lunedì 23 settembre 2013

Prima settimana di scuola e Famiglie SMA

La prima settimana di scuola è terminata e noi abbiamo trascorso una piacevole domenica al Mulino Sapignoli: amici, letture, Il gatto con gli stivali, burattini e piadina romagnola. La settimana scolastica, per fortuna, si è conclusa meglio di come era iniziata e pare che l'iniziale reazione: non mi piace, domani non vado, i compiti non li faccio, ... si sia trasformata in: mi piace però la maestra parla troppo, mi piace però sono stanco, mi piace però io questa cosa la faccio come mi pare, la maestra ha detto così, ...
Sabato alle 12:45 ho tirato un sospiro di sollievo perchè la tensione è stata tanta, per me. Samuele invece era agitato, saltava come un grillo, faceva cadere ogni oggetto lungo il suo percorso e non poteva fare a meno di parlare o stare in movimento. Domenica Samuele ha potuto sfogare tutta l'energia in eccesso correndo nel grande parco del Mulino e saltando dentro e fuori la fossa Viserba. E oggi è iniziata la seconda settimana. 
Non è per niente facile abituarsi alla nuova routine. Io sono una di quelle persone che trova sicurezza nella cose che conosco bene, le cose nuove mi innervosiscono. Non riuscire a capire se Samuele ha un compito da svolgere a casa, se le maestre hanno gradito i giochi e libri che mio figlio ha portato a scuola, rimanere con il dubbio che la maestra abbia pensato fosse Samuele il bimbo che cantava mentre lei spiegava... 
Mi arrabbio, dormo poco... E' un periodo e sono sicura che passerà in fretta, tra l'altro è la prima volta che mi capita di essere così nervosa per una cosa che, a pensarci bene, dovrebbe semplicemente rendermi curiosa. Ma forse non è solo la scuola a rendermi agitata. Nel frattempo, per abituarsi alla nuova routine ho preparato un cartello da appendere alla nostra porta. Samuele la mattina si prepara da solo: si alza, fa colazione, si veste e controlla se ha preso tutto il necessario per la sua giornata scolastica: zaino, astucci, quaderni, (i libri non ce li hanno ancora consegnati), grembiule, acqua e merenda.
Mi è sembrata un'idea carina. Per concludere vorrei lasciarvi un video per presentarvi la campagna solidale di Famiglie SMA. Dal 23 settembre al 12 ottobre 2013 sarà possibile inviare un sms per donare 2 euro per contribuire alla realizzazione del progetto SMArt. Di cosa si tratta? "Lo scopo del presente progetto è quello di creare un S.ervizio M.ultidisciplinare di A.ccoglienza R.adicato nel T.erritorio dedicato a migliorare l’assistenza ai pazienti affetti da Atrofia Muscolare Spinale (SMA) con lo scopo di uniformare e diffondere a livello nazionale gli standard di “cura”, intesa come presa in carico, in modo da creare una rete territoriale in grado di poter gestire in maniera ottimale l’arrivo dei pazienti e dei trial clinici, affiancata da sportelli di informazione che aiutino i genitori e i pazienti a districarsi nel multiforme mondo legato alla patologia."
Naturalmente Topastro ha già inviato il suo primo sms per sostenere Famiglie SMA, l'associazione di cui io e lui ci sentiamo parte. Topastro ormai è informatissimo e qui potete leggere la sua risposta alla domanda cos'è la SMA? È una malattia che non fa camminare molto bene i bimbi. Un po' camminano, dopo un po' cadono e quindi devono usare la sedia a rotelle. Loro cadono perchè hanno i muscoli deboli. Alcuni bimbi hanno anche un tubo per respirare e alcuni bimbi possono morire, (ti ricordi che alcuni sono morti?). 
Cosa si può fare per la SMA? Si possono dare dei soldini a delle signore che cercano una cura.
Informazioni più dettagliate le potete trovare qui: atrofia muscolare spinale. E poi... che posso dire? Lo mandate anche voi un sms per sostenere questo importante progetto e aiutare tutti i bimbi con la SMA? :-)
Per chi volesse condividere sul proprio blog o profilo/pagina facebook la campagna solidale di Famiglie SMA qui trovate informazioni, banner e video: Campagna SMS Solidale 2013.

