venerdì 4 febbraio 2011

Libro di stoffa fai da te

Ho finito il libro iniziato qualche settimana fa! Cucito completamente a mano, con ritagli di tessuti provenienti da lenzuola mie e di Topastro, tende, copertine, magliette, alcune pezze di stoffa sono un regalo di una ragazza gentile, nastri e laccetti presi da indumenti smessi e... insomma 99% materiali riciclati. Non è un capolavoro ma a me pare molto carino, anche perchè ogni pezzetto è un ricordo: il quadrato arancione in copertina è un avanzo di un lavoretto fatto al nido frequentato da Topastro per Carnevale 2010, il triangolo bianco un pezzetto del vestito da angioletto che ho cucito per Topastro, il verde di alcune pagine è ricavato da un lenzuolino per lettino, il sole giallo.
Lo sfondo blu e la tasca blu con bordino bianco e blu sono pezzi di magliette e pigiami del Topastro, (sì Dani... eh eh). La pagina blu cangiante un pezzo di tenda, tessuto che ho usato per fare il costume da mago e la tenda per la tana sotto il letto. Il tessuto bianco con le righe azzurre e i fiorellini è un pezzo di un mio vecchissimo lenzuolo e il cordellino beige a cui è attaccato il cerchio arancione era infilato nella coulisse di un paio di pantaloni che usavo alcuni anni fa. Il pile rosso è un pezzo di copertina Ikea che ho usato per fare un gilet. Nell'ultima pagina ho cucito anche un vecchio calzino di Topastro :-)
Procediamo con ordine. Ho numerato le varie facciate del libro.
1. Copertina del libro. Ci sono un cerchio, un quadrato, un triangolo, un rettangolo e un pupazzetto bianco che si attacca e stacca grazie a del velcro. Voleva essere un pupazzo di neve ma ora che lo guardo bene sembra un fantasmino
3. Pagina scricchiolante. All'interno del tessuto bianco a pois neri ho cucito un sacchetto di nylon, uno di quelli che finora si usavano per trasportare la spesa. Ora dovrebbero essere stati tutti sostituiti da sacchetti biodegradabili oppure in carta o tessuto.
5. Pagina con il sole e i raggi creati con dei nastri di vari colori.
7. Pagina verde lenzuolino con tasca per cerchietto arancione. All'interno del cerchietto c'è un grossissimo bottone.
8. Proprio dietro alla pagina con la tasca blu c'è una faccina sorridente creata con del pile rosso e dei fili di lana blu.
9. In questa pagina ci sono due tessuti diversi da toccare. Uno peloso leopardato e uno a rete, bianco
10. Dietro la pagina descritta qui sopra, altri due tessuti diversi. Un pile morbido rosso e un tessuto ruvido con un disegno in rilievo.
11. Una casetta con il tetto rosso e finestre e porte che si possono aprire. Sotto però... non c'è nulla.
13. Nell'ultima pagina non sapevo cosa mettere e ho deciso di cucire un vecchio calzino di Topastro. Il calzino non poteva rimanere vuoto e ho creato un pupazzetto con del pile verde. Al suo interno pezzi delle cannucce di plastica trasparenti dei flaconi del sapone con dosatore :-)
Le pagine del libro in totale sono sette, quattordici facciate. Non sapevo come rilegarle... Alcune pagine hanno uno spessore grosso. Ho creato copertina e retro con un pezzo del lenzuolino verde, una pagina lunghissima verde al cui interno ho messo le cinque pagine singole. Ho cucito tre pagine alla copertina e due pagine al retro. Poi ho coperto le cuciture con dei nastri rossi all'interno e un nastro largo a fantasia marrone fuori.
Le decorazioni sulle pagine le ho fatte quasi tutte prima di cucire la pagina stessa a tasca, come una fodera. All'interno di ogni pagina ho cucito un pezzetto di pile, di tessuto spugna o velo per rendere la pagina più rigida.
Ho lavato il libro, a mano, visto che era interamente fatto di tessuti riciclati che conservo in un grande contenitore di plastica da cui attingo ogni volta che inizio un lavoretto, (e proprio in questi giorni sto cercando di ultimare il lavoretto per partire per la Cina), e poi l'ho regalato.
Non so se questo post vale per il venerdì del libro, che dici Paola?
In ogni caso elenco i partecipanti a questa iniziativa:
HomeMadeMamma
Baby Green
Bryce's House
Cara Lilli
CioccoMamma
Flaviolandia
Libri
MadreCreativa
Mammadifretta
Mamma in Verde
MammaMoglieDonna
Mammauffa blog
mimangiolallergia
supermamma
Su e giù per la Pianura Padana
un non.blog con il minimo sforzo
Voglio una mela blu


NON DIMENTICATE IL GIVEAWAY. Avete tempo fino alle 23.30 di domenica 6 febbraio per partecipare. Nei giorni successivi pubblicherò il nome del fortunato vincitore a cui verrà spedito il cd Forza Diego, corri!

