giovedì 14 febbraio 2013

Buon San Valentino

Non considero San Valentino una festa importante, dimostrare il proprio amore alle persone a cui si vuol bene è una cosa che si fa tutti i giorni. Questa mattina però ho spiegato a Topastro che era la festa di tutte le persone che si vogliono bene
Topastro è andato a scuola con una scatolina piena di cuoricini di cartoncino colorato e li ha distribuiti a maestre e bambini. Durante la mattina i bambini hanno realizzato un grande mandala gigante a forma di spirale usando ciotole di acqua contenenti una candelina accesa. 
Topastro ha portato a casa la sua candelina spenta e mi ha spiegato che il mandala era per Acquarello, per mostrare al draghetto l'acqua che lui conosce poco bene.Nel pomeriggio siamo andati ad ascoltare storie in biblioteca, a Cesenatico, dove la bravissima e simpatica Elisa Mazzoli ha coinvolto i bimbi con racconti e canzoni. 
Vi avevo già parlato di lei in altri post: Racconti InCantiLupo Luca aveva i dentiletture in biblioteca. I suoi libri sono davvero molto carini, teneri, con belle illustrazioni, messaggi importanti e soprattutto piacciono ai bambini! Li trovate quasi tutti sul blog di Elisa: TESTI DI TESTA a cura del cuore
Il prossimo appuntamento con Elisa, per chi è della zona, sarà il 28/02/13 presso la biblioteca di Cesenatico con "Morbido mare".
Insomma devo dire che è stato un bel San Valentino!
Anche Topastro si è divertito ad ascoltare i racconti di Elisa e ha ciucciato il dito per tutto il tempo che siamo stati in biblioteca. E' un periodo in cui è abbastanza stanco, speriamo si riprenda :-)
Ed ora me ne vado a leggere un pezzo di libro sdraiata sul letto.
Il comodino è diventato una dependance della libreria. Inizio un libro, lo lascio a metà per iniziarne un altro che mi ispira di più, poi riprendo il primo... Avevo da poco terminato di leggere "Io sono nato così" e avevo ripreso a leggere "Maria Montessori" ma proprio ieri un'amica mi ha regalato  "E adesso vado al Max!" e non ho potuto resistere...

14 commenti:

  1. Buon S. Valentino. Samu è molto impegnato con il dito, ma mi sembra attento. Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Attentissimo! A Samu piace molto ascoltare le storie.

      Elimina
  2. San Valentino è un'occasione carina per scambiarsi una dolcezza con chi si vuol bene, ma non deve diventare un fenomeno da baraccone come spesso invece sembra essere. Le esagerazioni a me non son mai piaciute, in nessun campo.
    E' molto carino coinvolgere i bambini come hai fatto tu con Topastro in un gioco dell'amore, per dire "ti voglio bene" ad amichetti e maestre o persone importanti per loro :-) l'idea dei cuoricini è molto bella!

    Un caro saluto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me non piacciono le esagerazioni, preferisco festeggiamenti, per ogni evento, più contenuti ma sinceri :-)

      Elimina
  3. Buon San Valentino, cari Claudia e Topastro :)
    Sono contenta sia stata una bella giornata, piena di avventure per lui e di letture per tutti e due. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  4. ps: il mio comodino era così, e poi anche la testiera del letto, così alla fine per disperazione ho messo una nuova libreria in camera, sono incorreggibile...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cì, che bella l'idea della libreria in camera! Dovrei farci un penserino!

      Elimina
  5. Anche il mio comodino è diventato così, infatti sto progettando in futuro di fare un angolino in camera un po' più ampio dedicato a lettura, scrittura e macchina da cucire. P.S. Condivido anch'io la tua idea di San Valentino!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao MissMeletta, sarebbe bello, come Cì, avere una piccola libreria in camera :-)

      Elimina
  6. Buon Valentino anche a te e Topo....rigorosamente in ritardo. Che bella idea la scatolina con i cuoricini da distribuire.
    E poi ...anche io faccio così con i libri, anche se non sempre. Ma spesso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gli auguri sono graditi anche in ritardo!!!!

      Elimina
  7. Che nostalgia di Cesenatico, in inverno riusciamo ad andarci solo dal sabato pomeriggio fino alla domenica sera e le iniziative in biblioteca non ci sono.
    Ho scorto tra i libri "I bottoni di Napoleone" a me è piaciuto, ma gioco in casa avendo studiato chimica. Mi piacerebbe sapere cosa si riesce a portare a casa chi non ha studi specifici, quando lo finirai potresti scrivere due righe?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao mammozza! Chissà se in estate riusciamo a incontrarci a Cesenatico... magari al Museo della marineria :-)
      I bottoni di Napoleone mi piace moltissimo! Ne ho regalata una copia anche a Giorgio perchè le storie che sono contenute del libro sono davvero interessanti! Non l'ho ancora finito perchè nel frattempo ho iniziato altri libri ma, nonostante io non capisca NIENTE di chimica, (spesso ho saltato qualche parte), lo trovo molto interessante! Spero di riuscire a finirlo e avevo in programma di parlarne in un venerdì del libro perchè il mio giudizio è sicuramente positivo!

      Elimina
    2. Che piacere sapere che anche chi è a digiuno di chimica riesce ad apprezzarne le connessioni con la realtà quotidiana.

      Elimina

Commenti ANONIMI momentaneamente SOSPESI causa spam.