    RispondiElimina
  4. ciao Claudia! allora con Lego si va alla grande (come avevi accennato in un commento da me)! bravissimo Topastro! Anche Flavio ultimamente ha deciso: Babbo Natale mi deve (da sottolineare che deve!) portare questa cosa di Lego...ed ha scelto pure dei mattoncini piccoli ed ultimamente pure abbiamo avuto un regalino: una nave dei pirati da costruire (prefettissima perchè non composta di molti pezzi e allora più facile per Fla). I Lego sono un ottimo gioco creativo, anche se ultimamente secondo me hanno perso un po' delle libertà di creare perchè i pezzi sono diventati molto raffinati (non si possono utilizzare in tanti modi). Flavio è meno loquace (sicuramente il fatto di dover mettere nella testina sia il polacco che l'italiano etc. ha diviso il suo vocabolario ma la frase del prima delle pulizie "Sto morendo di fame, non ho le forze" la conosce benissimo :) (ed anche lui è difficilissimo nel mangiare...). Quanto mi piacciono i racconti delle mamme fiere delle conquiste dei loro piccini - mi sento subito tanto felice di poter essere una mamma anch'io e ogni descrizione di questo tipo o ogni osservazione fatta quando Flavio gioca con i suoi amici mi fa ammirare tantissimo i bambini e le loro capacità, i progressi, in una parola: è sia rilassante che stimolante, un bacione da parte nostra!

    RispondiElimina
  5. oggetti in bocca? presente!
    a me le bugie del topastro divertono tantissimo (poi però ne riparliamo quando avrò a che fare con quelle del Picci) e sono convinta che abbia davvero visto i leoni con il papà: nella sua fantasia! i bimbi non distinguono realtà e fantasia e in fondo hanno ragione: chi è che da a noi adulti la certezza di cosa sia reale e cosa no? Io sono come Topastro, mischio reale e immaginario, ed è uno spasso...

    RispondiElimina
  6. viva i Lego e viva i disegni. ci fanno conoscere meglio il tuo Topastro!

    RispondiElimina
  7. @CartaCanta: anche io sto pensando a una bella confezione per Natale. Ce ne sono davvero di tutti i tipi e per tutti i gusti. Peccato che siano davvero molto costosi, ma sono proprio belli!
    @Twins(bi)mamma: i gusti sono gusti :-) però ho visto delle bellissime confezioni, di una marca compatibile con i Lego, di Hello Kitty. Davvero belline!
    @maris: ci credi che tante volte faccio fatica ad arrabbiarmi quando combina un guaio? Lo fa in maniera così buffa o si giustifica con storie così pazze che non riesco a metterlo in castigo. Ma non sempre eh!
    @Flawia: hai ragione, alcune confezioni di Lego sono così particolari che puoi solo costuire l'oggetto raffigurato sulla scatola. E quindi tanto vale comprare un modellino in plastica da assemblare. Quelli di una volta erano molto più semplici. Però anche adesso c'è parecchia scelta, ce ne sono davvero tanti, ed esistono ancora quelli semplici, mattoncini, porte, finestre, ruote... Flavio deve fare i conti con tante lingue :-) ma sono sicura che questo per lui sarà una marcia in più tra qualche anno. Ormai è certo che essere bi o tri-lingue rende il cervello più elastico. E poi è bello conoscere più di una lingua. Si, è proprio bello osservare i bimbi e scoprire che una cosa che ieri non riuscivano a fare... oggi la fanno benissimo. Crescono così in fretta! Anche io sono orgogliosa dei progressi di mio figlio. Anche di quelli piccoli o insignificanti :-) Un abbraccio!!
    @Debbie: mescolare realtà e fantasia, si anche io! Credo ancora a Babbo Natale e gli gnomi esistono! Mi fa sentire bene sapere che esistono cose magiche, rassicurata e protetta dalle tante cose reali che non sono tutte belle. Sono molto contenta che Topastro abbia così tanta fantasia e apprezzo i suoi racconti, le sue piccole bugie. Ma appunto... ogni tanto la situazione è pesante e difficile. Spero che crescendo Topastro riesca a canalizzare queste sue doti di attore in maniera positiva e che riesca a sfruttarle nella vita e nel lavoro!

    RispondiElimina
  8. @vogliounamelablu: grazie!

    RispondiElimina
  9. E' da un po' che non riuscivo a passare di qui, come mi è mancato il tuo spazio, la "vostra famiglia"! Com'è cresciuto il topastro! Adoro il modo in cui racconti di lui : così sorridente, divertita ed innamorata!

    A presto e grazie!!

    Buona giornata

    Marika

    RispondiElimina
  10. @Mamma_volipindarici: grazie :-) felice giornata anche a te!!

    RispondiElimina
  11. bello il lego.. qui impazza da un bel po' Lei è molto creativa però, lo mescola con il pongo e lo usa per la sua cucinetta (fa vassoii, ecc). C'è da dire che io faccio sparire sistematicamente tutti i libretti di istruzioni che arrivano con le scatole monotematiche e pure le mischio ;-) Era molto più divertente quando eravamo piccoli noi proprio perchè le scatole spesso erano mischiate, almeno io ricordo questo...