38 commenti:

  1. Ma è bellisssssssssimo...non riesco a pubblicare immagine del giveaway sul blog...come faccio?

    RispondiElimina
  2. cucito tutto a mano? quanta pazienza! sei stata brava...adoro il calzino col pupazzetto!!le calzine mi fanno sempre una gran tenerezza, penso al piedino che c'era dentro.... baci

    RispondiElimina
  3. Grazie MadreCreativa! Se vuoi aggiungere l'immagine del cd FORZA DIEGO, CORRI nella colonna di destra del tuo blog: Bacheca/Design/Aggiungi un gadget/Foto/
    Aggiungi la foto dopo averla salvata dal mio blog e se puoi aggiungi nel campo "collegamento" il link del sito dove acquistare il brano.

    RispondiElimina
  4. Questo libro è meraviglioso!!!!
    Come si può fare per averlo!?!!
    No, caspita, vorrei farlo anche io.. ma quanto sei stata brava! Complimentissimi!

    RispondiElimina
  5. Complimenti, é bellissimo, scommetto che fará divertire un giorno anche i tuoi nipotini! :)

    RispondiElimina
  6. Claudia è davvero bellissimo e cucito tutto a mano poi! Bravissima!!!

    RispondiElimina
  7. moooooooolto bello!
    l'idea di riclare le cannucce dei dosatori è geniale |o|

    RispondiElimina
  8. Sei sempre bravissima, gran bel lavoro! Io ne avevo preso uno da Ikea con la rana, il pulcino e il ragnetto:-)

    RispondiElimina
  9. Regalino per te:
    http://mammamogliedonna.blogspot.com/2011/02/sunshine-award-2011.html

    RispondiElimina
  10. Sei davvero un vulcano di idee.... Io non sono molto abile nel cucire ma credo che sia arrivata l'ora di imparare!! Bellissimo libro. Da oggi vorrei partecipare anche io al "Venerdì del libro"... Mi metto subito al lavorao.

    RispondiElimina
  11. ... soprattutto un libro ricordo dei pezzetti di stoffa/vita del topastro... che ideona

    RispondiElimina
  12. Mi ricordo del post in cui hai mostrato l'inizio di questo progetto... che dire .... complimenti!
    Sarà stato un regalo molto gradito.
    Brava

    RispondiElimina
  13. That is beautiful. Bellisimo lo devo fare anche io qualche giorno per le mie bambine piu piccole.

    RispondiElimina
  14. @MammaMoglieDonna: grazie! Puoi farne uno. Non è stato troppo difficile. Ogni tanto cucivo un pezzo, una pagina... e piano piano ha preso forma. Puoi riuscirci benissimo anche tu!
    @Sybille: l'ho regalato! Spedito ad una mamma che spesso passa di qui a lasciare commenti!
    @Beta: grazie! I tuoi complimenti sono graditissimi, tu con ago e filo fai magie!
    @mammasuperabile: le cannucce dei dosatori le avevo già usate per altri lavoretti, sono molto utili!
    @geng: anche Topastro ha un libro di stoffa comprato, di quando era piccino.
    @Stefania: si, partecipa anche tu che sei bravissima a recensire libri!
    @CioccoMamma: ora che mi ci fai pensare... potrei fare un piccolo collage, una piccola coperta o quadro da appendere con i vari ritagli di tessuti appartenenti a indumenti di Topastro, di quando era piccolo!
    @mammozza: lo spero anche io, non so se è già arrivato a destinazione...
    @Luisa: Thank you!!! Si, voglio vedere il tuo libro di stoffa appena lo fai!

    RispondiElimina
  15. WOW! Bellissimo!
    Certo che vale come libro del Venerdì. Anzi, vale doppio: libro inedito proposto direttamente dall'autrice :-D
    Complimenti per il lavoro e per l'idea
    Bacioni e buon fine settimana

    RispondiElimina
  16. Penso che stamperò questo post, e quando le mie piccole finiranno di giocarci, glielo metterò insieme al magnifico libro che sto per ricevere, nella loro scatola dei ricordi. E' magnifico, appena arriva attendo di aprirlo con loro, vediamo che dicono :-)
    Sei veramente un mito, chissà se riuscirò a sdebitarmi! :-)
    ps avete anche voi una scatola dei ricordi? in realtà della prima avevo usato una scatola di quelle delle strenne natalizie, ma non ci sta più nulla... e per la seconda invece devo ancora trovarla. Ho messo dentro di tutto: dai quotidiani della data di nascita, i braccialetti dell'ospedale, i ciucci, le cose del battesimo, i biglietti auguri dei compleanni, la prima bavaglietta natalizia, le candeline del primo anno, la ciocca di capelli tagliati, ecc, ecc.

