giovedì 2 aprile 2015

2 Aprile: Giornata Internazionale del Libro per Bambini e Ragazzi - La mia famiglia

Buongiorno e buona giornata internazionale del libro per bambini e ragazzi a tutti! Questa ricorrenza, ICBD – International Children's Book Day, (che cade nel giorno in cui nacque Hans Christian Andersen), è nata per valorizzare l’amore per la lettura e l’importanza dei libri durante l’infanzia.
Ogni anno una diversa sezione nazionale di Ibby ha la possibilità di essere lo sponsor internazionale dell'ICBD. La sezione nazionale invita uno scrittore e un illustratore a scrivere una storia e illustrarla in occasione di questa giornata. Il 2 aprile le sezioni nazionali organizzano iniziative legate alla promozione del libro per ragazzi su tutto il loro territorio nazionale. Il tema di quest'anno è "MANY CULTURES ONE STORY" - "TANTE CULTURE, UNA STORIA".
In questa giornata speciale mi piacerebbe proporvi un libro fresco di stampa che ho scoperto lunedì scorso alla presentazione ufficiale che si è svolta durante la Children's Book Fair di Bologna. Alla presentazione c'erano l'autrice: Gianna Braghin, l'illustratrice: Vessela Nikolova e poi ancora il professore Livio Sossi, Paolo Bernardi, (presidente di Bacchilega editore), Alfonso Cuccurullo, (formatore nazionale Nati per Leggere), Angela Catrani e tante persone curiose. Del libro ne ha già parlato Anna Pisapia sul suo blog e vi invito a dare un'occhiata al suo racconto. Un'altra recensione qui: Buk a zig zag.
Anche io son rimasta particolarmente colpita dalla freschezza di questo libro ma anche dall'importante argomento trattato. Un libro importante ma leggero e divertente. La mia famiglia. Sono andata alla presentazione ad occhi chiusi, non avevo idea di che tipo di libro si trattasse, della fascia d'età cui fosse destinato e non avevo letto neppure la trama. Avevo solo 7 ore per visitare la Children's Book Fair e prima di partire avevo già deciso che avrei partecipato a non più di 2/3 presentazioni/eventi e il resto del tempo lo avrei dedicato agli stand degli editori. Bacchilega pubblica dei libri molto carini e poi alla presentazione sarebbero state presenti tante ragazze di LIA, (Leggere insieme… ancora!), e così alle 11 precise ero seduta nella sala dove si è svolta la presentazione 
Mi piacciono i libri, adoro quelli per bambini e amo le belle storie. La mia famiglia è proprio una bella storia che inizia così: Stamattina è arrivata una supplente perché la nostra maestra è ammalata e, siccome non ci conosce, ha detto: "bambini, prendete un foglio e disegnate la vostra famiglia." La lettura del libro è stata fatta da Alfonso Cuccurullo e chiamarla "lettura" è davvero riduttivo. Lo avevo sentito leggere NOI, (Elisa Mazzoli e Sonia MariaLuce Possentini), lo scorso anno nella stessa sala ed ho rischiato seriamente di piangere. Lui non legge, recita. Quest'anno la storia era più allegra ma a me è venuta ugualmente la pelle d'oca perché Alfonso riesce a trasportarti dentro i libro, dentro la storia, seduto su quel banco di scuola a pensare a come disegnare la tua famiglia.
La storia raccontata nel libro è semplice e vera; il bambino protagonista inizia a pensare alla propria famiglia, a quali sono le persone importanti della sua vita, a chi vuole bene, chi vede abitualmente, chi sono le persone con cui trascorre tanto tempo. E così nel disegno man mano appaiono la sorellina, la mamma, il nuovo marito della mamma, il papà, il nonno paterno, la nonna morta, i nonni materni, la badante, gli zii, i cugini,... Il disegno racconta una storia che il bambino compone nella propria mente: aneddoti, curiosità, eventi particolari e particolarità di ogni componente della famiglia che vengono raccontati mentre lui disegna.
Un libro semplice ma molto speciale che ammette l'esistenza della famiglia allargata, di situazioni diverse, bambini diversi, (anche i compagni del protagonista disegnano la loro famiglia a modo loro), un libro che propone anche situazioni buffe che fanno sorridere e ripensare alla propria infanzia come "... perché le nonne non hanno i capelli normali, neri o gialli, come le mamme o le zie, no, loro hanno i capelli bianchi, o azzurri..." e a me è subito venuta in mente la mia nonna Palmira che aveva i capelli corti, cotonati e azzurrini o grigio polvere.