10 commenti:

  1. Brava Claudia sei davvero mitica quando pubblicizzi a gran voce le iniziative a sostegno delle famiglie SMA e partecipi attivamente nel donare sostegno e voce a chi voce in capitolo ne ha magri meno di altri.
    Cerca di essere il più serena possibile in merito alla scuola (a io avviso hai superato bufere più impegnative, o sbaglio?;0)). La tua serenità sarà anche quella di Topastro, vedrai.
    Puoi sempre confrontare le tue sensazioni con amiche che hanno già vissuto l'esperienza delle elementari o mamme di compagni di Topastro. Le sensazioni vanno sempre ascoltate ma mai portate all'estremo sino a che sono solo sensazioni non concrete. E come ultima chance considerare cambio sezione (se si può fare e ti fa star meglio) o istituito se ce ne sono di meglio.
    Tranquilla mi raccomando!
    una abbraccio
    con affetto
    Claudia
    P.S. mando sms anch'io

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Claudia per le tue parole. La scuola che ho scelto per Topastro mi piace! Così come le maestre. Le ho conosciute alla riunione e mi è piaciuto moltissimo quello ci hanno detto. Però un nuovo inizio è sempre un nuovo inizio... Bisogna trovare nuove routine, nuovi equilibri... e se ci metti qualche altra preoccupazione per motivi diversi dalla scuola, diventa un periodo tosto! Ma passerà :-)
      Grazie!

      Elimina
  2. Ancora grazie per tutte queste informazioni! sms in partenzaaaa!
    Per al scuola: concordo con Claudia nel dire che sono periodi impegnativi e che vanno ascoltate le proprie emozioni e sensazioni. Magari tra un pochino le cose saranno anche più "normali", nel senso che la routine aiuta a trovare la giusta prospettiva!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Carla! Se hai voglia puoi condividere anche tu i banner della campagna sms. Magari sul tuo blog o su facebook... Sulla pagina di Famiglie SMA trovi tutte le informarmazioni, banner statici ed animati, video...
      E per la scuola sono sicura che è come dici ma serve un pochino di tempo!

      Elimina
  3. Ciao Claudia, speriamo che le cose si tranquillizzino, sai il nuovo inizio crea sempre un po' di agitazione. Topastro sta diventando un ometto, credo sia normale che voglia fare tutto un po' a modo suo, ma io sono sicura che tu e le insegnanti saprete guidarlo al meglio. Come sai, non ho esperienza di bambini, però posso dirti che quando devo cominciare qualcosa di nuovo o riprendere qualcosa, la tensione prende pure me! Forza, sarà un anno pieno di tante cose nuove e belle e con tante scoperte interessanti per te e il tuo bimbo! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Danda, grazie per le tue parole. Non serve a molto avere esperienza di bambini ma provare a capire, e tu lo hai fatto :-)
      Prima o poi tornerà la quiete.

      Elimina
  4. Solidarietà :)
    Leggendo i vari racconti realizzo quanto ogni scuola sia diversa.
    E sicuramente ce la caveremo!!!
    Lasciamo soffiare via il Garbino quando passa nelle nostre case e guardiamo fiduciose e con curiosità - esatto, lo penso anche io - alla nuova avventura! :) :D
    Ricordi? "Comunque vada sarà un successo!" ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Cì, ogni scuola diversissima. Il garbino se ne andrà! Non so quando ma succederà... ho fatto pure la rima :-D
      Certo che ricordo cosa ci siamo dette e ci credo ancora

      Elimina
  5. Dai vi abituerete :-) io sono molto contenta perché Second si sta comportando bene, forse il fatto che non avevo grosse aspettative ha aiutato. spero che continui così anche quando comincerà l'orario lungo e di non aver sbagliato a sceglierlo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo supermamma, ci dovremo abituare e ora va già meglio. Spero che anche per voi tutto prosegua al meglio!

      Elimina

Commenti ANONIMI momentaneamente SOSPESI causa spam.