martedì 25 febbraio 2014

Custodia per il mio eBook Reader

Ebbene sì: da qualche settimana a casa mia è arrivato un piccolo eBook Reader. Un modello base, era in offerta all'ipermercato ed io era da un po' che pensavo al passaggio dal formato cartaceo a quello elettronico. I motivi sono sostanzialmente due: spazio e risparmio. A casa mia e di Samuele ci sono circa 500 libri miei e 150 suoi senza contare vecchi libri di scuola, album da colorare, album foto, quaderni, giornaletti... 
Lo spazio non aumenta. Abbiamo alcune librerie che sono piene, i libri in doppia fila e ogni volta che compro un libro nuovo mi domando "dove lo metto?". Il secondo motivo è il risparmio. La versione elettronica dei libri ha un prezzo inferiore rispetto a quella cartacea e ciò significa che posso leggere di più. E poi quasi tutti i siti di vendita libri in formato elettronico propongono offerte giornaliere per acquistare uno o alcuni libri, solo per 24 ore, ad un prezzo speciale... Fatta questa premessa voglio farne un'altra: non abbandonerò mai la carta perchè io sono quella che ama sfogliare i libri: provo piacere nel sentire il rumore che fanno le pagine quando vengono girate e la prima cosa che faccio quando arriva un pacco con i libri è annusare e toccare. 
Sicuramente continuerò ad acquistare la versione cartacea di tutti i libri per Samuele, su questo proprio non si discute, e qualche libro tradizionale anche per me. Leggere su un eBook Reader è davvero strano, è così freddo e impersonale tenere in mano un pezzo di plastica che pare una lavagnetta. Non devo ruotare la testa per leggere la facciata di destra o quella di sinistra perchè il monitor è uno ed è sempre davanti agli occhi, non si possono sfogliare le pagine come ho già scritto sopra e il formato del libro non cambia mai, pare di avere in mano sempre lo stesso libro anche se si passa da un romanzo d'amore a una storia vera o a un giallo, (niente più libri piccini alternati a grossi tomi, libri dalla copertina lucida oppure opaca, niente più distinzione tattile tra rilegati o semplice brossura). 
Niente più "mancano pochissime pagine alla fine: voglio conoscere il finale ma che tristezza che la lettura stia per terminare". Vero che a piè pagina sono indicate le pagine ma le emozioni sono diverse. Avere un libro in mano, con la maggior parte delle pagine a sinistra e un piccolissimo spessore a destra è una sensazione particolare e fisica, diverso è leggere "PAG. 290 DI 301". Forse mi devo abituare ma è certo che leggere su un display non mi provoca lo stesso piacere della lettura su carta. Per migliorare un pochino la sensazione ho deciso di cucire una custodia di tessuto. Lo so che le vendono, ne ho viste diverse nei negozi ma costano parecchio e sono pure bruttine, impersonali. Magari ce ne sono anche di belle ma non oso immaginare quanto costino.
Questa volta il progetto si è rivelato più difficile del previsto e solo al terzo tentativo sono riuscita a realizzare ciò che volevo. Inizialmente avevo pensato di creare delle tasche di tessuto per fissare l'eBook Reader alla base ma una volta era troppo stretta, l'altra troppo largo... Al terzo tentativo son tornata all'idea iniziale di usare i classici elastici da fissare agli angoli e che avevo inizialmente scartato perchè mi pareva complicato fissare nel punto esatto e alla giusta tensione. 
Con tanta pazienza ho preso un pezzo di tessuto e vi ho posato sopra la mia lavagnetta. Ho appoggiato gli elastici negli angoli e li ho fissati con ago in filo in modo che non potessero spostarsi. Ho preso un altro pezzo di tessuto della stessa misura e l'ho posato sopra al primo con gli elastici, le cuciture a mano mi son servite come guide e ho usato la macchina da cucire per realizzare una cucitura attorno a tre lati e mezzo del mio rettangolo. 
Ho lasciato un piccolo foro che, una volta rovesciata la mia tasca rettangolare, ho utilizzato per infilar dentro un pezzo di tappetino da ginnastica in gomma. Ho chiuso il buco cucendo a mano e con la stessa tecnica ho realizzato una seconda tasca rettangolare senza elastici. Ho unito le due parti della mia custodia cucendo a mano ed ora manca solo un nastrino o un bottone per poterla chiudere. 
Qui sopra potete vedere le immagini delle prime due prove, una finita nel bidone e l'altra abbandonata sul tavolo della macchina per cucire in attesa di capire se può essere riciclata in qualche modo :-)
E poi per concludere: sì, credo che ci si possa abituare a leggere libri con un eBook reader!

14 commenti:

  1. Hai avuto una bellissima idea, anch'io mi sono convertita all'ereader e ho comprato una custodia (a un buon prezzo perchè di fine serie) ma essendo grigia mi mette un po' tristezza proverò a farla anch'io di un bel colore sgargiante:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche le custodie che ho visto io nel negozio erano quasi tutte in tinta unita e di colore scuro. Le foto di questo post sono pessime, scattate in fretta e di sera e quindi non si nota bene ma il tessuto è a righine rosa, grigio, bianco e argento!

      Elimina
  2. Mi piace....guarda io leggo i libri anche su iphone ma certo non è molto pratico ma nel viaggio in metro piacevole....anche se ho un tablet sto pensando in futuro ad acquisto kindle...chissà..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche una mia amica legge sullo smartphone, io non credo ci riuscire, troppo piccino lo schermo. Ma sicuramente in casi di emergenza va benissimo, infatti ho scaricato un'applicazione per leggere pure sul cellulare :-)

      Elimina
  3. Bravissima, come sempre... Anche io sono alle prese con la lettura... in ebook... e devo dire che pensavo peggio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche io pensavo peggio Stefania! Non è piacevole allo stesso modo ma comunque riesco a leggere e spero di abituarmi pian pianino :-)

      Elimina
  4. Grande! Ottima operazione di riuso! :)
    Io è dall'estate scorsa che vorrei cucire una custodia per tablet, avevo la stoffa, gli elastici e pensavo di utilizzare come supporto rigido una copertina imbottita di una vecchia agenda che era perfetta come dimensioni. Ma mi sono un po' arenata per il solo pensiero di doverla cucire a mano. :/
    Per quanto riguarda gli e-book, nonostante siano il futuro del mio lavoro, non mi sono ancora abituata granché a leggerli, però è vero che lo spazio in casa è sempre quello e noi non ci stanchiamo mai di leggere... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Danda, grazie per i complimenti :-)
      Passa di qui! Se porti tessuto, copertina rigida e il tablet, (così lo posi sul tessuto per verificare l'esatta posizione in cui vanno cuciti gli elastici), cuciamo tutto a macchina in 15 minuti. Anche io non sono ancora abituata a leggere e-book ma ci sto provando e, come dice Stefania, pensavo peggio!

      Elimina
  5. Bella, Claudia!!!
    Hai ragione: non ho la tavoletta, ma ho visto solo custodie bruttine e parecchio dispendiose!

    RispondiElimina
  6. Bella! In pratica abbiamo avuto la stessa idea, anche se realizzata in modo leggermente diverso. Anch'io ho cercato di imitare le copertine rigide che si trovano in vendita.
    COmplimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero Pia! Abbiamo avuto la stessa idea :-) e abbiamo due copertine personalizzate

      Elimina

Commenti ANONIMI momentaneamente SOSPESI causa spam.