    RispondiElimina
  12. @Cì: io invece non avevo ancora osato perchè Topastro avvicina alla bocca piccoli oggetti. Creativa la tua bimba, siamo noi adulti che spesso usiamo gli oggetti solo per lo scopo cui sono stati creati, i bimbi hanno molta più fantasia e sono liberi da schemi :-)
    Le scatole con i classici mattoncini sono bellissime, ci fa quello che vuoi. Non mi dispiacciono quelle particolari con cui si può costruire un solo oggetto o due. Però pure noi abbiamo mescolato tutto! E Topastro sposta continuamente i pezzi del suo camion, della barca...

    RispondiElimina
  13. è bellissimo guardare il mondo con gli occhi di un bimbo, c'è da imparare... in fin dei conti se guardiamo bene bene, magari i leoni li vediamo anche noi!
    è bellissimo anche guardare un bimbo con gli occhi di una mamma che lo adora, come ci hai permesso di fare tu. insomma mi è piaciuto questo post!

    RispondiElimina
  14. @Barbara: io sono affascinata dal mondo dei bimbi, davvero! E sono sicura che Topastro ha visto leoni, draghi e uccellini sul balcone :-)

    RispondiElimina
  15. anche la mia ha ricevuto la prima scatola di lego, versione rosa... e come te ho aggiunto la mia scatola storica, così ha tanti pezzi di tutte le età! lei ha smesso da molto a mettere le cose in bocca, così ha potuto tenere bambole e bamboline con accessori annessi e connessi, altrimenti vietati. Ora il problema è la piccola, che ingurgita di tutto, e se ne compiace. Non è facile dividere tempo e spazi, perchè non vorrei mai dividere, ma a 1 e 4 anni si fanno e hanno giochi diversi... e finisce coi no! alla piccola e coi guarda che te li tolgo! alla grande... impossibile tenerle divise e impossibile negarle il pongo o i lego, o le scarpette di una bambola e via dicendo. La piccola apre anche pennarelli e si dipinge la lingua, strappa carta e se la mangia, ecc.... un delirio! A presto!

    RispondiElimina
  16. @Francy: ciao!!! Anche tu hai conservato i lego di quando eri piccina? Che bello. Accipicchia, devi essere davvero brava a trovare giochi che possono fare insieme. Eh si, 1 e 4 anni sono davvero due età distanti anni luce. Spero che la piccola smetta presto di mangiare giochini così puoi lasciare le bimbe giocare insieme :-) un salutone!

    RispondiElimina
  17. :-) ho sempre meno tempo ma appena posso clic, e arrivo! è una fatica 8 volte tanto un figlio solo, ma anche una bellezza incredibile vederne crescere due, ripercorrere conquiste della prima, rimettere anche gli stessi vestitini e vederci dentro due piedini e due manine che si dan da fare... sta in piedi da sola, ma non si è ancora lanciata nei passi senza un appoggio; in compenso gattona lesta e apre tutto, cassetti, ante, è un terremoto, l'esatto opposto della prima... ho messo la sdraietta su cui non è mai dico mai stata! impossibile tenerla ferma. Ora inizia a dare la pappa ai suoi pupazzi, a infilare le forme, fare torri e travasi... 12 mesi ben spesi, tra un'antibiotico e l'altro (6 ne ha già fatti! e 3 asme!), per fortuna è quasi 80 cm x 12 kg, e ne veniamo fuori. Abbiamo fatto la festa dei compleanni... è stato bellissimo: per l'occasione ho noleggiato un gonfiabile (su cui la grande on va, e la piccola si diverte un mondo!), la macchina per lo zucchero filato, la torta con la giostra dei cavalli e tante leccornie... faticosissimo, ho organizzato e messo su la festa tutta da sola, ma è stata memorabile! :-)
    Quanto ai disegni, la grande inizia a farne di meravigliosi... tanti dettagli, principesse, sirene, cuori e stelle, è incredibile giorno dopo giorno quante forme prendono i loro pensieri. Col pongo crea ballerine, fiori, disegni... anche se oggi ha tentato di strozzare sua sorella, che spavento! A questa età il limite tra la carezza e la voglia di eliminarla è labile, ci vogliono ottanta occhi. Gioie e stanchezze del ruolo di mamma...

    RispondiElimina
  18. Ma la tua piccolina è davvero avanti! Se penso che Topastro ha iniziato a gattonare a 11 mesi e camminare che ne aveva quasi 15! Non parliamo di peso poi... che invidia. Ma sai che il mio Topo ancora non arriva a 15 kg? La pasta in bianco non ingrassa ah ah! Caspita che festa che hai organizzato, la festa che ogni bimbo vorrebbe avere per il suo compleanno. Da quello che racconti deve essere bello vedere crescere due bimbe insieme. Ma sono sicura che tu sei molto brava a gestire spazi, affetti e i tuoi ottanta occhi. :-)

    RispondiElimina

Commenti ANONIMI momentaneamente SOSPESI causa spam.