    RispondiElimina
  17. @Paola: grazie e Felice Fine Settimana a voi!!
    @Francy: :-) si, si, anche io ho una scatola dei ricordi. Un paio di contenitori di plastica grandi con tutti i vestiti di Topastro di quando era neonato, solo quelli più carini, quelli che hanno un grande valore affettivo... e una scatola di cartone con i lavoretti del nido, biglietti di parchi o eventi particolari a cui abbiamo partecipato, auguri di compleannoa, più o meno le cose che citi tu! Non devi assolutamente sdebitarti in alcun modo! Anzi, mi hai liberato di alcuni ritagli di stoffa, eh eh!

    RispondiElimina
  18. Questo si che è un libro degno di nota! Sei stata proprio bravissima, come sempre d'altronde :-)
    Da grande il tuo ora piccolo Topastro avrà dei ricordi meravigliosi della sua infanzia!
    Ciao ciao!!

    RispondiElimina
  19. A manooo...ma ci hai messo una vita! E' bellissimo, "che te lo dico a fare"?

    RispondiElimina
  20. brava! vai in cina? vengo anch'io! Ho già stampato i biglietti ;-)

    RispondiElimina
  21. Addirittura le cannucce dei dosatori, ma hai riciclato proprio tutto! Il tuo libro tattile mi piace moltissimo, ogni pagina è una scoperta. Quando dici che ogni pezzetto di stoffa è un ricordo ti capisco bene, perchè io ho fatto dei tappeti usando dei miei vecchi abiti. Simpatico il pupazzetto dentro al calzino, credo che Topastro si divertirà un sacco!

    RispondiElimina
  22. @maris: grazie mille!
    @Sandra: eh si, ne ho fatto un pezzettino per volta ed ho impiegato parecchio tempo in questo progettino :-)
    @supermamma: si, anche io in Cina. Io ho stampato passaporto ma i biglietti ancora no! Ci incontriamo in aeroporto? :-)
    @Ninfa: Carina l'idea del tappeto! Topastro lo ha visto, sfogliato e salutato. E' partito, in dono a due bimbe :-)

    RispondiElimina
  23. Sei davvero bravissima... è un bellissimo lavoro!

    RispondiElimina
  24. Grazie cara! Ci sono anch'io per il venerdì del libro :)

    RispondiElimina
  25. E' arrivatoooooo! La giornata è campale, la piccola con le coliche, la grande col rifuto del cibo per gelosia, ma non potevo non ringraziarti ancora pubblicamente! :-)
    La grande ha apprezzato molto, soprattutto i pupazzetti e la taschina: ha capovolto il libro e fatto pendere il pallino, già ribattezzato la canna da pesca... i bimbi san persino trarre dai giochi, nuovi giochi!
    Appena ho tregua e si rilassano ti mando qualche foto :-)

    RispondiElimina
  26. Evviva Francy! Sono contenta che sia arrivato!
    Caspiterina che giornata... E' proprio vero, i bimbi interpretano ogni cosa a modo loro. Spero che la giornata migliori!

    RispondiElimina
  27. Ah, mi era sfuggito il punto dove dicevi che l'avevi regalato...Ci si divertiranno le bambine allora! I tappeti li mostrerò sicuramente, finora però sono sempre subentrate altre idee e così ho rimandato. Ciao!

    RispondiElimina
  28. bene NInfa! Così li vedrò :-)

    RispondiElimina
  29. ho già la valigia pronta e poi devi proprio vincerlo quel libro! sono davvero belli :-)

    RispondiElimina
  30. @supermamma: incrocio le dita!!

    RispondiElimina
  31. è bellissimo!!!! me lo ero quasi persa..kiss!

    RispondiElimina
  32. Ma che brava! Credo proprio che sì che vale per il venerdì del libro, anzi, tiro fuori quello che avevano regalato ad Alice, scrivo un post ad hoc e "linko" a questo articolo... certo che ormai parliamo in modo incomprensibile... "linko"?! ma sarà accettato dai vocabolari di lingua italiana?!

    RispondiElimina
  33. @mammadifretta: grazie!
    @mimangiolallergia: hai ragione: parliamo e scriviamo usando parole che fino a una decina di anni fa non esistevano! Se non si esagera a me non dispiace rimanere al passo con il tempo che corre. Se invece siusa la K al posto di "ch", si abbrevia ogni parola eliminando le vocali, si inseriscono simboli e faccine ogni tre parole, no... così non mi piace.

    RispondiElimina
  34. Questa perla me l'ero persa, MERAVIGLIOSO!!! Complimenti Claudia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :-) se ripenso a questo libro... tutto cucito a mano! Perchè allora non avevo la macchina per cucire. Ho impiegato parecchio tempo a terminarlo e poi l'ho regalato!

      Elimina

Commenti ANONIMI momentaneamente SOSPESI causa spam.