lunedì 24 febbraio 2014

Copyright e tutela dei minori

Copyright e tutela dei minori... Venerdì, come racconta Barbara nel suo post, è accaduto un fatto piuttosto spiacevole e vi invito a leggere cliccando sul link più sotto per saperne di più, (parliamo di un foto-collage creato utilizzando le foto di due minori). Condivido il post di Barbara e vi copio qui sotto alcune frasi che riassumono il fulcro del problema sperando che chiunque passi di qui si illumini e la prossima volta che in futuro, qualora decidesse di usare una foto prelevata dal web si domandi: è di qualcuno questa immagine? La posso prendere e usare per inserirla in un mio post o condividerla sui social network per mostrarla agli amici? La foto ritrae un minore? Posso utilizzare la foto di un minore senza che la madre o il tutore abbia firmato una liberatoria?

mamma fatta così: Mi dissocio e mi sdegno: Venerdì scorso sono stata mio malgrado coinvolta in una spiacevole vicenda che chi mi segue anche su Facebook (link) già conosce...

“NOTA DI SERVIZIO:  una foto di Killò, mio figlio, è stata pubblicata senza la mia autorizzazione e in barba alle norme sul diritto d'autore, ed utilizzata come apertura di questo post che sta facendo il giro del web. Mi preme avvisare che mi dissocio completamente e con fermezza dai contenuti dell'articolo, che in nessun modo rappresentano il mio pensiero e che veicolano peraltro informazioni sbagliate (ad esempio: “I bambini con Sindrome di Down hanno tanta fame” !!!!!!!!!!!!!!!!)
Ho già provveduto ad avvisare l'autore Vito Kahlun @vitokappa e a richiedere l'immediata rimozione della fotografia. Dal momento che non risponde, sono costretta a passare alle vie legali.
Vi prego di cancellare il suo post dalle vostre bacheche e perdonatemi se lo farò anche io nella mia, perdendo i vostri commenti, ma ho perso la pazienza e non voglio sostenere chi fa del web un uso improprio e furbetto.”

In serata, Vito Kahlun è riapparso, gentile, pacato, disponibilissimo a rimuovere la foto e addirittura a darmi spazio da lui, scusandosi, ammettendo candidamente la sua totale ignoranza sulle leggi del copyright e la tutela dei minori, pur essendo un blogger professionista, pur collaborando con testate online. 

Quando si trova una foto sul web, non significa che sia libera da copyright. 
Le foto che ritraggono minori possono essere pubblicate solamente dopo aver ottenuto l'autorizzazione dai genitori o tutori,  è necessaria una liberatoria scritta e firmata.

Chi lavora nel web, a livello professionistico o hobbistico DEVE SAPERE che se trova una foto su Google, bisogna controllare la fonte, la licenza, le indicazioni di  copyright. 

Se anche voi pensate che la legge sul copyright e la tutela dei minori non sia una barzelletta condividete il post di Barbara, grazie. Non il mio post, quello di Barbara: Mi dissocio e mi sdegno.

6 commenti:

  1. ben ri-bloggato!
    Condivido tutto.
    Rispetto dei minori in primis e del copyright a monte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cì. Non immagini quanto male mi abbia fatto leggere i commenti di chi ha affermato che la colpa è della mamma di Killò visto che le foto di suo figlio inizialmente le ha messe lei sul web. Una cosa assurda. Lei si sta impegnando per cambiare un pochino la visione che tutti abbiamo delle persone con SdD e se inserire una foto aiuta ben venga. Ma mica perchè vedi una bicicletta parcheggiata per strada puoi dire "l'hai lasciata lì e io l'ho presa"

      Elimina
    2. Eccomi qui, a ringraziare. Sai che anche io mi sono stupita al primo commento in cui si diceva che la colpa alla fine era mia. Sono stata io a pubblicare quella foto.
      Ho pensato ad un caso isolato, ad una persona che aveva voglia di fare rissa. Ma poi ne sono arrivati altri, uguali nel senso, formulati anche in modo gentile. Non sono più stupita, sono amareggiata. In questi giorni cerco di guardare a tutte le persone belle che ho incontrato nel web e tu ci sei e anche Cì. E da questo prenderò nuove energie per accettare la presenza di tutto il resto e per continuare a rompere le scatole, con un sorriso ;))))))

      Elimina
    3. Barbara io lo sapevo già, e sono sicura pure tu, che ci sono persone convinte del fatto che le foto dei minori non devono mai essere pubblicate sul web. Spesso siti e/o blog pubblicano post in cui spiegano i motivi. Ognuno ha la propria opinione in merito e non aver rispetto per le idee altrui è una cosa che non mi piace. Io in parte son d'accordo con chi dice di fare attenzione e infatti uso il watermark, niente foto di nudo, nessunissima foto di amici di mio figlio... E so che tu fai lo stesso!
      Al giorno d'oggi credo sia quasi impossibile evitare che qualche foto finisca su qualche social e trovo siano molto più "pericolose" le immagini postate nel web a caso, ovvero quelle scattate ai compleanni o alle feste... Io ogni volta che partecipo a una festicciola vedo tante mamme scattare foto di gruppo con il cellulare e pubblicarle immediatamente su faceboog o instagram senza chiedere il permesso ai genitori dei bimbi ritratti nell'immagine. Le persone che ti hanno criticato pensano che le foto dei loro bimbi non siano su face book? Io sono sicura che ci sono eccome, pubblicate senza permesso. A me capita di chiedere la cortesia di non pubblicare su face book foto di feste in cui appare mio figlio ma non immagini che faccia che fanno le persone! Mi guardano scocciate come fossi un’aliena. Insomma, come sempre, esistono persone con idee opposte ma ciò che manca è il rispetto. Rispetto per le idee altrui, rispetto per i minori, per il copyright…
      Io son felice di essere sul web, (è come nella vita reale: cose belle e cose brutte), e di aver conosciuto virtualmente tante persone belle come te! Il tuo modo di rompere le scatole con un sorriso è meraviglioso: non smettere mai!

      Elimina
  2. Appoggio!
    E la scusa di "non so" oramai è vecchia, vergogna profonda!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti Carla... la legge non ammette ignoranza

      Elimina

Commenti ANONIMI momentaneamente SOSPESI causa spam.