lunedì 23 giugno 2014

La pagella e il centro estivo

E infine, dopo il giudizio del primo quadrimestre è arrivato quello di fine anno scolastico. Finalmente ci hanno consegnato la pagella! È stato un anno molto impegnativo e non tanto dal punto di vista didattico ma per quanto riguarda i cambiamenti, i nuovi ritmi, le aspettative, le responsabilità... Su tutto abbiamo dovuto fare i conti con il caratterino deciso e spesso troppo puntiglioso di Samuele che se dice "no" è "no" e fargli cambiare idea spesso è quasi impossibile.
I voti son tutti belli e anche la valutazione finale mi rende orgogliosa del mio bimbo testardo però spero che il prossimo anno sia un pochino più disposto a cedere, magari ogni tanto, magari con le maestre.... Dire "no" è giusto ma bisogna imparare a valutare la situazione, dare spiegazioni ed essere educati. Non va bene negare a priori per semplice presa di posizione senza giustificazioni.
Il centro estivo è già iniziato e promette bene. Naturalmente è un centro estivo privato perchè a Rimini il centro estivo comunale per i bambini della scuola primaria non c'è, (a parte pochissimi posti in un servizio ludoteca che però ha orari molto ridotti). Ho scelto un centro estivo con base vicino casa e per Samuele pare sia contento. I bimbi vanno al mare, in piscina, al parco... praticamente sono sempre fuori e si divertono un bel po'. Si muovono a piedi e con i mezzi pubblici e quasi ogni venerdì fanno piccole gite. 
A proposito di scuola vi lascio questo video intervista ad alcuni ragazzi che hanno appena iniziato gli esami di maturità. Mi piace che sia data voce ai giovani la possibilità di esprimere la loro opinione su temi importanti. Il video è stato realizzato da Saverio Tommasi che riesce a trattare ogni tema con molto realismo ma anche ironia e tanto rispetto. Dei suoi video mi piacciono molto L'amore al tempo della sindrome di Down Genitori gay: davvero i figli sono felici?Manuela che ha messo le ali alla sua carrozzinaLa storia delle malattie rare è una storia comuneMamma, chi sono le lesbiche?
Non posso chiudere questo post senza invitarvi a dare un'occhiata alla nuova rubrica sul blog Parchi per tutti: cos’è il parco giochi per te? Racconti dal parco giochi. Se volete partecipare anche voi potete inviare il vostro racconto a parchipertutti@gmail.com
Potete raccontare come vivete il parco giochi: bello, brutto, assente nella vostra città, luogo dove i bimbi si divertono, fanno amicizia... Luogo in cui tutti i bimbi si divertono oppure alcuni sono esclusi? Il racconto di mamma Federica lo trovate qui: Nella nostra città, Brescia, non esistono i cosidetti “parchi inclusivi”...
Qui sopra invece un video che mi è stato segnalato da alcuni studenti di Psicologia, (Padova). Un progetto al fine di sensibilizzare la cittadinanza riguardo le numerose barriere architettoniche presenti in città. 
Infine vi segnalo, non è colpa mia se oggi sono state pubblicate tante notizie interessanti il post di Daniela Tomasella: Cosa NON E’ una persona con sindrome di Down che segnala una pagina di un sito web in cui si spiega cos'è la Sindrome di Down. Peccato che le informazioni siano errate e scritte in maniera poco rispettosa. Il testo è già stato segnalato dalle mie care amiche blogger Silvia Geroldi, Barbara Damiano, Caterina e tante altre. Per fortuna la rete spesso è un posto popolato da persone con buone intenzioni :-)

4 commenti:

  1. Al di là di ringraziarti per tutte le belle segnalazioni che ci fai, Claudia (come sempre d'altronde!), io voglio dare un bacetto virtuale al tuo Topastro per la sua promozione e per il giodizio finale :-) complimenti!
    Sono certa che smusserà un pò gli spigoli del suo carattere man mano che andrà avanti nel percorso scolastico, intanto tu goditi la soddisfazione di questa positiva fine del primo importante anno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Maris, anche io spero tanto che smusserà gli spigoli del suo carattere perchè a volte è davvero difficile per me.

      Elimina
  2. Dai ma veramente non c'è il centro comunale? Da noi si tutto luglio e agosto mezza giornata il mattino, i miei bambini si stanno divertendo tantissimo. Solo per i bambini delle elementari perché devono saper nuotare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, purtroppo non c'è. Il centro estivo comunale c'è solo per i bambini della scuola infanzia. In realtà esiste un servizio pensato per i dipendenti della provincia e aperto a circa 30 bimbi ma per me gli orari e la zona dove si svolge sono scomodi. Però di centri estivi privati ne abbiamo di tutti i tipi e tutti i gusti :-D

      Elimina

Commenti ANONIMI momentaneamente SOSPESI causa spam.