Anche quando, dopo la lettura, si è parlato di scherzi che i grandi fanno ai bambini, mi è tornato alla mente un episodio dell'infanzia. Un lontano parente che da piccina ci veniva spesso a trovare, ma qualche volta andavamo noi a casa sua e di sua moglie. Lui era Alighiero e la moglie Fedora. Alighiero mi portava in stazione a Savignano a vedere i treni che passavano e poi mi diceva, calcando la voce su ogni singola lettera: viiigliacca! Io non conoscevo il significato di quella parola e per anni mi son chiesta cosa volesse dire, perché mi guardava e pronunciava quella parola in maniera così marcata? Cosa avevo combinato di male? 
Altrettanto interessante è stata l'analisi fatta dal prof. Sossi a cui ha accennato Anna Pisapia e che ho apprezzato davvero tanto pure io. Come sarebbe bello poter partecipare a una presentazione simile per ogni libro dedicato ai bambini... Le illustrazioni sono davvero particolari ma mi piacciono, (non mi chiedete perché, non lo so, ma ci sono alcuni tipi di illustrazioni troppo "moderne" che proprio non mi piacciono e spesso e volentieri influenzano in maniera decisiva il non acquisto di un libro), e Vessela è stata così gentile da disegnare un uccellino per Samuele. Grazie anche a Gianna per l'autografo, conserveremo con cura questo bellissimo libro! È stato bello sentire Gianna raccontare qualche episodio dell'infanzia e Vessela spiegare perché aveva disegnato i compagni di scuola del protagonista semitrasparenti o i familiari simili a matriosche sulla copertina e precisare che i disegni dei bambini all'interno del libro sono stati realizzati da bambini veri. Testo e illustrazioni si completano alla perfezione.  
Samuele, credo che conti molto anche il suo giudizio, anche se in questo caso parliamo di gusti visto che non è in grado di valutare se La mia famiglia è un bel libro oppure no ma solo di dire "mi piace" oppure "non mi piace". Ieri sera lo abbiamo letto insieme dopo aver terminato il libro Dinodino, solitamente leggiamo un paio di pagine a testa perché lui ancora adora farsi leggere le storie più che leggerle da sole. Io ero stanca ma lui di più. Gli ciondolava la testa e sbadigliava ogni tre parole ma non si è voluto fermare. Chissà se si è identificato in quel bambino visto che pure lui ha una famiglia che si discosta un po' da quella classica e tradizionale. Samuele vive con me ma due volte al mese trascorre un week end lungo con il papà e rispettiva fidanzata. Samuele ha un gatto a casa di mamma e due a casa di papà, uno di questi giorni glielo chiedo se si sente come il bambino del libro. Ah dimenticavo il suo giudizio: mi è piaciuto mille.
Dimenticavo: se vi piacciono i libri sulla diversità che io preferisco chiamare unicità, cliccate Mi Piace sulla pagina facebook Leggere insieme ancora e date una sbirciatina al blog perché il tema del mese di aprile è proprio: diversità.
Ultimi link poi prometto che chiudo il post. Diversità, libri, Children's Book Fair, autori, illustratori, ... NOI
Dal blog Il Mosaico Cooperativa: Novità Bacchilega Junior: NOI
Presentazione presso Cartamarea 05/10/2013
Recensioni: Mamma Claudia e Topastro, Libri e marmellataMilk BookBacini di farfallaLe nuove mamme, Tropico del libro, Figli moderniUn libro ancora.
NOI entra a far parte della bibliografia IBBY dedicata alla disabilità

2 commenti:

  1. Cara Claudia, non ci credo!! Abbiamo anche lo stesso disegno dedica... qui c'è un sottile filo rosso che ci unisce e la trama si infittisce di giorno in giorno. Grazie per avermi fatto scoprire la ricorrenza del 2 aprile. Grazie per avermi fatto ascoltare e scoprire anche Alfonso Cuccurullo. Grazie per uno sguardo diverso e arricchente su questo libro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie anche a te per tutti i commenti che hai lasciato su facebook. Mi ha fatto molto piacere scoprirti e conoscerti anche se solo virtualmente. Credo fermamente che la rete, spesso, provochi un grande arricchimento! Si conosco cose, libri, persone e si creano anche dei bellissimi legami!

      Elimina

Commenti ANONIMI momentaneamente SOSPESI causa spam.